PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
La beffa dopo due mesi di cure
Pedone investito, torna dall’ospedale e trova la multa: non ha attraversato sulle strisce
Il 66enne sanzionato dalla Polizia Stradale per aver violato il Codice della strada. L’incidente, avvenuto a fine novembre in corso Bucci, è già ‘costato’ il ricovero al Cardarelli e alla Fisiomedica Loretana per la riabilitazione: l’anziano aveva riportato ferite, fratture e traumi. La sua disavventura finisce con la brutta sorpresa. Ora si rivolgerà al prefetto per avere giustizia.


Campobasso. Quando ha aperto quella lettera, non riusciva a credere ai suoi occhi: era una multa per non aver attraversato sulle strisce pedonali. Peccato che il protagonista di questa incredibile storia era stato appena dimesso dall’ospedale dopo un ricovero di due mesi. E’ il paradossale epilogo di una vicenda quasi ‘fantozziana’ che si è trasformata poi in un’odissea per l’uomo.

Inizia quasi tre mesi fa. La location è corso Bucci, pieno centro di Campobasso. Un tranquillo pomeriggio di fine novembre. Sono le 17 quando il 66enne, durante una passeggiata, attraversa la strada e viene travolto violentemente da una Fiat Punto che passa in quel tratto(dove l’illuminazione pubblica è pure molto carente). Viene portato al Cardarelli dopo l’intervento dell’ambulanza del 118.

Le sue condizioni sono serie: l’anziano riporta una serie difratture alla gamba, un trauma cranico, varie ferite e gli viene applicato il gesso. Viene ricoverato nel presidio ospedaliero di Tappino per un mese, poi viene trasferito alla Fisiomedica Loretana di Toro per la necessaria riabilitazione motoria che viene prescritta dagli stessi medici del Cardarelli.
Ma il suo calvario non finisce qui. Qualche giorno fa, il ritorno a casa. E la brutta sorpresa. Nella cassetta delle lettere il 66enne trova il verbale redatto dagli agenti della Polizia Stradale intervenuti quel pomeriggio in corso Bucci assieme ai medici del 118. L’uomo ‘scopre’ di essere stato sanzionato per non aver attraversato sulle strisce pedonali e «senza l’attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé e per altri».
E dunque gli viene contestato il mancato rispetto dell’articolo 190 del Codice della strada. Le strisce, riporta il verbale, si trovano a meno di 100 metri dal luogo dell’incidente. Insomma, dopo il dolore fisico e morale, arriva il ‘danno’ per il portafoglio dell’anziano.
«Sto vivendo una disavventura incredibile: mi sento ‘cornuto e mazziato’, come si suol dire. Ancora non mi riprendo da quello che è successo e devo pure pagare una multa?», il suo sfogo. Al danno si è aggiunta dunque la beffa.

Il 66enne decide perciò di contattare uno studio legale per rivolgersi al prefetto di Campobasso. E’ l’unica speranza per poter risolvere la situazione ed evitare di pagare i 40 euro. Una cifra abbastanza alta se, come in questo caso, si percepisce una pensione sociale. Questa storia forse non finirà qui.

(Pubblicato il 17/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006