PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
Nuova piazza con vista sul Borgo: onde di travertino per evocare il mare, piante e sedute
In settimana dovrebbe essere ultimato l’intervento di riqualificazione del Terzo Corso nella parte a ridosso della Scalinata, dove la ditta della famiglia Di Dario, che realizza l’opera come compensazione per la palazzina sul lungomare nord, sta procedendo a fare la pavimentazione, arricchita da un disegno sinuoso che si ispira al mare ma "senza stravolgere lo spirito della zona, come concordato con la Soprintendenza". Poi il cantiere si sposterà nella zona aperta alle auto, per realizzare nuovi marciapiedi e asfalto fino all’incrocio con RioVivo. Tanti, in queste giornate di bel tempo, i termolesi curiosi che fanno i sopralluoghi fra ruspe e operai e chiedono informazioni.


Termoli. Nasce una nuova piazza in città. E si trova in una posizione strepitosa: a ridosso della Scalinata del Folklore, affacciata davanti allo scorcio – sempre affascinante – del Borgo Vecchio, in linea d’aria proprio davanti l’arco della Torretta Belvedere.
Gli operai della impresa “Acqua di Mare”, la società immobiliare della famiglia Di Dario che finanzia l’intervento per circa 450mila euro come compensazione per il palazzo residenziale sul lungomare nord, stanno lavorando al completamento del progetto.
«L’area trasformata in isola pedonale sarà pavimentata per intero, anche se abbiamo lasciato il marciapiede, che però è un tutt’uno col resto, su indicazione della Sovrintendenza ai beni Culturali, che ha chiesto di rispettare lo spirito architettonico della zona» spiega l’architetta Felicita Ieronimo, che si è occupata della progettazione e segue i lavori personalmente. Lavori che procedono a ritmo spedito: entro la settimana, se il bel tempo di questi giorni non subirà brusche variazioni, la piazza sarà completata con la pietra chiara al centro, la banda in porfido opus incertum (si chiama così il materiale scelto) e il disegno in travertino che evoca le onde, il movimento del mare, sul lato opposto. «Poi – continua l’architetto – saranno posizionati alberi, per i quali è già stato lasciato lo spazio, le sedute, anche queste laterali, e la nuova illuminazione con i lampioncini a terra».

La gente che sale o scende la Scalinata adiacente Palazzo Crema usando il corridoio ricavato nel cantiere per permettere il passaggio si ferma incuriosita, commenta, domanda spiegazioni sull’aspetto che la piazza avrà. I residenti, gli stessi che hanno lamentato la soppressione di stalli bianchi per le vetture proprio davanti casa, si stanno abituando alla idea di una zona pedonale davanti ai loro ingressi. E qualcuno si dice anche soddisfatto e ammette di confidare in una “riqualificazione” anche culturale, visto proprio quella zona è stata spesso al centro della cronaca per le numerose segnalazioni dei residenti che denunciavano la sporcizia, asfalto dissestato e marciapiede rotto.

Ma il problema dei parcheggi rimane, tanto che non è stato possibile rendere pedonale il resto di Corso Vittorio Emanuele III.
«Sul tratto a salire, fino all’incrocio con RioVivo, la ditta farà marciapiedi nuovi e nuovo asfalto. L’aspetto del Terzo Corso dovrebbe cambiare molto, con un colpo d’occhio curato su una strada che pur essendo centralissima è sempre stata un po’ bistrattata».

Nel progetto ci sono anche alberi, che verranno sistemati lungo l’intero Viale, sia nella parte riservata ai pedoni che sulla strada dove le auto potranno continuare a circolare. E gli oleandri saranno sostituiti, perché «è stato scelto un nuovo arbusto, il ligustro». Una pianta sempreverde che creerà una prospettiva uniforme sulla strada.

I lavori, cominciati con ritardo per colpa del maltempo, rispetto alla tabella di marcia che prevedeva l’apertura del cantiere subito dopo l’Epifania, si concluderanno ad aprile. Salvo imprevisti e brutte sorprese del meteo. La piazza invece, l’opera più attesa e che suscita maggiore curiosità, sarà pronta a giorni.

(Pubblicato il 21/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006