PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Ghiaccio e disagi - Diretta
Neve, chiesto stato emergenza. Martedì molte scuole chiuse, ma a Termoli si torna in classe
Martedì 10 gennaio ritorno in classe per gli alunni di tutte le scuole di Termoli, e i centri dove ha nevicato meno. A Guglionesi la decisione di tenere chiuse le scuole anche martedì arriva solo al mattino. Niente lezioni invece in molti paesi del Basso Molise, dove neve e ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi sono ancora un pericolo. In corso in tutta la Provincia di Campobasso le operazioni di sgombero neve anche nelle strade secondarie. C’è ancora molto da fare ma i collegamenti principali sono liberi. Di seguito l’elenco in continuo aggiornamento degli istituti scolastici dove non si farà lezione martedì e mercoledì, così come riportano le comunicazioni dei rispettivi sindaci. Stop della didattica anche in tutte le sedi dell’Università del Molise sia martedì 10 che mercoledì 11 gennaio.


La tregua concessa in mattinata dal maltempo non ferma gli interventi di sgombero neve e di pulizia delle strade. In tutti i paesi sono in corso le operazioni di ripristino della viabilità anche lungo i collegamenti secondari e nelle contrade di tutta la Provincia dove sono numerose le famiglie e le aziende agricole presenti. Ancora tanto il ghiaccio che si è formato sui marciapiedi e sulle strade, tanto che anche per la giornata di domani, martedì 10 gennaio, e in alcuni casi pure di mercoledì 11 gennaio, diversi sindaci hanno iniziato a firmare le ordinanze che dispongono o la chiusura totale delle scuole, quindi per tutti, oppure la sospensione delle attività didattiche: in questo caso il personale deve recarsi al lavoro. Un provvedimento necessario per evitare ulteriori disagi ai docenti, al personale e a migliaia di alunni iscritti alle scuole di ogni ordine e grado.

ELENCO SCUOLE CHIUSE
Le scuole resteranno chiuse nella giornata di martedì 10 gennaio nei Comuni di: Campobasso, Casacalenda, Morrone del Sannio, Ripabottoni, Mafalda, Montorio nei Frentani, Riccia, Ripalimosani, Petrella Tifernina, Tavenna, Frosolone, Montefalcone nel Sannio, Pietracatella, Jelsi, Montenero di Bisaccia, Palata, Ururi, Acquaviva Collecroce, Larino, Campodipietra, San Martino in Pensilis, Montecilfone,.Guglionesi.


Le scuole resteranno chiuse nella giornata di mercoledì 11 gennaio nei Comuni di: Ripabottoni, Palata, Jelsi, Campodipietra.

SCUOLE CHIUSE A GUGLIONESI: LA DECISIONE SOLO MARTEDì MATTINA

08:26 - Se in un primo momento l’amministrazione comunale di Guglionesi aveva optato per il rientro in classe oggi martedì 10 gennaio, in seguito è stata cambiata idea e questa mattina firmata l’ordinanza di chiusura. dunque le scuole di Guglionesi resteranno chiuse per problemi legati alle condizioni ancora non ottimali delle strade su suggerimento di chi effettua il trasporto scolastico.


PROTEZIONE CIVILE, LIVELLO ALLERTA RESTA ALTO: "POSSIBILI DISAGI"

20:20 - Il servizio di Protezione civile regionale mantiene attivo il livello di attenzione legato all’allerta meteo e ribadisce la possibilità che fra stanotte e domani arrivi altra neve fin sulla costa. In un nuovo bollettino vengono segnalati possibili «disagi e disservizi alla viabilità e nei centri abitati alle quote dove sono previste nevicate; alla viabilità per diffusa formazione di ghiaccio, accumuli di neve da deboli a moderati alle quote indicate; riduzione della visibilità durante le nevicate; danni localizzati a strutture leggere, occupazione dei piani viari da strutture leggere o oggetti instabili; difficoltà alla navigazione e possibilità di danni alle imbarcazioni ed alle strutture sottocosta; interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria per accumuli di neve trasportata dal vento; danni alle coperture ed alle strutture provvisorie con trasporto di materiali a causa di forti raffiche di vento; rottura di rami, caduta di alberi ed abbattimento di pali, segnaletica ed impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aree di comunicazione e di distribuzione di servizi».


