PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Cronache
Civita non molla: concorso di idee per salvare il borgo e dipinti anche sui muri della "zona rossa"
Il Comune di Civitacampomarano e l’Ordine degli Architetti insieme per un concorso di idee, strumento scelto per cercare soluzioni alla frana che sta divorando il paese. Intanto l’artista Gola ha concluso i primi due dipinti sui muri del borgo, lavorando persino nella zona interdetta. «L’accoglienza è stata fantastica, mi hanno offerto cibo molisano squisito» ha commentato lo street artist, primo ospite della seconda edizione del Cvtà Street festival che si concluderà il 4 giugno. Prosegue intanto la raccolta fondi.


Civitacampomarano. Civitacampomarano prova a ripartire con l’arte e con le idee, mentre “il mostro”, la frana che da un mese sta stritolando il paese, resta un pericolo costante. Ma c’è anche tanta voglia di reagire. Come quella testimoniata dall’indizione del concorso di idee “Il Borgo che non vuole morire” rivolto agli architetti che potranno proporre le loro soluzioni per l’avvenire del paese. E poi con la seconda edizione del CVTà Street Fest che ha già visto i primi dipinti ad opera dell’artista romagnolo Gola.

Dallo scorso 4 aprile infatti è arrivato a Civitacampomarano Gola Hundun, il primo dei quattro artisti invitati dalla direttrice artistica Alice Pasquini come ospiti della seconda edizione della manifestazione. «Una piccola processione di curiosi – raccontano gli organizzatori dell’evento - ha iniziato a recarsi quotidianamente in visita davanti al ponteggio dall’alto del quale lo street artist mescolava i suoi colori e agitava i pennelli verso un vecchio muro, uno dei tanti del paese, come nel tentativo di compiere un rituale arcano e incomprensibile».

Quest’anno infatti è stato deciso di spalmare nell’arco di due mesi lo svolgimento del festival. Questo per tenere alta l’attenzione sui reali problemi di Civitacampomarano, alle prese con una frana di proporzioni mastodontiche che mette a rschio il futuro stesso del borgo.

In pochi giorni lo street artist Gola ha donato agli abitanti di Civitacampomarano ben due murales, entrambi di ispirazione vegetale. Per giunta uno dei due è stato realizzato nella “zona rossa” e pericolante dell’antico borgo, quella normalmente interdetta al transito della popolazione.

«Civitacampomarano è un posto in cui il tempo si è fermato – racconta Gola con sincera emozione – un posto senza digitale. Qui il sapore dell’esperienza è più autentico, più vero. Con la gente il rapporto è diretto, schietto, reale. Una cosa bellissima. L’accoglienza che mi è stata riservata è stata speciale e la gente del paese è stata squisita. Mi hanno fatto mangiare cibi squisiti, tipicamente molisani. Mi sono sentito proprio a casa».

Adesso bisognerà attendere la fine del mese di aprile per l’arrivo del prossimo artista incaricato di colorare Civitacampomarano con le sue creazioni artistiche. Il secondo degli street artist ospiti della seconda edizione è Bosoletti, che arriverà dall’Argentina alla fine di aprile. Seguiranno poi gli interventi artistici di Nespoon dalla Polonia e dell’italiana Maria Pia Picozza.

Dall’ 1 al 4 giugno, quando anche l’ultimo artista avrà completato la sua pittura muraria, il CVTà Street Fest 2017 animerà il borgo di Civitacampomarano con una grande festa conclusiva di colori, suoni e sapori, capace di coinvolgere tutta la popolazione con tour guidati alla scoperta dei muri dipinti, percorsi di trekking mirati a conoscere le bellezze storiche e naturalistiche del territorio, degustazioni di street food, musica all’aperto e ospiti speciali. Il festival è sostenuto dagli sponsor Free Energia, Life srl, Energy Mix e organizzato dalla Pro Loco “Vincenzo Cuoco”.

Intanto prosegue la raccolta fondi “Help Civita”, voluta per aiutare il Comune a fronteggiare l’emergenza frana. Ma serve un sostegno concreto. «A causa delle ultime fenditure la gente è molto allarmata – spiega Gola – e il festival mi sembra un’ottima iniziativa per cercare di portare l’attenzione su un paese che realmente sta franando giù. Speriamo di far parlare i media e, con il passaparola, di smuovere gli animi sensibili e di attivare la solidarietà».


Il ricavato andrà a supporto del recupero dell’ex edificio delle scuole materne da adibire a nuova sede del Municipio e da edificio strategico della Protezione Civile. I contributi devono essere versati esclusivamente sul conto corrente del Comune di Civitacampomarano, alle coordinate banco posta IBAN IT91L0760103800000012918868 oppure sul conto corrente postale numero 12918868. Nella causale, le donazioni dovranno riportare la dicitura “HELP CIVITA, fondi a supporto della nuova sede municipale.

Ma anche il Comune si sta dando da fare. In collaborazione con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Campobasso è stato bandito un concorso di idee per avere proposte progettuali di qualità, coerenti con il nuovo quadro programmatorio regionale per il periodo 2014/2020. La delibera di Giunta Comunale è stata firmata il 27 marzo scorso, mentre due giorni dopo è arrivato l’ok Consiglio Direttivo dell’Ordine degli Architetti, con la firma del protocollo d’intesa.

«Il concorso di idee, fortemente voluto dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Campobasso, oltre a voler indicare che il ricorso a procedure concorsuali soprattutto da parte di enti pubblici, è quello che meglio garantisce la qualità del progetto, vuole essere un segnale concreto di fattiva vicinanza al Borgo di Civitacampomarano in un periodo particolarmente difficile a causa dei gravi dissesti idrogeologici che lo stanno interessando» si legge in una nota del Comune.

Il concorso di idee si svolge in un’unica fase consistente nell’esame e nella valutazione da parte di un’apposita commissione delle proposte ideative presentate dai concorrenti per l’individuazione delle migliori idee che saranno remunerate con un premio. Tutti i dettagli verranno illustrati in una conferenza stampa prevista per mercoledì 12 aprile alle 16 nella sede dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Campobasso, in via Pascoli Pascoli 4, a Campobasso.

(Pubblicato il 10/04/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006