PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
Depuratori, verso un’altra estate di polemiche. "Sinarca: lavori sbagliati, dobbiamo rimediare"
Le verifiche effettuate sul nuovo modulo del depuratore alla foce del Sinarca hanno fatto emergere mancanze ed errori nella realizzazione dell’opera. «E’ stato necessario sostituire una delle vasche, mentre dal collaudo tecnico si è visto che c’è una perdita idrica. Dopo aver valutato, è stato deciso di sostituire l’intera condotta. Poi andrà fatto anche il collaudo elettrico». Quindi non si potrà avviare in tempi rapidi e si rischia un’altra estate "bollente" fatta di accuse e sospetti, visto che l’impianto del porto continua a dare problemi.


Termoli. La primavera ha già portato le prime polemiche e tutto lascia credere che l’estate non sarà di meno: gli sversamenti di reflui con annesso olezzo rivoltante sotto al muraglione del paese vecchio, alle spalle del depuratore del porto, hanno fatto riemergere il grosso problema: quell’impianto non ce la fa a contenere gli scarichi di gran parte della città e l’opera pensata per sgravarlo di un po’ di lavoro non è pronta. Anzi, a sentire il sindaco Sbrocca, i problemi aumentano: «I lavori che abbiamo trovato erano fatti male, adesso dovremo sostituire una condotta».

Il primo cittadino preferisce non azzardare date, ma di certo non sarà cosa da pochi giorni. L’impianto è stato lasciato incompleto dall’associazione temporanea di imprese guidata dalla Dondi spa. Il Comune ha fatto causa alla ditta, ma nel frattempo c’è da mettere una pezza a quel modulo del depuratore che in teoria sarebbe dovuto entrare in funzione anni fa. «Una delle vasche di depurazione era fatta male, è stato necessario sostituirla» fa sapere Sbrocca.

Solo quello? Magari. «Il collaudo tecnico ha evidenziato che c’era una perdita. Sono stati fatti dei controlli ed è stato deciso che la soluzione migliore era quella di cambiare una condotta. Ora si dovrà fare una procedura negoziata per questi lavori». Difficilmente entro l’inizio dell’estate si potrà chiudere il cantiere anche perchè poi «occorrerà fare il collaudo elettrico».

Significa che ancora per qualche mese il depuratore del porto dovrà sobbarcarsi il lavoro di smaltire gli scarichi del centro cittadino e dell’area a nord di Termoli. E si sa da un pezzo che quell’impianto non regge sovraccarichi, anche perchè acque nere e acque bianche (quelle piovane) confluiscono e questo porta a degli scarichi in mare. Sono quelle le macchie marroni che si vedono di tanto in tanto dal muraglione , fra i trabucchi e il depuratore.

E poi c’è la puzza, che in certi giorni è insopportabile, com’è accaduto domenica scorsa.
«Ma l’odore deriva da un’altra cosa. E’ una questione di deodorificazione dei reflui. Abbiamo sollecitato più volte la Crea a eliminare quel problema» riferisce il sindaco. I controlli vengono effettuati periodicamente dall’ingegner Annamaria Perla per conto dell’Egam. Anche in questo caso trapela del malcontento dalle parti di piazza Sant’Antonio per come sta operando la Crea, società diretta responsabile della gestione del depuratore portuale.

C’è poi un altro versante sul quale il Comune sta lavorando per evitare che il depuratore del porto resti così carico come adesso, vale a dire il potenziamento dell’impianto di depurazione di Pantano Basso. «Ci stiamo lavorando, stiamo per pubblicare il bando. L’importo dei lavori si aggira sui 400mila euro». Con quell’impianto un’altra parte corposa della città potrà quindi far defluire alla periferia sud gli scarichi.

Infine, nei programmi dell’Amministrazione comunale c’è anche il rifacimento pressochè totale dell’impianto fognario cittadino, un passaggio fondamentale per migliorare la depurazione. Ma prima di allora è facile prevedere un’estate di polemiche, accuse e sospetti.

(Pubblicato il 15/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006