MONTENERO, BOZZELLI: "CONTRADA STERPARONE IRRAGGIUNGIBILE"

19:55 - Polemiche a Montenero di Bisaccia da parte della consigliera comunale di opposizione Valentina Bozzelli che reclama per la mancanza d’acqua in alcune contrade di campagna.
«Ho assistito al disservizio più totale nell’applicazione di quello che è stato definito "piano neve", tanto sbandierato dal nostro sindaco, tanto da farci credere ad una efficiente gestione delle preannunciate avversità atmosferiche. Malgrado la notoria presenza di un obiettivo sensibile, quale è quello del serbatoio di acqua a servizio di tutta la comunità locale, presente in contrada Sterparone, in agro di Montenero di Bisaccia, ad oggi nessun controllo è stato assicurato allo stesso, né alcuna messa in sicurezza della strada che conduce al medesimo serbatoio, è stata garantita. Mi riferisco alla transitabilità del percorso che conduce al medesimo serbatoio che, dal giorno del Epifania, da ben quattro giorni, risulta completamente ostruito e non raggiungibile a causa dalla copiosa presenza di cumuli di neve, che raggiungono anche più metri che ad oggi fondono stati rimossi».
La consigliera di minoranza fa rilevare la gravità del fatto che in zona ci sono «abitazioni private, dove si trovano anziani bisognosi di cure mediche, farmaci ed assistenza. In più, ancora più a monte, anche alcune aziende con allevamenti».


MARTEDì SCUOLE CHIUSE A MONTECILFONE

19:44 - Scuole chiuse anche domani martedì 10 gennaio a Montecilfone. Lo ha stabilito il sindaco Franco Pallotta con un’apposita ordinanza.


GUGLIONESI, DOMANI SI TORNA A SCUOLA

19:28 - Si torna in classe domattina a Guglionesi. Lo ha confermato il sindaco Leo Antonacci sciogliendo gli ultimi dubbi riguardo alla riapertura delle scuole che avverrà regolarmente domani, martedì 10 gennaio.


A PETACCIATO MARTEDI’ 10 SI TORNA A SCUOLA

19:06 - Si torna a scuola domattina a Petacciato, così come a Termoli. Lo ha fatto sapere il Comune con una breve nota sul proprio sito internet. «Da domani 10 gennaio 2017 le attività scolastiche riprenderanno normalmente» si legge sul portale.


MOLTE STATALI RIAPERTE, NUOVO AGGIORNAMENTO SULLE STRADE

19:05 - Dopo un nuovo vertice pomeridiano, ecco l’aggiornamento delle condizioni della viabilità provinciale e statale:
Bloccate S.P.149 Monacilioni Sant’Elia; S.P. 34 Riccia un km dal confine (case libere) Beneventana; S.P. 101 chiusa intero tratto; S.P. 166 Bonefro (strada secondaria); S.P. 73 seconda DIR Colletorto ai confini con la Puglia; S.P. 13 da Villa Di Penta verso Stazione di Matrice; S.P. 163 Castelmauro Civitacampomarano; S.P. 56 DIR Matrice San Giovanni in Galdo; SP 147 “Sterparone” – Comune di Duronia tratto dalla SP 46 alla SP 74 (confine provincia Isernia)
Riaperta la S.P.73 Sant’Angelo Limosano al bivio S.P. 152.
La situazione delle Statali è questa: SS 87 “Sannitica” dal Km 173+000 nel territorio del comune di Ripabottoni (CB) al Km 178+000 nel territorio del comune di Casacalenda (Cb) non percorribile; NSA 278 “Var. Riccia” dal Km 63+200 nel territorio del comune di Riccia (CB) al Km 68+300 nel territorio del comune di Riccia (CB) riaperta; NSA 340 “Var. Riccia” dal Km 249+980 nel territorio del comune di Riccia (CB) al Km 254+700 nel territorio del comune di Riccia (CB) riaperta; SS 212 dal Km 104 al Km.99 in agro di Sant’Elia a Pianisi non percorribile

Gli uomini ed i mezzi di Anas, Amministrazione Provinciale e Comuni sono operativi sul posto al fine di rendere appena possibile praticabili le vie di comunicazione.


