PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Cronache
Vandali a scuola, la preside: "Non sono stati i miei ragazzi". Altri 10 giorni di turni pomeridiani
I carabinieri di Termoli indagano sul grave atto vandalico compiuto nella notte tra domenica e lunedì al Nautico e Geometra. La preside Ida Iuliani è convinta che "non sono stati i miei studenti, che sono invece mortificati dall’accaduto e stanno dando una mano a rimettere a posto tutto". Danni gravissimi all’edificio, soggetto a infiltrazioni per l’acqua che dall’ultimo piano si è riversata dappertutto, bagnando i muri e rovinando l’impianto elettrico. Serviranno almeno altri dieci giorni per riparare la rete e asciugare la struttura. I circa 100 iscritti della scuola quindi continueranno a fare lezione al pomeriggio nel vicino Istituto Tecnico Boccardi.


Termoli. A indagare sul grave atto vandalico messo a segno la notte tra domenica e lunedì all’Istituto Nautico e per geometri di Termoli sono i carabinieri della Compagnia adriatica, che hanno raccolto qualche elemento durante il primo sopralluogo, subito dopo la scoperta del personale di segreteria che ha trovato la scuola di via De Gasperi completamente allagata.

Non ci sono dubbi sulla modalità: i colpevoli sono entrati da un ingresso secondario, forzandolo, sono saliti fino all’ultimo piano e hanno aperto al massimo gli idranti. Non sembrano esserci dubbi nemmeno sulla tipologia dei colpevoli: ragazzi, studenti forse, che in parte potrebbero aver emulato l’episodio – simile – avvenuto qualche giorno prima al professionale di Montenero.

E se un prof, in una lettera che ha fatto il giro del web suscitando un acceso confronto tra genitori, docenti e ragazzi, è propenso a credere che sia stato qualche alunno della scuola, la preside Ida Iuliani si dice certa del contrario. «Non sono stati i miei ragazzi – commenta – che al contrario, sono amareggiati per quanto accaduto e stanno collaborando in maniera attiva per rimediare al danno».

Danno più che grave. E non solo per le attrezzature in parte danneggiate, che però potranno essere salvate (dalle lim, le lavagne elettroniche, ai pc) visto che l’acqua non ha superato un livello di qualche centimetro. Le conseguenze più serie sono all’impianto elettrico, completamente rovinato, e di natura strutturale, per via delle infiltrazioni e dei muri completamente bagnati, che trasudano acqua e devono essere asciugati.
Planner Sposi


Una operazione che richiederà tempo e non è detto possa risolversi a breve. Tecnici della Provincia e operai sono al lavoro da lunedì con idrovore, macchine asciugatrici e stracci, ma una stima del danno esatto non si può ancora avere. Resta da capire infatti che conseguenze ha avuto l’acqua che ha allagato tre piani oltre al seminterrato sulla rete elettrica e sull’impianto di riscaldamento.

«E’ stato un gesto inqualificabile, di una cattiveria assoluta» dice ancora la preside. Intanto almeno per i prossimi 10 giorni, fino alla fine della settimana prossima, i circa cento alunni del Nautico e Geometra proseguiranno la scuola al pomeriggio. Le lezioni si svolgono fino alle 18 e 30 nelle aule del Tecnico Boccardi, l’edificio scolastico adiacente.

(Pubblicato il 19/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006