PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Cronache
La Sea cerca un comunicatore... al ribasso: "Non serve elevata professionalità"
La municipalizzata che si occupa di rifiuti e pulizia delle strade ha pubblicato un avviso per individuare una figura che possa comunicare sulla raccolta differenziata quando partirà in tutta la città. Cinquemila euro l’anno di compenso "salvo offerte al ribasso" e una singolare modalità di ricerca tramite indagine di mercato tra i giornalisti. Pioggia di critiche da diversi consiglieri dell’Ordine del Molise: "Offesa la dignità di ogni lavoratore, evidentemente la società ha deciso di inserire tra i propri servizi anche lo ’smaltimento’ dei giornalisti”. Pronto a revocare l’avviso il presidente Sabatini: "Non voglio commettere illegittimità". Il responsabile del procedimento Vitolo ha aggiunto: "La campagna informativa è ancora da definire, per ora raccogliamo i curriculum senza avere vincoli, poi si vedrà come procedere".


di Assunta Domeneghetti

Campobasso. Il nuovo addetto alle comunicazioni della Sea, la municipalizzata di Campobasso che si occupa di rifiuti e pulizia delle strade, sarà ricercato tramite una indagine di mercato tra i giornalisti e guadagnerà cinquemila euro l’anno “salvo offerte al ribasso”.
L’avviso, pubblicato sul sito www.seacb.it il 28 dicembre scorso (scadenza 31 gennaio 2017), ha già scatenato una ondata di indignazione da parte di alcuni rappresentanti dell’Ordine dei giornalisti del Molise. I consiglieri regionali Giovanni di Tota, Enzo Luongo e Pina Petta, e quello nazionale Vincenzo Cimino, hanno espresso sconcerto per il compenso «poco equo» offerto dalla Sea (in pratica poco più di 400 euro al mese - 13 euro al giorno - se non dovessero esserci offerte inferiori) e anche amarezza «per questo avviso che, a nostro giudizio, offende la dignità di ogni lavoratore e non solo quella del giornalista. Sì, perché la Sea per l’affidamento del servizio di comunicazione esterna, chiede, tra gli altri requisiti, l’iscrizione all’albo dei giornalisti. Evidentemente la società ha deciso di inserire tra i propri servizi non solo la raccolta differenziata dei rifiuti ma anche lo “smaltimento dei giornalisti”».

Il presidente della municipalizzata, l’avvocato Stefano Sabatini, rispondendo alle critiche ha già detto che molto probabilmente l’avviso sarà revocato: «Non voglio commettere illegittimità – ha detto a telefono – ma in questi giorni di emergenza non ho avuto proprio il tempo di occuparmene, nei prossimi giorni sarà mia cura personale rivedere e forse revocare l’avviso».
Intanto, però, il bando è sul sito della Sea.

L’individuazione di questa figura professionale si è resa necessaria soprattutto da quando la società ha avviato il nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti nel capoluogo. Campagne di informazione, sensibilizzazione e promozione tra i campobassani saranno la principale occupazione del comunicatore Sea ma non l’unica. Il professionista dovrà anche occuparsi del sito web, fare la rassegna stampa, organizzare conferenze per i giornalisti, scrivere comunicati, promuovere convegni, dibattiti, occuparsi di pubblicità, insomma, sarà un vero e proprio ufficio stampa a 400 euro al mese “salvo offerte al ribasso”.
Viene da domandarsi se davvero la Sea ha necessità di questo comunicatore o se, più banalmente, sta cercando di cucire il bando addosso a qualche giornalista locale, come già si mormora a Palazzo San Giorgio.

Del resto se già i requisiti richiesti generano qualche sospetto (un anno di esperienza come addetto alla comunicazione presso Enti, aziende e/o per proprio conto, possedimento di partita Iva e iscrizione all’albo come pubblicista, professionista o praticante), sono soprattutto i requisiti non richiamati ad alimentarli maggiormente.
«La legge 150/2000 (quella che disciplina le attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni, ndr) – come ha fatto notare Vincenzo Cimino - non è richiamata, come del resto non lo è nessuna altra norma».


Una volta giunte le candidature, la Sea stilerà una graduatoria assegnando punteggi, fino a un massimo di 100, in base a profilo professionale (55 punti), proposta operativa (35) e prezzo al ribasso (10).
La municipalizzata inoltre non ha indetto, come sarebbe stato più logico, una procedura di gara preferendo questa discussa indagine di mercato “a scopo esclusivamente esplorativo” che non comporterà alcun obbligo da parte sua tanto che potrà “sospendere, modificare o annullare, in tutto o in parte, il procedimento avviato, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa”.

Responsabile del procedimento è l’architetto Mauro Vitolo. E’ stato lui stesso, contattato sempre telefonicamente da Primonumero, ad ammettere che «la figura da noi ricercata non deve avere professionalità elevate. Non abbiamo ancora una idea precisa dei compiti che dovrà svolgere il comunicatore, per ora ci limitiamo a raccogliere i curriculum, poi, quando il Comune approverà il Piano industriale per la raccolta differenziata saremo più precisi. Ad oggi non so dire se 5mila euro per un anno di lavoro sono troppi o troppo pochi, non escludo che, una volta capito meglio quanta comunicazione ci sarà da fare la Sea potrà anche procedere con un bando ben articolato che avrà altri requisiti e una base gara decisamente più sostanziosa. La verità è che la vera azione di informazione e sensibilizzazione ancora non è stata definita».

L’avviso, però, è già sul sito sebbene, dalle parole di Sabatini e Vitolo, si capisce che rischia di trasformarsi in una perdita di tempo per gli aspiranti comunicatori.

LINK
La revoca del bando Sea

(Pubblicato il 11/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006