SCUOLE CHIUSE MARTEDI’ 10 GENNAIO A SAN MARTINO IN PENSILIS

19:01 - Niente lezioni domani a San Martino in Pensilis. Il sindaco Massimo Caravatta ha firmato l’ordinanza con cui chiude le scuole di ogni ordine e grado del paese per la giornata di martedì 10 gennaio. Nel centro bassomolisano la spolverata di neve di domenica ha comportato evidentemente dei rischi vista la formazione di ghiaccio sulle strade e i marciapiedi.


STRADE VIETATE AI TIR SENZA CATENE, POLIZIA PRONTA A INTERVENIRE

18:59 - In previsione della recrudescenza delle precipitazioni nevose, è stato prorogato da stasera alle ore 22, per ulteriori 24 ore (e, dunque, sino alle ore 22.00 di domani 10 gennaio), il divieto di transito nell’intera provincia di Campobasso, dei veicoli adibiti a trasporto superiore a 7,5 tonnellate che non abbiano montato le catene.
Sono stati inoltre riattivati, a partire dalle ore 13.00, i presidi delle Forze di polizia territoriali in aree, individuate dal Centro Coordinamento Soccorsi nell’ambito di quelle previste dal piano neve, per filtrare la circolazione di mezzi che possano impedire il deflusso del traffico in quanto sprovvisti di catene montate.


LA PROVINCIA DI CAMPOBASSO CHIEDE LO STATO DI EMERGENZA

18:39 - La Provincia di Campobasso chiede lo stato di emergenza allo Stato per far fronte alle emergenze legate alle abbondanti nevicate di queste ore.
«Al momento non risultano Comuni isolati e in ogni paese c’è almeno una strada libera per raggiungere il capoluogo e i centri limitrofi – affermano dall’ente di Palazzo Magno. Intanto è partita la richiesta, ai sensi dell’articolo 5 della legge 225 del 24 febbraio 1992, dello stato di emergenza per il notevole abbassamento delle temperature e per l’eccezionalità delle precipitazioni che hanno arrecato danni e disagi al territorio».
Il presidente di via Roma Antonio Battista (foto) ringrazia «i sindaci per l’impegno e la dedizione che hanno dimostrato in questa lunga e pesante emergenza neve e allo stesso tempo il personale di Palazzo Magno per la professionalità e il grande lavoro che sta svolgendo in questi giorni».


A LARINO STRADE E CONTRADE LIBERATE DALLA NEVE

18:30 - Gli spazzaneve e i mezzi spargisale del Comune di Larino hanno liberato dalla neve nella giornata di oggi le ultime contrade e le abitazioni rimaste isolate. L’impegno del personale al lavoro e anche le nevicate che si sono interrotte tra ieri e oggi, hanno permesso agli operai di lavorare senza impedimenti.


La collaborazione con la Prefettura di Campobasso e con l’Enel ha permesso di riattivare tutte le utenze saltate negli ultimi giorni; solo in Contrada Torretta sono ancora in corso le operazioni di ripristino della corrente elettrica.


«Un plauso doveroso - scrive il sindaco sulla sua pagina facebook -naturalmente, va tributato agli operatori comunali e a quelli privati che da giovedì sera, sotto l’eccellente coordinamento del Responsabile dei Servizi Civili municipali, l’ingegnere Giovanni Lapenna, pur tra mille difficoltà, sono riusciti a gestire al meglio l’emergenza, garantendo la percorribilità e la sicurezza sulle strade comunali.


SANTA CROCE E PAESI LIMITROFI: RESTA INSIDIA GHIACCIO SU STRADE

18:15 - Prudenza lungo le strade principali del territorio dalla zona di Rotello alla salita per Santa Croce di Magliano e quindi il proseguimento per i bivi di Bonefro e San Giuliano di Puglia. Tanto ghiaccio lungo le strade dove non è visibile l’asfalto e la carreggiata è ricoperta da uno spesso strato. Indispensabile lo spargimento di sale. Se ci si mette in viaggio gomme termiche e catene a bordo. La notte porterà una nuova gelata e bisogna prestare molta attenzione ovunque.


ANATRE SUL LAGO GHIACCIATO, LO SCENARIO DA FILM NELLA VILLA

18:15 - Sul laghetto ghiacciato di Castellara a Guglionesi, anche le anatre soffrono il freddo. L’acqua del lago della villa comunale del paese si è completamente ghiacciata, perciò nessun bagno immerse nell’acqua, ma sull’acqua è il caso di dire visto che si è creata una unica lastra di ghiaccio con le temperature in basso. Una foto immortalata poco fa che racconta anche di uno scenario simpatico.


