PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Ritrovata l’auto usata per la rapina in gioielleria. Paura in centro: "Più controlli"
La Ford Focus utilizzata per il colpo da "Sprovieri" è stata ritrovata dalla polizia nella serata del 28 febbraio nel parcheggio della stazione. I commercianti di via Orefici, intanto, sono preoccupati: "Servono più controlli, qui siamo abbandonati". L’anziana vittima era sola in negozio, i vicini non avevano ancora alzato le serrande, quando due uomini, con barba e capelli finti, sono piombati nell’attività, immobilizzato alla sedia l’80enne titolare e svaligiato le vetrine. Ingente il bottino. Gli agenti hanno acquisito anche le immagini della videosorveglianza chiedendo la collaborazione delle gioiellerie del centro.


Campobasso. Non c’è nulla di casuale nella rapina alla gioielleria Sprovieri di via Orefici: l’orario scelto, l’ubicazione del negozio, la presenza dell’anziano titolare solo al momento del colpo. Chi ha agito sapeva esattamente cosa fare. E lo ha fatto impiegando pochissimo tempo. L’unica traccia lasciata è la Ford Focus ritrovata nella serata del 28 febbraio dalla polizia nel parcheggio della stazione di via Cavour, a due passi dai binari ferroviari. Quella macchina, usata per la fuga dopo un’azione rapidissima fruttata svariate migliaia di euro, era stata rubata a Foggia qualche giorno fa.


Il giorno dopo la rapina, i gioiellieri del centro storico sono tutti sotto choc. Ma il più preoccupato di tutti è il titolare di “Sprovieri” oggi assente in negozio. E i sui familiari preferiscono non parlare. Comprensibilmente, visto che il gioielliere ha più di 80 anni e ha subito un trauma essendo stato immobilizzato dai due ladri con delle fascette in plastica di quelle utilizzate dagli elettricisti. Da quella sedia, sotto minacce che lo hanno terrorizzato, ha visto i due banditi, travisati da barbe e parrucche finte, svuotargli le vetrine degli orologi preziosi, Rolex compresi, venduti nell’attività aperta agli inizi degli anni Settanta.



«Qui siamo tutti commercianti storici – riferisce Michele, titolare del vicino negozio “Morgante” su via Isernia – noi siamo qui dal 1962. Posso capire cosa abbia provato Sprovieri, anche io tre anni fa sono stato vittima di un furto con destrezza: due donne, fingendosi clienti e approfittando di un attimo di distrazione, mi hanno rubato i rotoli di preziosi. La verità è che siamo abbandonati, tutto il centro storico lo è e servirebbe una presenza più costante di forze dell’ordine».
Anche nella gioielleria Caterini invocano maggiori controlli: «Gli orari in cui transitano Gazzelle e Volanti sono sbagliati. Dovrebbero farsi vedere al mattino presto, quando apriamo, e i tornare all’orario di chiusura».


Eppure tutte le attività di via Orefici e dintorno hanno porte simili a quelle delle banche che si aprono col pulsante. E sono tutte videosorvegliate. «Ma non basta – riferiscono ancora da Caterini – non possiamo certo conoscere uno per uno i clienti. E poi questa è gente apparentemente affidabile». Quelle immagini ora sono al vaglio degli investigatori che hanno chiesto la loro collaborazione.

E affidabili devono essere sembrati alla vittima i due rapinatori: barba curata, pashmina, ben vestiti, fisico atletico. E niente armi. I due uomini hanno agito sapendo esattamente cosa e come farlo. Poi si sono allontanati raggiungendo il complice che li ha portati nel parcheggio della stazione. Da qui la fuga con una terza auto ‘regolare’, forse con un treno o, perché no, anche a piedi (non si esclude che siano di Campobasso).


Unico passo falso commesso: un piccolo incidente tra via XXIV Maggio e via Piave. L’autista del furgone tamponato dalla Focus potrebbe aver visto la banda prima del colpo.

(Pubblicato il 01/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006