PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
Operatori ecologici in prestito dal carcere: detenuti ai lavori socialmente utili
La municipalizzata Sea di Campobasso ha sottoscritto un protocollo con le case circondariali del capoluogo, di Isernia e Larino per il reinserimento dei detenuti. Ventiquattro ore settimanali di lavoro non retribuito per un anno il ’premio’ per chi ha commesso reati e potrà scontare la sua pena in maniera alternativa diventando operatore ecologico.


Campobasso. Puliranno strade, laveranno bidoni e camion della spazzatura. Raccoglieranno quello che gli altri buttano, si occuperanno della manutenzione urbana e di tenere in ordine e puliti i depositi della Sea. Lo faranno gratis perché tutto questo per loro è un privilegio, un beneficio quando la libertà viene temporaneamente negata poiché ci si trova rinchiusi in un carcere a scontare una pena.

Un nuovo protocollo è stato sottoscritto dalle case circondariali di Campobasso, Larino e Isernia con la municipalizzata del capoluogo che gestisce i servizi legati prevalentemente alla gestione dei rifiuti. I detenuti, selezionati dalle direzioni carcerarie, avranno la possibilità di uscire dalle loro celle 24 ore a settimana per dodici mesi al fine di partecipare alle attività di pubblica utilità. Si tratta, chiaramente, di quei soggetti ammissibili alle misure alternative alla detenzione o al lavoro esterno così come disciplinato dall’articolo 21 della legge sull’ordinamento penitenziario.

“I lavori – leggiamo nella nota della Sea - mirano al reinserimento sociale dei detenuti e hanno lo scopo di favorire l’acquisizione e il consolidamento dei valori socialmente condivisi, la capacità di gestione del ruolo e dei compiti assegnati, di rispettare le regole di condotta nei rapporti sociali e di instaurare una rete di relazioni e alla capacità di acquisire e sviluppare nuove abilità e conoscenze”.
Alcuni di loro a Campobasso, per esempio, hanno già lavorato: giardinieri all’Agrario, artigiani o falegnami a piazzetta Palombo dove hanno realizzato bellissime fioriere in legno. Per questi ragazzi il lavoro è un premio e fanno a gara per ottenerlo «perché quando sono qui e non in cella mi sento una persona normale» raccontava uno di loro qualche mese fa a Primonumero.
I nomi dei futuri operatori ecologici saranno segnalati alla Sea dalle casa circondariale. Ciascun detenuto avrà un tutor che dovrà organizzare la sua attività quotidiana con possibilità di rinnovare il ’contratto’.

(Pubblicato il 01/03/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006