PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Verso lo scontro finale
Primarie e Regionali agitano il Pd, in assemblea le prove generali del possibile divorzio
Un mese dopo le primarie nazionali, si apre in confronto nel partito molisano: le primarie per la scelta del candidato presidente alle prossime elezioni potrebbero costituire il punto di rottura. Una parte dei democratici non sostiene più Paolo di Laura Frattura ed è pronta a lasciare il partito seguendo l’esempio di Danilo Leva e Francesco Totaro.


Carrozzeria Meale
Campobasso. Certo, la vigilia non è stata delle più tranquille: la bufera sul Programma operativo e le proteste contro il presidente Paolo di Laura Frattura forse non aiuteranno un confronto sereno. E’ il primo quasi un mese dopo le primarie del 30 aprile che hanno incoronato a segretario nazionale Matteo Renzi e rafforzato i renziani molisani.

L’assemblea è stata convocata dal presidente Laura Venittelli: l’invito è stato recapitato sulla carta intestata della Camera dei deputati. La rossa parlamentare gioca in casa: sarà il Macte (Museo di arte contemporanea) di via Giappone a Termoli a ospitare dalle 10.30 le prove generali di un possibile divorzio. C’è chi nel partito non ci sta più bene e aspetta l’esito dell’assemblea per tirare le somme. Poi, forse, farà le valigie, come hanno fatto già Danilo Leva e Francesco Totaro che hanno seguito Pierluigi Bersani nel Movimento Democratici e progressisti.

Dunque, per il Partito democratico è il momento di capire se ci sono i margini per ‘incollare’ le crepe di un vaso che sembra pronto a spaccarsi in mille pezzi. Il nodo principale è la candidatura di Paolo di Laura Frattura alle Regionali. Dovrebbero svolgersi a febbraio o forse prima: da Roma arriva l’eco di possibili elezioni anticipate.
Alcuni democratici pensano riproporre agli elettori l’attuale governatore significa perdere in partenza e consegnare la Regione al Movimento 5 Stelle. Frattura, a loro dire, non ha più l’appeal necessario per fare presa sugli elettori e vincere. Lo pensa, ad esempio, colui che l’ha ‘introdotto’ in casa Pd: Roberto Ruta è tra coloro – un quinto dei componenti dell’assemblea – che ha firmato la richiesta di primarie per la scelta del candidato presidente della coalizione di centrosinistra. La riconferma dell’attuale presidente non è visto di buon occhio nemmeno da Laura Venittelli che probabilmente sta facendo un pensierino alla scalata di palazzo Vitale.

Alla vigilia dei lavori, sceglie la strada della diplomazia il segretario regionale del Pd Micaela Fanelli: «La fatica della democrazia è fatta nel Pd con fasi e appuntamenti di confronto. A livello nazionale – il ragionamento che fa a Primonumero - siamo appena ripartiti con il neo eletto segretario Matteo Renzi e l’auspicio di unità fra mozioni per affrontare la fase di discussione sulla legge elettorale e quindi le elezioni politiche. L’assemblea discuterà della nostra legge elettorale e delle prospettive politiche che ci vedranno impegnati nei futuri mesi verso le elezioni Regionali. Affrontare la discussione su questo significa valutare anche alcune situazioni di forte interesse per l’occupazione, come la necessità di aumentare la dotazione finanziaria dell’area di crisi e accelerare e le riformeper migliorare i servizi ai cittadini e per ridurre la tassazione locale».


Altro punto caldo dell’assemblea è la legge elettorale. Frattura ha già indicato la sua proposta: via il listino e sbarramento per le coalizioni. Il testo, che dovrà essere condiviso dal Pd, arriverà poi in Consiglio regionale dove ci sono le proposte di Vincenzo Cotugno, Vincenzo Niro e quella firmata da Scarabeo, Totaro e Lattanzio.
Ci sarà pure spazio per l’approfondimento strategie e alleanze. Se a livello nazionale il Pd sembra guardare a sinistra, in Molise è ancora un mistero soprattutto alla luce dell’adesione degli ex Idv - come l’assessore Pierpaolo Nagni - al partito di Angelino Alfano.
Infine, nell’agenda dei lavori dell’assemblea la surroga dei nuovi componenti dell’assemblea regionale dopo l’addio di chi ha aderito a Mdp, la relazione politica del segretario regionale e una informativa sulla situazione finanziaria del Pd Molise.
Qualcuno prevede una riunione fiume, nella quale difficilmente prevarrà la diplomazia. Probabilmente si trasformerà in uno scontro fratricida al termine del quale non sono esclusi addii eccellenti.

(Pubblicato il 27/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006