SANTA CROCE E PAESI LIMITROFI: INSIDIA GHIACCIO, OCCORRE

18:14 - Prudenza lungo le strade principali del territorio dalla zona di Rotello alla salita per Santa Croce di Magliano e quindi il proseguimento per i bivi di Bonefro e San Giuliano di Puglia. Tanto ghiaccio lungo le strade dove non è visibile l’asfalto e la carreggiata è ricoperta da uno spesso strato. Indispensabile lo spargimento di sale. Se ci si mette in viaggio gomme termiche e catene a bordo. La notte porterà una nuova gelata e bisogna prestare molta attenzione ovunque.


GRANAROLO: "ALLEVAMENTI IRRAGGIUNGIBILI, LATTE SARà BUTTATO"

17:55 - La ditta Granarolo, nota produttrice di latte, ha comunicato la difficoltà nel raggiungere gli allevamenti bovini del Molise e l’impossibilità di lavorarlo allo stabilimento più vicino, in Puglia. La conseguenza è che molto latte verrà sprecato.
«A seguito delle anomale e proibitive condizioni meteo in Basilicata e Puglia lo stabilimento di Gioia del Colle è bloccato da sabato scorso – si legge in una nota ufficiale -, pertanto il latte che è riuscito a raggiungere lo stabilimento, dagli allevamenti più prossimi, sarà lavorato in altri stabilimenti del Gruppo, al Nord, almeno fino a metà settimana.
La mancata produzione è imputabile in parte all’impossibilità per i mezzi di raccolta di raggiungere gli allevamenti di Puglia, Basilicata e Molise e alla impraticabilità della viabilità principale che impedisce di raggiungere lo stabilimento, in parte ai danni che il perdurare di una situazione di freddo anomalo ha provocato allo stabilimento. Sono infatti statedanneggiate per il gelo tubazioni, valvole, raccordi, compressori d’aria e il demineralizzatore».
Granarolo aggiunge che «le difficoltà maggiori oggi riguardano la parte agricola, infatti l’impossibilità di consegnare sta costringendo gli allevatori a buttare quintali di latte e la mancanza di energia elettrica e/o di acqua sta creando seri problemi per la mungitura e per l’alimentazione del bestiame con conseguenze negative sulle condizioni delle mandrie che avranno riflessi per i prossimi mesi sul reddito degli allevatori. Infine si stanno incontrando notevoli difficoltà anche per la distribuzione dei prodotti finiti ai punti vendita.
E’ presto per fare una stima dei danni, oggi è importante che ci si adoperi tutti quanti, come si sta facendo, per superare l’emergenza, frutto di una straordinarietà senza precedenti».


TERMOLI, MARTEDì 10 GENNAIO SI TORNA A SCUOLA

17:31 - Il sindaco di Termoli Angelo Sbrocca ha stabilito che domani, martedì 10 gennaio, si tornerà a scuola nella città adriatica.

«È previsto per domani 10 gennaio 2017 il ritorno a scuola di tutti gli studenti termolesi dopo la pausa delle festività natalizie e il mancato rientro di oggi, lunedì, 9 gennaio disposto dalla Prefettura di Campobasso a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Riprendono quindi regolarmente le attività educative, didattiche e sociali in tutti gli istituti scolastici comunali compresi gli asili nido, le scuole dell’infanzia e i centri socio educativi»

Intanto, per garantire le condizioni ottimali per svolgere l’attività didattica, il sindaco Angelo Sbrocca ha predisposto già nella giornata di oggi 9 gennaio, l’accensione degli impianti di riscaldamento che rimarranno attivi tutta la notte.


BONEFRO. 7 NUCLEI FAMILIARI AL VILLAGGIO. SOPRALLUOGO DEL SINDACO

17:10 - Ci sono ancora sette nuclei familiari al villaggio provvisorio di Bonefro. Sopralluogo del sindaco, Nicola Giovanni Montagano, tra le casette della zona industriale per verificare eventuali richieste delle persone che vivono nei moduli abitativi costruiti dopo il sisma. Intanto, in paese si è posata altra neve.


