PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Travolto a corso Bucci
Investito, muore dopo mesi di cure. Era stato anche multato per non aver usato le strisce
E’ deceduto il 30 marzo scorso all’ospedale Cardarelli il pensionato di Campobasso che a metà novembre era stato travolto e ferito a corso Bucci. Il 67enne, multato per non aver utilizzato l’attraversamento pedonale, non si è mai completamente ripreso. La Procura di Campobasso adesso potrebbe aprire un fascicolo sulla sua morte.


Campobasso. Toccherà alla magistratura stabilire se c’è un nesso di causa-effetto tra il decesso avvenuto dopo mesi di cure e l’investimento di un anziano di Campobasso che a fine novembre 2016 fu travolto in pieno centro. Il 30 marzo scorso il cuore del 67enne ha smesso di battere all’ospedale Cardarelli di Campobasso: una ricaduta, l’ennesima dopo quell’incidente, senza che stavolta l’uomo sia più riuscito a riprendersi.
Di questo anziano si era parlato a metà febbraio perché, dopo le dimissioni e una prima lunga riabilitazione una volta a casa aveva trovato una multa da 40 euro per non aver attraversato sulle strisce pedonali e “senza l’attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé e per altri” come c’era scritto sul verbale della polizia stradale intervenuta quel pomeriggio di novembre quando, in una curva cieca (nei pressi del bar Gilotti), gli era piombata addosso una Fiat Punto.
Il 67enne riportò numerose ecchimosi, lesioni, un trauma cranico e la frattura a una gamba. Ricoverato d’urgenza nel presidio ospedaliero di Tappino dopo un mesetto i sanitari lo trasferirono nel centro di riabilitazione Fisiomedica Loretana di Toro. Dove è rimasto per molte settimane.

Tornato a casa le sue condizioni di salute sono peggiorate fino a quando, a fine marzo, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.
Le cartelle cliniche non sono ancora state rilasciate ai familiari, lo studio legale che stava seguendo il caso dell’anziano era stato inizialmente contattato più per la richiesta risarcitoria all’assicurazione del guidatore della Punto. Ma per quantificarla occorreva che il percorso riabilitativo fosse concluso e che un medico legale visitasse il 67enne. Oggi che lui non c’è più la Procura – non è da escludere – potrebbe aprire un fascicolo sulla morte del pensionato.

(Pubblicato il 19/04/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006