PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Cronache
Trivelle sotto alla Torretta, si studia il terreno: "Niente di anomalo, andremo avanti"
I carotaggi iniziati nella mattinata di martedì 31 gennaio non hanno fatto emergere sorprese dal sottosuolo. «Tutto quello che è stato portato alla luce ricalca quanto già visto nei precedenti sondaggi» ha riferito l’archeologa incaricata dalla ditta De Francesco, la dottoressa Annalisa D’Onofrio. «Nessuna anomalia, solo terreno di riporto» ha detto l’assessore all’Urbanistica Pino Gallo dopo un sopralluogo. Alcuni esponenti dei comitati anti tunnel hanno contestato il lavoro dei geologi.


Termoli. Sono i carotaggi decisivi per capire se dal sottosuolo nelle vicinanze del Borgo vecchio verrà fuori qualcosa di archeologicamente interessante. I sondaggi obliqui, quelli attesi dallo stop ai lavori operato a fine ottobre, sono iniziati martedì mattina, operati ancora una volta dai geologi della Geocontrol con la supervisione dell’archeologa Annalisa D’Onofrio. Nessun risultato di rilievo per ora, o almeno niente che possa far modificare il progetto di realizzazione del tunnel fra porto e lungomare nord.

In mattinata si era persino diffusa la voce secondo cui dai carotaggi fossero emersi elementi affini alla Torretta. Qualcosa di simile alla Torretta gemella che più volte era stata ipotizzata. Niente di tutto ciò. La conferma dall’archeologa incaricata dalla ditta De Francesco costruzioni che pur non sbilanciandosi ha affermato che «non è emerso nulla che non avessimo già visto nei precedenti sondaggi geologici».

Stessa tesi ribadita dal Comune per bocca dell’assessore comunale all’Urbanistica, Pino Gallo, dopo un sopralluogo effettuato col tecnico membro dello staff del sindaco, l’ingegnere Matteo Caruso, ieri mattina. «Non è venuto fuori qualcosa di particolare, nessuna anomalia. Il terreno è abbastanza uniforme con le altre parti già sondate. Si tratta di terra di riporto».

Insomma al momento nessun ritrovamento archeologico che avrebbe potuto bloccare o modificare la costruzione del tunnel di raccordo fra lungomare nord e porto di Termoli. Ma i sondaggi non si fermano, nonostante le contestazioni, anche sul posto dei sondaggi, da parte di alcuni esponenti dei comitati che chiedono l’indizione di un referendum contro il tunnel e l’immediata sospensione dell’iter autorizzativo.


I geologi della Geocontrol lavoreranno ancora nei prossimi giorni sia nel punto in cui è sistemata attualmente la trivella, vale a dire sul marciapiede di via Aubry di fronte alla Scalinata del Folklore, sia sull’aiuola sotto il Belvedere, lungo via del porto, non distante dal ristorante e gli uffici della dogana. Lì verranno effettuati gli ultimi carotaggi obliqui, cui seguiranno studi approfonditi dei terreni recuperati e, se non ci dovessero essere complicazioni, le operazioni preliminari alla realizzazione del tunnel potranno essere concluse, in attesa dell’ultimazione dell’iter per l’autorizzazione all’opera.

(Pubblicato il 01/02/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006