Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Cronache
Asili nido: telecamere e app per controllare i bimbi. Scuola gratis per chi è in difficoltà
Per le famiglie con reddito Isee al di sotto dei 1000 euro gli asili saranno gratis: pagherà il Comune, che si è fatto carico di un impegno economico di 3 milioni e 160 mila euro per le novità che riguarderanno i tre asili comunali di via Montecarlo, via Volturno e Difesa Grande. La prossima settimana partiranno i lavori per installare un sistema di video sorveglianza negli istituti. Termoli rappresenta una delle primissime città del territorio e del centro Italia a dotarsi di un dispositivo del genere a cui si aggiunge anche un’applicazione con cui i genitori potranno sapere in tempo reale ciò che fanno i figli. Il progetto è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dalla vice sindaco Maria Chimisso, da Marcello Vecchiarelli, dal presidente Lino Iamele della Cooperativa Sirio e dal consigliere Antonio Giuditta.


di Elena Berchicci

Termoli. Gli asili nido di Termoli saranno dotati di un sistema di video sorveglianza. Nei tre istituti della città – via Montecarlo, via Volturno e Difesa Grande – dalla prossima settimana partiranno i lavori per installare un sistema di telecamere a circuito interno che partirà da aprile e permetterà di registrare tutto ciò che accade all’interno delle strutture scolastiche. E’ una delle novità presentate questa mattina, venerdì 24 marzo, in una conferenza stampa presieduta dalla vice sindaco Maria Chimisso, dal dirigente del settore sociale Marcello Vecchiarelli e dal consigliere Antonio Giuditta in qualità di presidente della V Commissione Servizi sociali istruzione, cultura e sport.

«Sarà rispettata la privacy e i video saranno poi cancellati dopo le 48 ore, al massimo 72. Le telecamere registreranno H24 e i filmati saranno raccolti all’interno di una cassaforte con un videoregistratore a cui potranno accedere solo in pochissimi», ha affermato Lino Iamele della Coop Sirio per conto del consorzio 45 dell’Emilia Romagna che gestirà i servizi.

Il nuovo sistema rientra in una serie di migliorie destinate alle scuole dei più piccoli di cui l’Amministrazione guidata dal sindaco Angelo Sbrocca si è fatta carico con un impegno economico della gara di appalto triennale di 3 milioni e 160mila euro dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2019, di cui 780mila euro annuali esclusi di iva per la formazione degli educatori e degli insegnanti, l’installazione delle telecamere e l’uso dei software. Saranno organizzati corsi di inglese per i bimbi più grandi, i nonni potranno partecipare con un progetto a loro dedicato, ci sarà un progetto di lettura e una consulenza psicologica, saranno organizzati anche corsi di primo soccorso per i genitori, mentre gli educatori e gli insegnanti saranno preparati con dei corsi e ogni tre mesi negli asili arriverà il pediatra per i controlli.


Oltre al sistema di controllo video, i genitori potranno scaricare l’applicazione “Info Asilo” con cui saranno aggiornati su tutto quello che i loro figli faranno a scuola, potranno quindi sapere cosa hanno mangiato, cosa hanno fatto, se hanno dormito nel pomeriggio, basterà inserire username e password per avere tutte le informazioni.

Alle novità tecnologiche si affiancano anche una serie di altre novità: gli amministratori infatti hanno stabilito che le famiglie con un reddito Isee inferiore ai mille euro e con una situazione di indigenza attestata dal servizio comunale di assistenza sociale del Comune saranno esentati dal pagamento della quota mensile per la mensa scolastica e per l’asilo nido, significa quindi che potranno accedere negli istituti gratuitamente.
«In questo modo mettiamo le famiglie più deboli e in difficoltà nella condizione di poter mandare i bimbi a scuola anche per dare la possibilità alle mamme di lavorare, si tratta di una decina di famiglie – ha affermato la vicesindaco Chimisso – ma molte altre non lo ammettono, per questo speriamo che in questo modo possano parlarne apertamente per avere un aiuto». Anche le rette mensili saranno modificate in base alle esigenze, «abbiamo stilato una tabella con tutti i valori – ha aggiunto – perché la retta cambia in base al reddito e anche a quanti figli frequentano l’asilo nido, abbiamo rivisto i dati al ribasso per aiutare la popolazione in difficoltà. Per le fasce Isee fino a 4mila euro pagheranno rette più basse».

Gli asili sono aperti fino alle 18 anche il sabato mattina, inoltre anche un sabato al mese dalle 20 alle 22.30 per permettere ai genitori di avere qualche ora di svago. Le sedi di Difesa Grande e via Montecarlosaranno aperte anche a luglio. Dal 15 luglio al 15 agosto quest’anno sarà attivato anche un centro estivo aperto a 48 bambini da 1 a 6 anni nella scuola di via Montecarlo, «ci saranno attività varie, accoglienza, gioco libero, merenda e anche il cambio per i più piccoli dalle 7.30 alle 13.30 con educatori e insegnanti formati».

(Pubblicato il 24/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006