PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Autopsia sul muratore trovato impiccato con una sciarpa. L’ipotesi è istigazione al suicidio
Il pm nominerà il medico legale il 20 gennaio per l’esame irripetibile sul corpo di A.T. il muratore albanese trovato impiccato a un albero sulla via Matris domenica mattina. L’uomo lascia una moglie, due figli e due fratelli, che hanno dato mandato all’avvocato Tolesino di seguire l’indagine. Non ha lasciato biglietti e la notte prima del ritrovamento non è tornato a casa. I carabinieri stanno ricostruendo la vicenda e ascolteranno alcune persone nelle prossime ore. Secondo indiscrezioni, non confermate da fonti ufficiali, il 47enne aveva debiti di gioco.


Campobasso. Non era rientrato a casa la notte precedente. E non ha lasciato alcun biglietto di addio. Anche per questo la famiglia del muratore di 47 anni trovato legato a un albero con la sua stessa sciarpa, sul sentiero della Via Matris, chiede la verità e di andare a fondo della vicenda.
Il corpo di A.T., origini albanesi ma da decenni residente a Campobasso dove si era perfettamente integrato, aveva messo su famiglia e lavorava come muratore, è stato scoperto domenica mattina attorno alle 10 da un passante, sul Viale nei pressi della collina del castello Monforte.


Un suicidio, secondo le prime ricostruzioni affidate ai carabinieri del Tenente Giorgio Felici, che stanno indagando sul caso e comprensibilmente mantengono il più stretto riserbo, nel rispetto dell’inchiesta. Ma potrebbe essere un suicidio indotto, sebbene i contorni della storia siano ancora tutti da chiarire.


Il pubblico ministero Elisa Sabusco ha per il momento aperto un fascicolo con l’ipotesi di "istigazione al suicidio" e ha disposto l’autopsia, con l’obiettivo di fare una maggiore chiarezza. Il 20 gennaio darà incarico a un medico legale dell’Istituto di Foggia, mentre la famiglia - la moglie, i due figli e due fratelli, tutti residenti in città - rappresentata dall’avvocato Tolesino che ha avuto già l’incarico, sceglierà come perito di parte probabilmente il dottor Vecchione.


La salma del 47enne si trova da domenica nell’obitorio dell’ospedale Cardarelli, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
E intanto le domande prendono corpo, nutrendosi anche di indiscrezioni che in queste ore circolano in città, e che parlano di ipotetici debiti di gioco che avrebbero compromesso la serenità dell’esistenza dell’uomo. Gli investigatori non confermano in alcun modo, e garantiscono di stare seguendo ogni pista senza escluderne e senza privilegiarne alcuna, per poter ricostruire nel modo più lineare le ultime ore della vittima.


Dove ha trascorso la notte A.T.? Quando ha deciso di togliersi la vita? C’era qualcuno con lui o era solo? Aveva litigato con qualcuno? Era ricattato? Interrogativi ancora senza risposta, sui quali si cercherà di fare luce anche ascoltando persone che potrebbero avere informazioni utili, e che nelle prossime ore saranno ascoltate.

(Pubblicato il 17/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006