Planner Sposi
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Cronache
"Così i furti hanno cambiato la nostra vita". Paura e sospetti dopo i raid notturni nei garage
I residenti di via Leopardi che nella notte tra il 31 gennaio e il 1 febbraio hanno avuto la visita dei ladri nei loro garage spiegano in che modo le loro abitudini stanno cambiando: "Prima non avevo paura a restare sola in casa, ora cerco di evitarlo, sembrerò anche sciocca ma è inevitabile pensarci". Mentre le indagini della polizia vanno avanti e il cancello del complesso residenziale resta sempre chiuso, c’è anche chi chiede "un passaggio di forze dell’ordine più frequente durante la notte" o è costretto a modificare i suoi comportamenti: "Adesso chiudo sempre la macchina e non lascio più la chiave nel box".


Il cilindro della serratura asportato da un box, in alto i garage danneggiati e in homepage l’esterno che affaccia su via Leopardi
Campobasso. I condomini di via Leopardi non parlano d’altro da quando i ladri sono entrati nei loro garage. . Il colpo messo a segno nella notte tra il 31 gennaio e il 1 febbraio nei box del complesso residenziale di Vazzieri ha lasciato il segno. E non tanto perché il bottino sia stato ingente (a parte una Opel Corsa rubata, le derrate alimentari, soprattutto olio d’oliva, non sono state neppure portate via) quanto piuttosto perché i danneggiamenti subiti stanno condizionando le loro abitudini.
«Prima non avevo paura a restare da sola a casa, ora ci penso. Sembrerò anche sciocca, ma qui sono entrati anche nelle abitazioni in passato e il pensiero di non avere qualcuno vicino a cui poter chiedere aiuto non mi fa stare molto tranquilla».
La signora che parla è una delle poche fortunate ad avere il garage direttamente sul piazzale delle palazzine. Il suo e gli altri tre compresi fra il civico 17 e il 47 non sono risultano rotti «probabilmente perché più esposti e visibili dalla strada». Quasi tutti gli altri, al piano terra del complesso di via Leopardi, invece, sono senza cilindro della serratura asportato con un trapano e forse un paio di cesoie.
I box toccati dai malviventi sono stati almeno 25.
«Ora non lascio più la chiave della macchina in garage e mi preoccupo di chiuderla prima di salire a casa, ho dovuto cambiare degli atteggiamenti, forse prima ero superficiale ma insomma chi è che chiude l’auto parcheggiata in garage a Campobasso? Questo era un posto tranquillo prima, adesso non lo è più.
E dobbiamo farci i conti».

Un solo residente ha subito un furto «che ho già denunciato». La sua Opel Corsa era fuori dal box ma la chiave si trovava dentro il garage.
«Secondo me studiano per giorni i nostri movimenti – dice ancora un’altra signora – altrimenti come hanno fatto a capire che quella chiave apparteneva proprio a quel veicolo? Io l’anno scorso ho subito due furti, sono entrati in casa mia in pieno giorno. Siamo tutti preoccupati per quello che sta accadendo, vorremmo che carabinieri e polizia passassero più spesso, la loro presenza potrebbe scoraggiare questi malintenzionati mentre noi cittadini siamo vulnerabili».


(AD)

(Pubblicato il 04/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Chateau dAx
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006