Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Cronache
Rissa alla stazione, tunisino accoltella connazionale: arrestato. Operata la vittima
La polizia ha arrestato il 38enne marinaio tunisino che nel pomeriggio di sabato 14 gennaio ha accoltellato un 60enne connazionale che non è in pericolo di vita avendo riportato una ferita alla mano sinistra. Il fatto è avvenuto nei pressi del bar Centrale, in piazza Garibaldi, davanti alla stazione ferroviaria di Termoli. Al culmine di una lite nata per qualche insulto, il più giovane dei magrebini ha estratto un coltello a serramanico colpendo l’altro. Dovrà rispondere di tentato omicidio.


Termoli. E’ stato arrestato e trasferito in carcere, a Larino, il 38enne marinaio M. H. B. che questo pomeriggio, sabato 14 gennaio, ha accoltellato un 60enne connazionale al culmine di una lite nata da alcuni sfottò. Il tutto è avvenuto attorno alle 14 nei pressi del bar "Centrale" di fronte alla stazione ferroviaria di piazza Garibaldi. La vittima B.B. ha 60 anni, un regolare permesso di soggiorno ed è residente a Termoli. E’ stato colpito a una mano da un coltello a serramanico con lama di circa 20 centimetri. Ha riportato ferite non gravi ed è stato portato in pronto soccorso per essere curato. Ha una lesione al tendine del pollice della mano sinistra ed è stato ricoverato in Ortopedia dopo aver subito un intervento chirurgico.

L’accoltellamento è avvenuto al culmine di una lite fra i due extracomunitari. Passando in quella zona per un normale controllo, una pattuglia della polizia ha notato l’animata discussione. Quando gli agenti si sono avvicinati, hanno notato che il più anziano dei due aveva una ferita sanguinante alla mano sinistra. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti, tutto sarebbe nato da epiteti e sfottò che il 60enne avrebbe rivolto al 38enne facendo riferimento alla madre del più giovane, il quale non ha certo gradito, reagendo violentemente.

L’aggressore, anch’egli residente a Termoli e con un regolare permesso di soggiorno, è stato subito identificato e fermato.
E’ stato portato in commissariato per delle verifiche, mentre il coltello è stato sequestrato. Alla fine degli accertamenti è stato arrestato per tentato omicidio e trasferito nella casa circondariale di Larino. Le indagini sono affidate al pm della Procura della Repubblica frentana Federico Carrai.

(Pubblicato il 14/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006