Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
I ladri fanno razzia nell’asilo di via Iezza: rubati pc, tablet e impianto amplificazione
Ennesimo furto nelle scuole di Campobasso. Presa di mira la scuola dell’infanzia: i malviventi si sono introdotti da una porta-finestra laterale portando via materiale didattico da poco acquistato grazie ai fondi europei. L’amarezza del preside Grassi e delle insegnanti: "La videosorveglianza non è più rinviabile, l’acquisto di queste apparecchiature ci è costato lavoro e fatica".


Campobasso. Ancora un furto nelle scuole di Campobasso. La ‘vittima’ designata questa volta è l’asilo di via Iezza. A scoprire la sgradita visita questa mattina, 2 maggio, il personale Ata che alle 7.50 ha allertato subito le forze dell’ordine. Il bottino è abbastanza corposo: non erano più al loro posto un impianto di amplificazione, un tablet, un pc personale di un’insegnante, una scheda madre e un altro computer molto costoso, collegato tra l’altro alla lim (lavagna interattiva multimediale, ndr). Addirittura, i ladri hanno sfilato anche venti euro dal fondo cassa e altri 10 euro ’destinati’ all’acquisto dei caffè. Una vera razzia: il personale scolastico ha trovato aperti gli armadi, oltre che le aule e gli sgabuzzini, tutti rovistati da chi ha agito per portare via quanta più roba possibile.


I malviventi avrebbero agito tra sabato e domenica notte entrando da una porta-finestra, un ingresso laterale della scuola. Poi con un piede di porco hanno rotto una delle porte blindate dov’era conservato il materiale trafugato.


La Polizia e la Scientifica giunte sul posto hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Tra le poste seguite quella legata al mondo dei tossicodipendenti: la scuola materna di via Jezza, del resto, si trova a pochi metri dalla famigerata via Quircio e dal quartiere rom della città.


Per l’istituto è un danno ingente, considerando che il materiale scolastico era stato acquistato con il ‘Programma operativo nazionale’ del Ministero dell’Istruzione e finanziato dai fondi europei. Il preside della scuola dell’infanzia, Pasquale Grassi, torna a lanciare un appello «per la videosorveglianza.
Torno a ripetere che solo così possiamo limitare questi furti. Che si aspetta che vengano saccheggiate tutte le scuole di Campobasso?».


C’è grande rammarico anche tra le maestre: «Hanno rubato del materiale e delle apparecchiature acquistate negli ultimi anni per l’attività didattica. Uno dei pc non era mai stato usato, quindi c’è una grande amarezza. Accedere ai fondi è costata fatica, abbiamo vinto dei progetti europei anche grazie alle iniziative dei bambini, e quando arrivarono i soldi metà andarono alla Caritas e l’altra metà per il materiale. Tutto lavoro andato in fumo». C’è di più: circa dieci anni fa la scuola dell’infanzia di via Iezza era già stata presa di mira dai ladri e in quel caso si risalì a un minorenne autore del furto.

(Pubblicato il 02/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006