PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Il furto alla Bper di via IV Novembre
Sfondano la banca con l’auto e fanno saltare il bancomat: colpo da 22mila euro. Caccia ai banditi
Questa notte una banda di malviventi ha preso di mira la Banca popolare per l’Emilia Romagna di via IV Novembre a Campobasso. Un colpo da manuale e che ha fruttato 22mila euro ai ladri che hanno sfondato una porta di ingresso della banca e poi fatto esplodere il bancomat. Poi sono fuggiti. L’allarme è stato dato dall’istituto di vigilanza collegato alla banca. La Polizia ha aperto le indagini e predisposto posti di blocco sulle principali strade di collegamento verso Termoli, Foggia, Roma e Napoli. Dalla Questura l’appello ai cittadini: «Collaborate per individuare gli autori del furto».


Campobasso. L’allarme è scattato quando iniziava ad albeggiare. Erano le 4 di notte e in quel momento nessuno passava in via IV Novembre. Con un’azione fulminea i malviventi hanno sfondato l’ingresso laterale della Banca popolare per l’Emilia Romagna. Una volta dentro hanno fatto esplodere il bancomat e cercato poi di forzare alcune casseforti. Poi si sono dileguati.
Quando due pattuglie della Squadra Volante della Polizia di Campobasso sono arrivate sul posto, era già tardi: i ladri avevano fatto perdere le proprie tracce nonostante fosse suonato anche il sistema di allarme della banca collegato all’istituto ‘La Vigilanza’.
Davanti agli occhi di poliziotti e vigilantes una scena quasi da guerra: cumuli di ferraglia e vetri dappertutto accatastati successivamente in un angolo del cortile dell’istituto di credito. Probabilmente solo i condomini del palazzo in cui si trova la Bper si sono accorti della rapina: quel boato nel cuore della notte forse ha svegliato più di qualcuno.

Dalle prime ricostruzioni, sembra che si sia trattato un colpo da professionisti, studiato nei minimi dettagli dai malviventi che avrebbero anche provato a depistare le forze dell’ordine. Una mezz’ora prima del furto una telefonata al 113 ha avvertito gli agenti di una rissa. Non era vero: arrivati sul luogo segnalato dalla telefonata, i poliziotti non hanno trovato niente. Un altro indizio che dimostrerebbe la professionalità dei ladri ‘in trasferta’, provenienti molto probabilmente dalla Puglia. Probabilmente immaginavano che l’erogatore del bancomat fosse stato ricaricato in vista dei prelievi che di solito vengono effettuati nel weekend dai clienti della banca. Ma i malviventi avrebbero portato via i soldi custoditi anche in casseforti interne. Secondo le prime stime, la rapina ha fruttato alla banda 22mila euro.

Alla Polizia, che ha acquisito i primi elementi investigativi, il compito di risalire agli autori del colpo: stamattina, 13 maggio, in via IV Novembre gli operatori della Polizia Scientifica e della Squadra Mobile hanno recintato l’area ed effettuato i consueti rilievi per ricostruire la scena del crimine davanti agli occhi stupiti di qualche passante.
«Cos’è successo?». «Una rapina», la risposta dell’agente dell’istituto di vigilanza.
Saranno vagliate anche le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza di cui è dotato l’istituto di credito e che forse potrebbe fornire qualche elemento in più.
Inoltre posti di blocco sono stati predisposti dalla Questura sulle principali strade di collegamento verso Termoli, Foggia, Roma e Napoli. Da via Tiberio è stato lanciato l’invito ai cittadini a collaborare, fornendo eventuali elementi utili per individuare gli autori del reato.

Da tempo in città non veniva commesso un colpo del genere probabilmente grazie all’azione di prevenzione effettuata sul territorio dalla forze dell’ordine. Ma questa volta la banda di professionisti è riuscita ad eludere pattuglie e controlli e a mettere a segno un furto visto con queste modalità finora solo in alcuni centri del Basso Molise.

(Pubblicato il 13/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006