PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Lungomare, rubate 130 nuove piantine. Sbrocca: "Gesto vigliacco di chi non ama la città"
Erano state piantate soltanto una settimana fa e nelle scorse ore qualcuno ha portato via 130 nuove piantine nel tratto di lungomare nord in fase di ultimazione. Secondo i responsabili delle due ditte si tratta di un danno ingente, ma per fortuna sono già stati sistemati dei nuovi arbusti. Amaro il commento del primo cittadino: «Chi ruba piante dalle aiuole, che sono un bene comune, è come se avesse rubato in casa di ogni termolese».


Idea Arredo
Termoli. Erano state piantate solo dieci giorni fa, dando un aspetto tutto nuovo e gradevole al lungomare in fase di ultimazione. Ma quell’immagine è durata poco, perchè nei giorni scorsi qualcuno ha rubato ben 130 dei nuovi arbusti che adornano il litorale. Un furto nell’arco di diverse notti a quanto sembra, finchè gli operai non si sono accorti di qualcosa di strano. Qualcosa che amareggia profondamente il sindaco Sbrocca, il cui commento è duro: «Gesto vigliacco e deprecabile, come il furto in casa di ogni termolese».

L’associazione temporanea di imprese che mette insieme la Cos.Cam e l’A.stra parla di danno ingente ancora al vaglio. Intanto i responsabili delle imprese edili impegnate da mesi nella riqualificazione del lungomare nord hanno sporto denuncia alla polizia del commissariato di via Cina. Da una prima stima il danno dovrebbe aggirarsi sulle poche migliaia di euro.

Da un paio di giorni hanno notato l’assenza di alcune piante ma inizialmente hanno creduto si trattasse di un disguido nell’intervento di piantumazione. Tuttavia le ‘sparizioni’ sono aumentate e a quel punto è apparso evidente che si trattasse di furti sistematici. Un furto ‘a macchia di leopardo’, ovvero a gruppi di due o tre piante lungo tutti i percorsi segnati dagli impianti di irrigazione ma sul totale dell’intero lungomare nord. In questo modo, il furto non è apparso immediatamente visibile. In totale sono state rubate 90 piante di Polygala Mirtifolia e 40 esemplari di Lantana.

«Abbiamo già provveduto a ripristinare le piante rubate perché il fornitore fortunatamente ne aveva ancora a disposizione – spiega l’ingegner Enzo Bottini, direttore tecnico dell’Ati – e oltre alla denuncia sporta contro ignoti, chiederemo l’accesso ai filmati registrati dalle videocamere di sorveglianza dei distributori presenti nell’area del cantiere così da poter risalire ai responsabili del furto».

Il sindaco Angelo Sbrocca si lascia andare a un amaro sfogo contro ladri e incivili. «Quanto è accaduto sul lungomare nord è un gesto vigliacco e deprecabile. Chi ruba piante dalle aiuole, che sono un bene comune, è come se avesse rubato in casa di ogni termolese. Quelle piante sono della comunità che, a cantiere ancora non consegnato, ha già dimostrato di apprezzare moltissimo il nuovo lungomare affollandolo nei giorni festivi e sfruttandolo ad ogni ora del giorno come nel caso degli amanti dello sport.
Carrozzeria Meale
Chi ha ideato e messo a punto il furto delle piante è qualcuno che non ama la sua città ma pensa soltanto al proprio interesse».

Ma il suo riferimento è anche ad altri episodi sgradevoli. Sbrocca fa l’esempio di «chi continua a violare il III Corso: anche in quel caso, il cantiere non è ancora stato consegnato e già da tempo l’inciviltà è tornata a fare da padrona tra deiezioni canine, auto in sosta sui marciapiedi e cittadini che si ostinano a usare i gettacarte al posto dei mastelli per la differenziata. Inoltre proprio in queste ore mi giunge la notizia del furto presso la sede dell’associazione culturale termolese ‘La Shcaffette’ dove addirittura è stato portato via il gonfalone del gruppo folkloristico, insieme ad altro materiale. È sconfortante prendere atto che nel caso di alcuni cittadini bisogna ricorrere alle sanzioni e alle denunce per far rispettare quelle regole che in un Paese civile dovrebbero essere i diritti basilari di ognuno: il diritto alla bellezza e il senso civico».

(Pubblicato il 05/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006