PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Il Molise che frana
Civitacampomarano, altre case sgomberate. La terra continua a muoversi, "ma noi siamo soli"
La zona rossa è sempre più estesa: centro storico a rischio e voragini profonde nelle abitazioni. "Non è classica frana - lo sfogo del sindaco Paolo Manuele - ma le istituzioni non stanno facendo niente, ancora non partono le indagini geognostiche per il monitoraggio del terreno". Intanto l’amministrazione organizza una raccolta fondi ’Help Civita’ con la Pro loco e la direttrice artistica di CVTA’ street.


Forse è il momento più difficile da quando è iniziata l’emergenza.A Civitacampomarano il perimetro della zona rossa è stato allargato. Le abitazioni vengono monitorate costantemente le crepe in alcune case sono diventate più profonde, sono a rischio crollo. Quella terra ‘lacerata’ che ha dato i natali a Gabriele Pepe e a Vincenzo Cuoco non smette di muoversi. Dovrebbe essere monitorata con le opportune indagini geognostiche. Poi dovrebbe essere disposto un sistema di allarme. Attività di cui non si vede l’inizio. Né ci sono ‘segnali’ da parte degli organi competenti, in primis la Regione Molise.
E ora la sfiducia sta prendendo il sopravvento. «Non capiscono che non è una semplice frana o un costone che si è distaccato», si sfoga il sindaco Paolo Manuele. Da due mesi sta facendo i salti mortali per la sua comunità. «Noi stiamo cercando di gestire nel migliore dei modi una situazione grave che una piccola comunità non è in grado di affrontare. Non è più il tempo delle analisi, ma il tempo delle risposte».

Oggi altri due anziani sono stati costretti a lasciare la loro abitazione: era inagibile. In tutto una ventina di persone è sfollata, ha perso la casa magari acquistata con i risparmi di una vita e ora magari è costretto a pagarsi l’affitto. Anche il Comune è stato costretto a cambiare sede e si trova nell’ex ufficio del giudice di pace: la vecchia era inagibile.
Il sindaco solo stamattina è stato convocato dalla Protezione civile regionale. «Questa è esattamente la modalità errata con cui deve essere affrontato un problema di Protezione civile. Ho l’abbraccio della mia comunità – sbotta - ma ci sono tante istituzioni che non stanno facendo quello che dovrebbero fare. La vicinanza alla comunità non si testimonia a chiacchiere, ma di ben altra vicinanza, anche di una semplice telefonata. Ma poi succede che telefoni a qualcuno delle istituzioni e questa persona non ha nemmeno la bontà di risponderti o di richiamare. Non stanno facendo una bella figura nei confronti delle istituzioni. Per qualcuno forse ci sono problemi più importanti, ma qui il centro storico è a rischio crollo, tante famiglie sono state già sfollate e altre potrebbero essere costrette fra poco a lasciare la loro abitazione.
Se questa non è una priorità…».

Nel paese arroccato su un costone è stata avviata una raccolta fondi, ‘Help Civita’. Un’iniziativa nata per volontà della presidente della Pro loco Ylenia Carelli e di Alice Pasquini, la direttrice artistica di CVTà street Fest, la manifestazione dedicata alla street art che ha dato una ribalta nazionale a Civitacampomarano richiamando centinaia di turisti. «I fondi – ha spiegato Manuele - verranno destinati alla nuova residenza municipale di cui Civitacampomarano ha bisogno, in quanto oggi, a seguito dell’ordinanza di sgombero della storica sede, il municipio in via provvisoria è ospitato all’interno di un edificio vetusto e che ha dei problemi. Nei piccoli paesi il Comune ha anche una funzione sociale».
Ma non basta. Civitacamporano attende i fondi della Regione. «Anche gli esperti venuti qui stanno trovando difficoltà a interpretare un fenomeno anomalo. Da soli – la chiosa finale - non ce la possiamo fare».

(Pubblicato il 28/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006