PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
La sorpresa di Pasqua
Dopo 10 anni ripartono le assunzioni negli ospedali: precarietà finita per 88 medici
Lo sblocco del turnover dà i primi risultati: pubblicati sul sito dell’Asrem gli avvisi per l’assunzione di 88 dirigenti medici. Circa la metà dei posti è riservata al personale in forza in strutture di fuori regione. “Diamo ai medici precari l’opportunità delle stabilizzazioni e a chi lavora oggi fuori dal Molise di tornare”, sottolineano il commissario ad acta Paolo di Laura Frattura e il direttore generale dell’Asrem Gennaro Sosto. Ma la Fials spegne gli entusiasmi: «Assunzioni immediate pure per gli infermieri e i fisioterapisti».


Campobasso. Sono 88 fortunati. I primi a trovare la sorpresa nell’uovo di Pasqua: l’assunzione dopo il precariato e i sacrifici tra le corsie degli ospedali. Tutto bloccato a causa del piano di rientro per il debito sanitario: la Regione Molise aveva i conti della sanità in rosso e nel 2007 venne commissariata.

Sono passati dieci lunghi anni. Ora anche il personale Asrem ha la possibilità del ‘posto fisso’ con il via ai concorsi per la stabilizzazione. Riguarderà innanzitutto i medici: cinque per Pediatria, due per Ortopedia e Traumatologia, tre posti nel reparto di Oncologia, due dirigenti medici saranno ‘arruolati’ per Nefrologia e altrettanti per la Chirurgia vascolare, cinque saranno assunti per Ostetricia e Ginecologia, tre per Radiodiagnostica. Stesso numero per Psichiatria. Ben dieci posti sono riservati a Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza dell’Asrem, otto a Medicina interna. Dunque, 43 con il concorso.

Gli altri 45 saranno reperiti con gli avvisi per la relativa procedura di reclutamento tramite l’istituto della mobilità volontaria da altre amministrazioni.
Nel dettaglio, ecco i posti vacanti da ricoprire: sei medici pediatri, tre per Nefrologia e Dialisi, due saranno impiegati nel reparto di Chirurgia vascolare, tre a Radiodiagnostica e altrettanti per Oncologia, due per Ortopedia e Traumatologia, otto per Medicina interna, dieci sono destinati a Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, cinque medici andranno in servizio a Ostetricia e Ginecologia, tre nel reparto di Psichiatria. Ci sono quindi possibilità per chi lavora fuori dal Molise per rientrare.

La buona notizia e il via alle assunzioni dei dirigenti medici all’Asrem sono stati annunciati dal governatore-commissario ad acta Paolo di Laura Frattura e dal direttore generale dell’Azienda sanitaria regionale, Gennaro Sosto. In un comunicato congiunto hanno spiegato che «il nostro impegno principale, tornare a investire sul personale Asrem, prende forma» dopo il via libera alle procedure di assunzione autorizzate con il decreto del commissario ad acta numero 16/16. Il provvedimento, hanno aggiunto, è «in esecuzione agli accordi stipulati tra la Regione, l’Asrem e le organizzazioni sindacali di categoria. Iniziamo con la stabilizzazione dei dirigenti medici precari di specifiche discipline», hanno dichiarato Frattura e Sosto. «Come primo atto, diamo ai medici precari, cui dobbiamo dire grazie per aver lavorato in condizioni critiche in questi anni, l’opportunità delle stabilizzazioni e a chi lavora oggi fuori dal Molise di tornare. È il risultato che abbiamo sempre ritenuto prioritario nel percorso di riorganizzazione della nostra sanità molisana.
Abbiamo sempre detto che la sanità si fa soprattutto con le professionalità: senza medici, senza infermieri, senza operatori sociosanitari nessuno può garantire qualità e assistenza ai nostri cittadini, ai nostri pazienti. Usciti da un blocco del turnover durato anni, oggi abbiamo compiuto il primo passo».

Ma non è finita qui: il governatore-commissario e il dg Asrem hanno annunciato nuovi concorsiper altre figure professionali e altre discipline mediche. I posti scoperti, del resto, sono ancora parecchi: 900 - secondo i calcoli della Fials – alla luce di un fabbisogno di personale di 3800 unità.
Per questo, il sindacato ha spento gli entusiasmi: «E’ vero che tali procedure concorsuali per assumere all’Asrem sono un primo passo – ha sottolineato il segretario Carmine Vasile – ma bisogno fare lo stesso per infermieri e fisioterapisti, così come stabilito a fine 2016».
Le prime 88 assunzioni sono solo una goccia in mezzo al mezzo. Per il capo della Fials, infatti, occorrono «assunzioni immediate a favore di tecnici di laboratorio, tecnici di radiologia, dietiste, ostetriche, personale amministrativo per azzerare le consulenze esterne, autisti di autoambulanza, personale ausiliario e oss. E’ indispensabile per non paralizzare le attività legate all’assistenza».

(Pubblicato il 14/04/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006