PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cronache
Appalto post sisma da 13 mln: impresa molisana nell’inchiesta che fa tremare l’Abruzzo
La commessa da 13 milioni di euro per la ricostruzione della ex sede della Regione distrutta dal terremoto del 2009 all’Aquila è stata vinta dalla Edil Costruzioni generali Srl di Isernia. Si tratta di una ditta poco conosciuta in Molise e finita nel mirino degli inquirenti che portano avanti una inchiesta che coinvolge politici, funzionari, imprenditori e soprattutto il governatore della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso (Pd): corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio le accuse della procura aquilana. L’impresa non risulta indagata.


Carrozzeria Meale
Campobasso. C’è anche una impresa edile di Isernia nell’inchiesta della procura dell’Aquila che ha portato all’iscrizione sul registro degli indagati del governatore Pd, Luciano D’Alfonso. Il presidente della Regione Abruzzo – uomo molto vicino alla segreteria regionale e al governo molisano anche per gli accordi di confine sull’ospedale Caracciolo di Agnone - è accusato di corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio.

D’Alfonso è finito nell’indagine sugli appalti post sisma che si è sviluppata in tre filoni: uno di essi riguarda indirettamente anche la nostra regione, ed è quello per i lavori a Palazzo Centi, ex sede della presidenza della Regione fino al terremoto del 2009. Diverse sono le persone indagate a vario titolo, tra loro però non c’è il titolare della Edil Costruzioni Generali srl di Isernia che si è aggiudicata l’appalto pubblico da 13 milioni di euro per rifare lo storico edificio. Mentre c’è - e questo è emerso sono nella tarda serata di oggi - il titolare di una delle ditte concorrenti per la gara pubblica.
Nessuna irregolarità, dunque, al momento per l’impresa molisana che non ha neppure un sito internet e di cui i molisani, compresi esperti della materia urbanistica contattati, non hanno mai sentito parlare. Tanto che perfino i carabinieri del capoluogo pentro hanno smentito la sua esistenza. "Edil Costruzioni Generali Srl? Non l’abbiamo trovata" dicevano nel pomeriggio.
Eppure esiste, come hanno anche riferito i media nello scorso novembre, quando proprio la Edil di Isernia si è aggiudicata la gara provvisoria per Palazzo Centi.


L’operazione dei carabinieri aquilani è scattata nella mattinata del 16 febbraio: i militari si sono recati a palazzo Silone, all’Aquila, sede attuale della Regione, per sequestrare una mole considerevole di carte e documenti dall’ufficio Patrimonio relativi alla gara con cui è stata affidata alla Edil Costruzioni Generali la ricostruzione di palazzo Centi, nel centro storico del capoluogo, inagibile dal terremoto del 6 aprile 2009. Questa gara è stata vinta dalla impresa molisana grazie a un ribasso d’asta del 35,017 per cento che le aveva permesso di aggiudicarsi la commessa milionaria battendo altre 29 imprese, molte anche più grandi e importanti della piccola srl.
Pochi giorni fa la Regione aveva dato anche l’ok alla congruità degli atti di gara, compreso il ribasso della società isernina che non risulta indagata.


Complessa l’inchiesta della procura che coinvolge il governatore non direttamente per il filone legato alla ricostruzione di palazzo Centi ma per i lavori nella città di Penne e alle case popolari Ater di Pescara.
“Alle due richieste di proroga delle indagini ricevute in mattinata dal governatore D’Alfonso – hanno spiegato dalla Regione Abruzzo - è stato recapitato un altro documento, “Ordine di esibizione di atti e documenti” con il quale è stato notificato alla Regione Abruzzo che è in corso un procedimento penale sul cantiere di Palazzo Centi a L’Aquila nei confronti di 7 persone, in ordine alle quali si è compiuta acquisizione documentale; tra queste non compare il nome di Luciano D’Alfonso".

(Pubblicato il 16/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006