PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Sesso con una 13enne, a processo per pedofilia l’autista di bus. Chiesti 6 anni di carcere
A processo col rito abbreviato il 60enne larinese autista di autobus di linea che nel luglio 2015 venne sorpreso in rapporti intimi con una 13enne. La pm Ilaria Toncini ha chiesto la condanna a 6 anni ritenendolo colpevole di pedofilia. Secondo i periti sentiti dalla Procura i racconti della ragazzina sarebbero credibili e veritieri. Ci sarebbero stati circa 20 episodi di violenze sessuali nell’arco di cinque mesi. La difesa invece punta sulle presunte contraddizioni della riscostruzione fatta dall’adolescente. La sentenza verrà pronunciata il 4 aprile prossimo.


Larino. La pm Ilaria Toncini ha chiesto la condanna a sei anni di carcere per il 60enne A.G., ormai ex autista di autobus di linea a Larino. L’uomo venne sorpreso in presunti rapporti intimi con una ragazzina di nemmeno 13 anni nel luglio del 2015. A scoprirli fu una zia dell’adolescente. Lei stessa venne poi accompagnata in ospedale per accertamenti e più volte interrogata alla presenza di una psicoterapeuta. Proprio stando a quanto riferito dai periti consultati dalla Procura, i racconti della ragazzina sarebbero “veritieri e credibili”.

Sarebbero stati circa 20 gli incontri fra i due. La ragazzina, che oggi sta seguendo un programma cosiddetto di rimozione di quanto accaduto, ha raccontato alla polizia e alla psicoterapeuta Giuseppina Falciglia di aver conosciuto il 60enne per caso. «Ho preso l’autobus dopo un rientro pomeridiano a scuola ma ho sbagliato corsa. L’autobus andava sulla Bifernina. Lì sono rimasta sola con l’autista» è la versione della giovane, così come riferita dal legale di parte civile, l’avvocato Michele Urbano.

Quel giorno di marzo 2015, stando ai racconti della presunta vittima, il 60enne avrebbe approfittato di lei. In seguito l’uomo si sarebbe offerto di accompagnarla più volte in macchina a Ururi, dove la 13enne aveva un fidanzato suo coetaneo. Al giovane l’autista si sarebbe presentato come uno zio della ragazza. Nei suoi racconti acquisiti al processo in corso al Tribunale di Larino, l’adolescente ha riferito che durante il tragitto l’uomo avrebbe più volte approfittato di lei con rapporti sessuali.

È proprio la perizia dei consulenti tecnici a sostenere l’accusa portata avanti dalla pm Toncini. La veridicità e l’attendibilità dei racconti è stata ribadita anche in fase dibattimentale, sebbene la difesa rappresentata dall’avvocato Antonio De Michele abbia messo in evidenza le presunte contraddizioni di quei racconti e il fatto che la visita in ospedale, seguita alla scoperta effettuata da una zia della 13enne, non avrebbe dato alcun riscontro all’ipotesi di violenza.

«Conoscevo la ragazza e mi aveva chiesto di accompagnarla dal fidanzatino.
Planner Sposi
Quella sera stava salendo in macchina quando da un cespuglio è spuntata fuori sua zia» è invece la versione dell’imputato che ha chiesto il rito abbreviato ottenendo così uno sconto di pena di un terzo se dovesse subire una sentenza di condanna. Il 60enne ha negato che ci siano mai stati rapporti sessuali e quindi respinge le accuse di violenza.

La sentenza era attesa nelle scorse ore ma a causa del prolungamento delle arringhe finali, la Gup Veronica D’Agnone ha disposto il rinvio al 4 aprile prossimo alle 15 sia per la conclusione di pm e avvocati, sia per la lettura della sentenza. La dottoressa Toncini ha quindi chiesto una condanna per il reato di pedofilia calcolando in 6 anni di reclusione una pena congrua, mentre la difesa dovrebbe chiedere l’assoluzione dell’imputato che intanto dopo essere stato agli arresti domiciliari per 7 mesi, è attualmente sottoposto all’obbligo di firma e non lavora più come autista a Larino.

(Pubblicato il 08/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006