A PALATA TREGUA DALLA NEVE, ARRIVA IL VENTO

16:50 - Qualche ora di tregua a Palata dove le nevicate abbondanti hanno lasciato spazio al vento. Nel corso della mattina, il paese è stato imbiancato ma per poco e le temperature continuano a scendere. La macchina organizzativa del comune continua a funzionare bene, con lo spargimento di sale lungo le strade che sono per la maggior parte percorribili, nonostante il ghiaccio che si è formato inevitabilmente.


BOLLETTINO PROTEZIONE CIVILE: "NEVE, VENTO FORTE E MARE MOSSO"

16:28 - Anche il bollettino diffuso in queste ore dalla Protezione civile indica la probabilità di nuove nevicate fin sul Basso Molise sia stasera 9 che domani 10 gennaio.
«La vasta area depressionaria posizionata sull’Europa orientale continua ad inviare impulsi d’aria fredda, su gran parte del centro sud italiano con forte ventilazione dai quadranti nord-orientali e locali nevicate fino a quote basse – si legge nel Bollettino -. Domani ancora instabilità sulle predette aeree, il tempo anche se in fase di miglioramento rispetto ai giorni scorsi sarà ancora caratterizzato da forte ventilazione, deboli nevicate e da temperature molto basse che determineranno diffuse formazioni di ghiaccio, specie sui settori centro-orientali».
Vengono preannunciate «nevicate isolate fino a quote pianeggianti/costiere e apporti al suolo generalmente deboli» con venti forti da nord e mare molto mosso.


TERMOLI: PRIMA LA GRANDINE, ORA SOLO FREDDO E ANCORA VENTO

16:15 - La costa termolese continua a non essere imbiancata dalla neve. Continua però ad esserci un vento fortissimo che da diversi giorni ormai non dà tregua ai cittadini provocando anche un grande lavoro ai vigili del fuoco impegnati in vari quartieri della città per togliere alberi, pali, cartellone caduti sui prati o in mezzo alle strade. Intorno all’ora di pranzo una breve grandinata ha interessato la città. Le temperature continuano ad essere ancora molto basse.


VIABILITà, ANCORA DISAGI: "BIFERNINA DIFFICILE, FATE ATTENZIONE"

16:05 - Bifernina percorribile seppure con la massima cautela e qualche rischio, poi grosse difficoltà a Campobasso, sia in tangenziale che in città. E’ il resoconto del giornalista Ennio Di Loreto, che giornalmente percorre la strada che da Larino conduce al capoluogo. «Situazione difficile sulla SS 647 Bifernina, soprattutto dal bivio di Lucito in direzione Campobasso. La tangenziale del capoluogo, invece, è quasi impraticabile, mentre le principali strade sono percorribili. Parcheggi di fatto inesistenti. Fate attenzione». Un invito da condividere.


A LARINO SCUOLE CHIUSE ANCHE MARTEDì 10. SINDACO FIRMA ORDINANZA

15:45 - In seguito al perdurare del maltempo, il sindaco di Larino, Vincenzo Notarangelo, ha firmato l’ordinanza che dispone la chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado, nella giornata di martedì 10 gennaio 2017. «Per quanto attiene alla gestione dell’emergenza - afferma Notarangelo - grazie all’attenuarsi delle precipitazioni nevose, tra la serata di ieri e la mattina di oggi i mezzi comunali e dei privati convenzionati hanno liberato le ultime contrade e abitazioni rimaste isolate. Inoltre - ha aggiunto il sindaco - la collaborazione con la Prefettura di Campobasso e con l’Enel ha permesso di riattivare le utenze saltate negli ultimi giorni, eccezion fatta per Contrada Torretta, dove sono ancora in corso le operazioni di ripristino della corrente elettrica. Infine, un plauso doveroso va tributato agli operatori comunali e privati che da giovedì sera, sotto l’eccellente coordinazione del Responsabile dei Servizi Civili municipali, l’ingegnere Giovanni Lapenna, pur tra mille difficoltà sono riusciti a gestire al meglio l’emergenza, garantendo la percorribilità e la sicurezza sulle strade comunali».


