PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Cronache
Vandali al porto, sabbia nel peschereccio. Danni e beffa: telecamere non funzionano
Ancora un atto di vandalismo al porto di Termoli. Questa volta ignoti hanno gettato terra e sabbia nell’invertitore del motopeschereccio Miante ormeggiato alla banchina. Ingenti i danni e stop alle attività per la famiglia Ardò che dovrà fronteggiare spese di riparazione e non potrà lavorare per alcuni giorni. Oltre il danno la beffa: il nuovo impianto di videosorveglianza costato migliaia di euro di fondi pubblici non funziona. «Anche il comandante Sirio Faè ha chiesto di intervenire per risolvere la questione, non possiamo essere lasciati all’abbandono dalle istituzioni dopo aver rinunciato a parte dei fondi Fep proprio per questo sistema» sbotta Domenico Guidotti, presidente di Federcoopesca. Indagini in corso.


Carrozzeria Meale
Termoli. Tutto sarebbe successo nel fine settimana. Ignoti hanno agito indisturbati e hanno gettato terra e sabbia nell’invertitore del motopeschereccio Miante ormeggiato al porto di Termoli. Persone «del mestiere» che sapevano quando e dove agire senza dare nell’occhio anche perché l’impianto di videosorveglianza non funziona. Oltre il danno la beffa per la famiglia Ardò che ha fatto la brutta scoperta e ha presentato denuncia per questo atto di vandalismo che rappresenta anche qualcosa di inquietante nell’area portuale dove ci sono oltre cinquanta imbarcazioni.

Ingenti i danni e motore danneggiato che costringerà l’armatore a restare in porto e a fermarsi per alcuni giorni con danni a livello economico e produttivo. Da quanto si è appreso non sarebbe la prima volta che si verifica un episodio di questo tipo in banchina e a farne le spese sono proprio gli armatori che già devono fronteggiare le difficoltà del settore. Sul posto è stato effettuato un sopralluogo e le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per fare chiarezza su quanto avvenuto.

Dura la presa di posizione di Domenico Guidotti, presidente regionale di Federcoopesca: «Si tratta dell’ennesimo episodio nel porto di Termoli nonostante i controlli della Capitaneria che sono regolari.
Il problema riguarda il sistema di videosorveglianza che non funziona, una mancanza segnalata anche dal comandante, Sirio Faè. Come categoria abbiamo rinunciato a parte dei fondi Fep proprio per installare le telecamere e invece, a questo punto, questi soldi sono stati buttati. Se questa è la considerazione della pesca da parte delle istituzioni dico solo che siamo all’abbandono più totale».

(Pubblicato il 23/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006