PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Spiata mentre si cambiava nello spogliatoio Fiat: la vittima trova la microcamera e fa denuncia
Ecco com’è andata la spy-story alla Fiat di Termoli: la telecamera è stata trovata a terra da una impiegata Albasan, la ditta che si occupa di fare le pulizie in fabbrica. La ragazza, che sospettava evidentemente qualcosa, ha visionato la scheda e ha scoperto che era stata ripresa a sua insaputa mentre si spogliava e si rivestiva, quindi ha fatto denuncia ai carabinieri. Nel frattempo il tecnologo B.C., 52 anni, ha ammesso che la microcamera era sua. L’uomo è ancora sospeso e sarà licenziato. Perquisita anche la sua abitazione.


Termoli. E’ stata la vittima a scoprire il suo “persecutore”. E’ stata lei, la donna spiata dall’occhio elettronico puntato sul suo armadietto davanti al quale toglieva e rimetteva ogni giorni gli abiti e le scarpe per indossare il camice da lavoro, ad accorgersi della microcamera. A far scattare le indagini, dentro e fuori la Fiat.

La spy-story dei giorni scorsi nello stabilimento metalmeccanico di Rivolta del Re si arricchisce di nuovi dettagli. La vicenda, che sta tenendo banco fra i dipendenti – e non solo – della più grande fabbrica del Molise, è stata ricostruita in parte durante una attività investigativa che si è svolta sia dentro la Fiat che fuori. Intanto il tecnologo che ha acquistato la telecamera, collegata al suo smartphone, resta sospeso a tempo indeterminato. L’uomo, che ha 52 anni e vive in un Comune bassomolisano, di fatto sarà licenziato. Nessun dubbio su questo, visto che la stessa azienda, raccolta la sua ammissione, gli ha inoltrato un provvedimento con effetto immediato.

B.C. infatti ha riconosciuto che la microcamera era sua. L’uomo è stato ascoltato sia dalla sicurezza interna che dai carabinieri, che nei giorni scorsi hanno anche perquisito la sua abitazione in cerca di materiale video collegato alla microcamera.

La vicenda ha origine una decina di giorni fa, quando una dipendente con mansioni da ufficio della ditta Albasan, che si occupa di fare le pulizie in Fiat, ha trovato sul pavimento dello spogliatoio femminile il piccolo “aggeggio” elettronico. La telecamera verosimilmente si era staccata dalla parete ed era scivolata a terra. La donna, che evidentemente aveva motivazioni valide per sospettare da subito di qualcuno in particolare, ha rimosso la scheda e ha visionato le immagini girate dall’apparecchio. In quei filmati c’era lei.
Lei, che si cambiava d’abito, che si spogliava e si rivestiva.


Con un moto di incredulità, indignazione e amarezza, la ragazza ha approfondito le “ricerche” per scoprire quello che forse aveva intuito: il telefonino collegato con la telecamera era quello dell’uomo che nutriva una sorta di ossessione per lei. Sentendosi violata nella sfera più intima, la giovane donna ha deciso di sporgere denuncia per una palese violazione della privacy, per giunta all’interno di uno spogliatoio aziendale. Contestualmente è stata informata la Fiat e la sicurezza interna, che ha svolto ulteriori approfondimenti. In questo frangente lo stesso dipendente, un tecnologo, ha deciso di farsi avanti e confessare che il proprietario della telecamera era lui.

Ora sarà licenziato. E probabilmente anche la sua situazione familiare subirà gravi ripercussioni da questo episodio, che lo priva del posto di lavoro e della serenità domestica.

(Pubblicato il 09/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006