TERMOSIFONI GIà ACCESI NELLE SCUOLE DI TERMOLI PER EVITARE FREDDO

15:24 - I termosifoni nelle scuole termolesi sono stati già accesi, per evitare che domani, martedì, giorno di rientro dopo un lungo periodo di sospensione delle lezioni, i ragazzi e i docenti debbano vivere il disagio causato dal freddo per via delle temperature particolarmente basse di questi giorni. Lo ha confermato il sindaco di Termoli Angelo Sbrocca, interpellato per conto dei tanti cittadini che chiedevano spiegazioni circa il sistema di riscaldamento a scuola.


MONTENERO, DOPO I DISAGI MARTEDI’ RACCOLTA UMIDO E PANNOLINI

14:50 - Il Comune di Montenero di Bisaccia ha fatto sapere la cittadinanza che nella giornata di domani, martedì 10 gennaio, sarà effettuato il servizio di raccolta "porta a porta" della frazione umida organica dei rifiuti e dei pannolini e pannoloni.
«Nella speranza di riuscire a raggiungere tutte le abitazioni, la società che gestisce il servizio chiede agli utenti di avere pazienza per i disagi che dovessero eventualmente verificarsi a causa della presenza di neve o ghiaccio in alcune zone del centro abitato e delle campagne» affermano dal Comune.


STRADA LIBERA TRA SAN GIULIANO E S. CROCE MA RIPRENDE A NEVICARE

14:27 - Strada provinciale libera tra Colletorto, San Giuliano di Puglia e Santa Croce di Magliano. Una informazione utile per chi deve raggiungere o tornare da Termoli. Ora però ha ripreso a nevicare e si circola con più difficoltà nella zona più alta dove il vento accumula la neve.


STRADE ANCORA CHIUSE, LA PREFETTURA PUBBLICA L’ELENCO AGGIORNATO

14:12 - Il Centro Coordinamento Soccorsi della Prefettura di Campobasso è tornato a riunirsi anche questa mattina, 9 gennaio, per fare il punto della situazione e valutare l’andamento complessivo delle operazioni di assistenza e soccorso a persone e mezzi in difficoltà.Gli enti proprietari delle strade hanno comunicato le condizioni di transitabilità sulle arterie della provincia di Campobasso, precisando che per alcune di esse, in un primo tempo riaperte, si è resa necessaria, a causa delle condizioni atmosferiche, una nuova interdizione. Questo l’aggiornamento delle condizioni della viabilità provinciale e statale alle ore 12.

STRADE PROVINCIALI che risultano allo stato bloccate: S.P.149 Monacilioni Sant’Elia ( bufera in atto); S.P. 34 Riccia un km dal confine (case libere) Beneventana; S,P. 101 chiusa intero tratto (bufera in atto); S.P. 166 Bonefro (strada secondaria); S.P. 73 seconda DIR Colletorto ai confini con la Puglia; S.P. 13 da Villa Di Penta verso Stazione di Matrice; S.P. 163 Castelmauro Civitacampomarano; S.P. 56 DIR Matrice San Giovanni in Galdo. Alle ore 12 e 15 è stata riaperta la S.P.73 Sant’Angelo Limosano al bivio S.P. 152.

STRADE STATALI: SS 87 “Sannitica” dal Km 173+000 nel territorio del comune di Ripabottoni (CB) al Km 178+000 nel territorio del comune di Casacalenda (Cb) non percorribile; NSA 278 “Var. Riccia” dal Km 63+200 nel territorio del comune di Riccia (CB) al Km 68+300 nel territorio del comune di Riccia (CB) Riaperta; NSA 340 “Var. Riccia” dal Km 249+980 nel territorio del comune di Riccia (CB) al Km 254+700 nel territorio del comune di Riccia (CB) in via di apertura; SS 212 dal Km 104 al Km.99 in agro di Sant’Elia a Pianisi non percorribile.
Gli uomini ed i mezzi di Anas, Provincia e Comuni sono comunque operativi sul posto al fine di rendere appena possibile praticabili le vie di comunicazione.

«In previsione di una possibile recrudescenza delle precipitazioni nevose - scrivono dal palazzo di Governo - è stato prorogato da stasera alle ore 22, per ulteriori 24 ore (e, dunque, sino alle ore 22 di domani 10 gennaio), il divieto di transito nell’intera provincia di Campobasso, dei veicoli adibiti a trasporto di cose di massa superiore a 7,5 tonnellate che non abbiano montato le catene. Sono stati inoltre riattivati, a partire dalle ore 13 i presidi delle Forze di polizia territoriali in aree, individuate dal Ccs nell’ambito di quelle previste dal vigente piano neve, al fine di filtrare la circolazione di mezzi o complessi veicolari che possano impedire il deflusso del traffico in quanto sprovvisti di catene montate».

