Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Vuole tornare a casa e ruba mezzo Sea. Polizia ritrova il furgone aperto, indagini in corso
Goliardata o un colpo mal riuscito: è tutto da chiarire il furto di un furgone della società municipalizzata del Comune ritrovato dalla Squadra Volante in pieno centro città. Era fermo in via Genova con le portiere aperte. Decisiva l’imprudenza dell’operatore Sea che domenica mattina, 7 maggio, aveva lasciato il motore acceso durante le operazioni di ritiro dei rifiuti. Dopo aver ritrovato il mezzo, la Polizia di Campobasso indaga per risalire all’autore della bravata, forse un abitante della zona di via Quircio.


Planner Sposi
Campobasso. Un ritrovamento insolito. È quello fatto dalla Squadra Volante di Campobasso domenica sera, quando in via Genova gli agenti della pattuglia in servizio hanno notato un furgone della Sea, la municipalizzata del Comune che si occupa della raccolta dei rifiuti e della pulizie delle strade, fermo sul ciglio della strada con le portiere aperte. Una situazione alquanto strana. Dopo i controlli dei poliziotti si è scoperto che si trattava di un mezzo che era stato rubato a Campobasso all’alba sempre di domenica 7 maggio. Per il furto era stata presentata una denuncia da parte del responsabile del servizio di spazzamento della società al quale, dopo le formalità di rito, è stato restituito l’automezzo impiegato per la pulizia delle strade del capoluogo.

Stando alle prime ricostruzioni degli agenti di via Tiberio, il ladro ha approfittato dell’imprudenza di un operatore della Sea che aveva lasciato il motore del mezzo acceso durante le operazioni di pulizia in piazza Municipio. L’uomo si è infilato nell’abitacolo percorrendo poi qualche centinaio di metri, sfruttando il furgone, pare, per tornare a casa. E lo ha successivamente abbandonato, con le portiere spalancate, sul luogo del ritrovamento. Sembra si tratti di un soggetto abbastanza noto alle forze dell’ordine,residente nella zona di via Quircio. Sulla vicenda indaga la Polizia che sta scavando tra alcuni soggetti sospetti e già noti alle forze dell’ordine. Al tempo stesso – un’altra stranezza - del mezzo ancora non si ritrovano le chiavi: chissà se le avrà portate con sé l’uomo che aveva anche rubato il mezzo.

E’ il secondo ‘strano’ episodio che coinvolge i mezzi utilizzati dalla Sea: uno di questi, alcune settimane fa, avrebbe inavvertitamente urtato contro l’auto dell’assessore comunale all’Ambiente Stefano Ramundo. Sulla vicenda c’è un’indagine della Digos in corso dopo la denuncia presentata in Questura dallo stesso esponente della giunta Battista.
Idea Arredo
Senza dimenticare l’episodio che riguardò un altro mezzo che sporcò con l’olio le vie del centro.

E sempre domenica, è stato beccato un uomo che aveva violato gli arresti domiciliari. Nella mattinata, una Volante, percorrendo le vie di contrada Rione San Vito, ha notato un giovane pregiudicato - già noto alle forze dell’ordine - che passeggiava “tranquillamente” in compagnia di una donna. Dai controlli effettuati risultava che la persona individuata era sottoposta alla misura dei domiciliarie, quindi, non si sarebbe dovuto trovare all’aria aperta ma all’interno della propria abitazione. Per questo, è stato portato in Questura dove si è accertato che l’uomo non godeva di alcun permesso che gli consentisse di allontanarsi dal luogo di detenzione. Per questo, avvisato il pm di turno, è stata ripristinata la detenzione domiciliare e il giovane è stato riaccompagnato a casa. Ma con una denuncia in più per il reato di evasione con richiesta di aggravamento della misura detentiva.

(Pubblicato il 09/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006