Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cronache
600mila euro per le 4 isole ecologiche con telecamere. Ecobox a Rio Vivo fra le proteste
sono iniziati una settimana fa i lavori di fronte al parcheggio di Rio Vivo per realizzare una delle quattro isole ecologiche e centro di riuso, ma i residenti non gradiscono e chiedono di spostare l’ecobox. Le altre tre aree sorgeranno sul lungomare nord, in prossimità dell’area parcheggio del Sinarca, vicino al residence Pollice nella via di accesso al mare e in viale Pertini. 600mila euro e poco più l’importo per gli interventi che dureranno qualche settimana. Martedì pomeriggio una residente è stata in Comune per chiedere di parlare con il sindaco Sbrocca.


di Elena Berchicci

Termoli. Gli operai della ditta Cost Cam srl hanno cominciato da una settimana a lavorare all’isola ecologica e al centro di riuso che nascerà prima dell’estate a Rio Vivo. Nell’area di fronte al parcheggio, all’ingresso della passeggiata che conduce ai lidi e al mare, hanno transennato lo spazio destinato ai box monoblocchi con i raccoglitori, i cosiddetti ecobox destinati ai rifiuti che saranno conferiti direttamente da residenti e villeggianti. «Non si tratta di cassoni - ha spiegato al telefono l’architetto Silvestro Belpulsi - ma di raccoglitori colorati con temi sulla facciata che saranno immersi nel verde».

L’intervento nell’area del lungomare sud della città rientra nella realizzazione delle quattro isole ecologiche di superficie previste a Rio Vivo, sul lungomare Cristoforo Colombo nella zona dei parcheggi al Sinarca e le due di completamento in via Pertini e nell’area di accesso al mare poco prima del residence Pollice. «Si tratta di ecobox e tutte avranno un sistema di video sorveglianza e di illuminazione - continua - quella a Rio Vivo sarà di una ventina di metri».

Nei 350 metri quadri sul lungomare sud è prevista anche la realizzazione di un percorso per le auto in entrata, ad un unico senso di marcia, che potranno parcheggiare nei due posti auto davanti all’area per lasciare i rifiuti. Tutt’intonro ci saranno alberi e aree verdi all’interno delle quali saranno inserite delle panchine. L’area sarà sistemata con una nuova pavimentazione, siepi e blocchi con uno spazio destinato allo smistamento e uno al carico e allo scarico, saranno posizionati dei cassonetti da 1100 litri ognuno.

Lo spazio scelto «é strategico - continua - perché il parcheggio è sempre trafficato d’estate, ci sono percorsi pedonali e in questo modo tutto viene sistemato in maniera ordinata». Ma l’area individuata non è sembrata strategica ai balneatori che, al contrario, ritengono quello spazio poco adatto a questo tipo di servizio perché all’ingresso della passeggiata.
Tuttavia, nonostante l’abbellimento della zona e il servizio pronto ad entrare in funzione, il cantiere aperto da pochi giorni ha destato non poche polemiche nei residenti che hanno notato i movimenti degli operai impegnati a recintare la zona e scavare. «L’area destinata ai rifiuti non si può installare poco più in là? - afferma Barbara Giorgione, a nome di altri residenti - dove si trovano le scale che collegano alla spiaggia, lì è più grande e anche più nascosto, mentre qui è nel bel mezzo del parcheggio e all’ingresso dei lidi, oppure sistemare i bidoni sotto terra e nascondere almeno un pò il cattivo odore».
Carrozzeria Meale
Nel pomeriggio di ieri intanto si è anche recata in Comune per richiedere un appuntamento con il sindaco Sbrocca e la sua vice Maria Chimisso, dopo aver parlato con l’architetto Silvestro Belpulsi.

«Ma questi non sono gli unici problemi - aggiunge - qui gli alberi sono storti e il rischio che cadano è grande, le radici hanno alzato anche l’asfalto, manca un’isola pedonale per chi scende dall’autobus e per i disabili».

Poco più di 600mila euro l’impegno economico per la realizzazione delle quattro aree che verranno completate nelle prossime settimane, «per quella sul lungomare nord - ha aggiunto Belpulsi - bisognerà aspettare la fine dei lavori, appena avremo la disponibilità per entrare nel cantiere cominceranno anche in quella zona». Le operazioni rientrano nel Fondo di sviluppo coesione del Par per il Molise con un impegno economico totale di 808mila euro.

(Pubblicato il 29/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006