«Prosegue - scrive ancora la Prefettura - il monitoraggio della situazione dei Comuni della provincia, mediante diretti contatti con i Sindaci, nell’intento di raccogliere le segnalazioni di criticità da sottoporre con immediatezza all’attenzione del Centro Coordinamento Soccorsi per le conseguenti operazioni di assistenza e soccorso alla popolazione. Numerosi e continuativi sono gli interventi emergenziali, coordinati dal Ccs e attuati dalle Forze di Polizia, dal Servizio di protezione civile Regionale e dai Vigili del fuoco, gli Enti proprietari delle strade e i gestori dei servizi pubblici essenziali, volti a garantire l’incolumità di persone, l’approvvigionamento di animali, il superamento di situazioni di locale isolamento».


I VIGILI DEL FUOCO AL LAVORO PER ALBERI E RAMI CADUTI

14:00 - Continuano gli interventi dei vigili del fuoco di Termoli nell’intero territorio cittadino per risistemare insegne pubblicitarie, tabelloni, cartelloni e poi alberi caduti e rami in mezzo alle strade. A complicare la situazione il vento che non dà tregua alla città adriatica da ormai quattro giorni.


PREVISIONI INDICANO POSSIBILI ALTRE NEVICATE NELLE PROSSIME ORE

13:38 - Le previsioni meteo non fanno sperare nulla di buono. Gli esperti di meteoinmolise.com parlano di «ancora due giorni di variabilità a tratti perturbata con occasioni di deboli nevicate. Lunedì sarà ancora una giornata instabile con neve a quote pianeggianti sul Molise centrale ed orientale».
Molti siti di meteorologia indicano possibili altre nevicate fino a mercoledì dal Basso Molise fino alla zona del capoluogo, senza dimenticare la provincia pentra già messa in crisi da questa ondata di maltempo.


DOPO LA NEVICATA DI DOMENICA STRADE PULITE A GUGLIONESI

13:16 - Si circola senza alcuna difficoltà a Guglionesi, interessato ieri pomeriggio - domenica - da una nevicata che ha imbiancato tutto ma sena lasciare eccessivi disagi oggi. I mezzi comunali hanno lavorato bene, permettendo già dal mattino agli automobilisti di muoversi agevolmente sia in centro che nella zona torica, notoriamente più complicata da pulire. Nella zona del Belvedere il vento dei giorni giorni ha buttato a terra la recinzione dei lavori pubblici di ripavimentazione in corso da alcune settimane.


MONTENERO, 4 CONTRADE SENZ’ACQUA. SOSPETTA PERDITA DA CONDOTTA

13:09 - Gravi disagi a Montenero di Bisaccia a causa della mancanza d’acqua corrente in molte zone del paese. Il Comune fa sapere che «a seguito di alcune segnalazioni pervenute in Comune è stata riscontrata l’assenza di acqua potabile nelle contrade di Difensuola, Querce Grosse, Pozzo Sterparo e Colle delle Ginestre. Il problema è dovuto verosimilmente alla rottura di una conduttura idrica – aggiungono dal Comune -. L’Ufficio Tecnico e gli operai comunali stanno già affrontando con determinazione il caso, la cui soluzione richiederà più tempo del previsto data la difficoltà di rilevare il punto esatto di rottura, per via della neve presente sul terreno».


UNIVERSITà, NIENTE LEZIONI MA UFFICI APERTI MARTEDI’ E MERCOLEDI’

12:58 - A causa del persistere delle avverse condizioni meteorologiche e dei disagi e delle criticità legati alle abbondanti precipitazioni nevose, stop della didattica anche all’Università del Molise dove si dispone la «sospensione di tutte le attività didattiche, formative, nonché eventuali sedute di esami in tutte le sedi universitarie di Campobasso, Pesche-Isernia e Termoli nella giornata di domani, martedì 10 gennaio, e di mercoledì 11 gennaio 2017. Tutti gli uffici amministrativi universitari delle sedi di Campobasso, Pesche-Isernia e Termoli saranno regolarmente aperti.

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 09/01/2017, aggiornato il 10/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006