PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Società & Costume
Jor, emigrante al contrario: dall’Argentina in città. "Qui non mi fanno sentire straniera"
La sua è la storia di chi come tanti parte e lascia il proprio Paese di origine alla volta di una nuova avventura. Ma nel Molise che tutti abbandonano lei invece si è trasferita stabilmente «il 10 giugno 2014, è il mio compleanno termolese» lasciando in Argentina la sua famiglia. Jorgelina Lopez, 35enne di Cordoba, da tre anni vive in Italia. «Ho scoperto quando sono arrivata che mio zio è nato a Montenero, una bellissima scoperta per me che amo vivere qui perchè la gente mi ha accolta e non mi fa sentire una straniera, come invece è successo in altre parti d’Italia».


Idea Arredo
Termoli. La sua storia è al contrario. Nessuno che lascia il paese per trovare una vita migliore, un lavoro e una stabilità. Ma qualcuno che arriva in Italia, appassionata della lingua, della cultura, del buon cibo e della gente. Nel Molise che non esiste, quello bistrattato da tutti, quello che i giovani abbandonano per trovare fortuna al nord o oltre i confini nazionali Jorgelina Lopez, per tutti Jor, ha lasciato l’Argentina per trasferirsi a Termoli. Tanto che i primi mesi del corso di italiano vinto con una borsa di studio si sono trasformati in un viaggio appassionante nei fine settimana in lungo e in largo per la Penisola alla scoperta di una realtà nuova. Fino alla città adriatica dove arriva e rimane a vivere. In breve, è la storia degli ultimi tre anni di Jor, cognome spagnolo come l’accento, pelle abbronzata dal sole dell’Argentina e ormai anche da quello termolese visto che si vive in città.

«Per caso», ci si è ritrovata e ci è rimasta. «Perché qui mi fanno sentire a casa, mi fanno stare bene, mi sento parte della comunità, della città e non mi fanno sentire una straniera o fuori luogo, come invece mi è successo in altre parti d’Italia». In Italia, a Perugia, ci è arrivata a marzo del 2013, direttamente da un paesino vicino Caracas, nel cuore dell’Argentina settentrionale. «Per tutto il primo mese ha piovuto, è stato il mese peggiore, mi mancava il sole e il mare ma poi è passato». In Umbria ha seguito il corso di lingua italiana all’Università per stranieri, «avevo cominciato a seguire il corso in Argentina perché mi incuriosiva l’italiano e poi perché ho una famiglia di origine italiana, mia nonna paterna è di Torino, mio nonno paterno delle Canarie. Invece mio nonno materno è nato a Montenero di Bisaccia, l’ho scoperto quando dovevo fare la richiesta di cittadinanza italiana e mio zio ha tirato fuori tutti i documenti, tra cui quello di nascita fatto proprio qui, in Molise dove io mi trovavo. Una bella coincidenza e una bella notizia, ero finita per caso a pochi chilometri dal paese di nascita di mio nonno».

Ora, a pochi chilometri da dove tutto è cominciato, lei vive insieme al suo compagno, ha lavorato come interprete ed è conosciuta da tutti. Si è perfettamente integrata con i vicini di casa, fa lunghe passeggiate in spiaggia, sul lungomare sud e fa parte di una squadra di canottaggio, “Le Tracine”, con cui si allega regolarmente e partecipa alle gare.
Carrozzeria Meale
«Sono parte di questa città, mi sento cittadina, mi piace tutto, il clima, l’ambiente, mi piace avere il mare e la montagna vicino, ho amici, amo ascoltare le mamme termolesi delle mie amiche che parlano in dialetto, sto imparando anche quello anche se per me è difficile».


L’Argentina è lontana e le manca, soprattutto la famiglia, «ma per quello c’è Skype per fortuna e riesco a tenermi in contatto con tutti, mia madre è stata qui per qualche tempo, è venuta a trovarmi ed è rimasta encantada dal posto - afferma lei con il suo accento argentino - ha capito che mi piace stare qui perchè mi sento accolta da tutti, questo è un popolo accogliente e non si trova dappertutto, la mia invece è diventata una terra difficile. C’è una grande inflazione. Lì i governi che si susseguono cambiano tutto, qui invece si sta bene. Ricordo benissimo il giorno in cui sono arrivata a Termoli, il 10 giugno 2014, è il mio compleanno termolese».

(Pubblicato il 07/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006