PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Basso Molise - Diretta
Neve, strade ancora pericolose: lunedì scuole chiuse ovunque, anche a Termoli
Nuove nevicate anche in Basso Molise a partire dal pomeriggio di domenica 8 gennaio. I fiocchi hanno coperto Guglionesi e Petacciato, arrivando a San Giacomo e quasi fino al mare. Intanto da Campobasso a Termoli ecco l’ordinanza della Prefettura che chiude uffici pubblici, Tribunali e scuole di ogni ordine e grado riguarda l’intera Provincia di Campobasso, senza eccezioni. In mattinata illusione di miglioramento col burian che si è calmato e ha concesso una tregua dopo 48 ore, ma poi in molti paesi ha ripreso a nevicare. E il ghiaccio che si è formato con le temperature sottozero mette a rischio la circolazione. Chi deve rientrare dal ponte dell’Epifania sta incontrando grandi difficoltà. Molti costretti a posticipare i rientri.


Galleria fotografica
Anche se la nevicata record della Befana non ha coinvolto allo stesso modo la provincia di Campobasso, portando muri di neve in alcuni Comuni e in altri (come Termoli, Guglionesi, Campomarino, San Martino) quasi nulla, c’è un oggettivo problema di sicurezza sulle strade anche per il pendolarismo, cioè lo spostamento da un paese all’altro, di persone in generale e studenti. E quindi la Prefettura di Campobasso, al termine di una riunione nella tarda mattinata di oggi 8 gennaio, ha disposto la chiusura tutti gli uffici pubblici dell’intera provincia di Campobasso, compresi gli uffici giudiziari e gli istituti scolastici di ogni ordine e grado per la giornata di lunedì 9 gennaio. La decisione, che comprende quindi anche Termoli e i centri dove non c’è neve, è arrivata per evitare ulteriori pericoli sulle strade.

In una nota ufficiale, la Prefettura rende noto di aver ritenuto «indispensabile, nella situazione di criticità attuale e in considerazione del previsto peggioramento delle condizioni meteorologiche che prevedono ulteriori nevicate per la serata di oggi e per tutta la giornata di domani».
Superate dunque le ordinanze dei sindaci che avevano già deciso, in numerosi casi, la chiusura delle scuole nei loro Comuni. Con la nuova disposizione si stabilisce che tutti gli uffici pubblici, Municipi compresi, i Tribunali e gli uffici giudiziari e le scuole, dalle elementari alle materne alle medie e agli Istituti superiori, resteranno chiusi domani lunedì 9 gennaio. E sempre domani ci saranno le nuove comunicazioni per la giornata di martedì. Dipende anche dalle condizioni meteo.

BONEFRO. PROCEDONO INTERVENTI. SOPRALLUOGO A VILLAGGIO POST-SISMA

10:57 - A Bonefro procedono le operazioni di sgombero neve e spargimento sale in seguito alle precipitazioni nevose di queste ultime ore. Il sindaco Nicola Giovanni Montagano chiede collaborazione: evitare di usare le autovetture. Domani, martedì 10 gennaio, sospensione delle attività didattiche. Il sindaco invita i cittadini a non riversare immondizia nei pressi dei cassonetti, in quanto il camion della raccolta oggi non potrà circolare. Domani si spera di poter procedere regolarmente con il servizio. Ripristinata anche l’erogazione dell’acqua presso l’eco isola in Piazza Municipio. Montagano ha effettuato personalmente una ricognizione al villaggio post sisma: al momento non si riscontrano problemi specifici.


A PALATA RISVEGLIO CON IL SOLE, ALTRI 5 CENTIMETRI DI NEVE

10:30 - Si è risvegliata con il sole, come si vede nelle foto scattate questa mattina, Palata. Altri cinque centimetri di coltre bianca con la nevicata di ieri sera e di ieri notte.


AD ACQUAVIVA NOTTE DI TREGUA, ALCUNE CASE ANCORA SENZA ACQUA

10:15 - Ad Acquaviva la giornata di oggi è cominciata con le nuvole. Una notte di tregua quella appena trascorsa, con la neve che non è scesa sul paese. In alcune case continua a mancare la corrente elettrics, un disagio non da poco per i residenti che convivono con il problema da diversi giorni. Alcune contrade sono ancora isolate, ma i mezzi comunali e gli amministratori sono al lavoro per raggiungerle. La foto è stata scattata questa mattina, sulla strada che porta dal paese a Palata.

Il sindaco Francesco Trolio intanto ha firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole del paese anche per domani, martedì 10 gennaio.


GUGLIONESI, IN ALCUNE CASE ARRIVANO I GENERATORI. UFFICI CHIUSI

10:00 - Nevicate fino alla mezzanotte di ieri sera a Guglionesi con una decina di centimetri ancora di neve in paese. Da ieri pomeriggio la temperatura è salita, fermandosi sullo zero. Nel corso dell’emergenza in alcune abitazioni di contrada Macchie dove mancava l’energia elettrica sono stati consegnati dall’amministrazione alcuni generatori a tre famiglie con persone anziane. Nelle ultime ore ci sono stati problemi anche con i contatori ghiacciati e nel corso della notte in alcune case è mancata l’energia elettrica, tornata solo poco fa.
Nella giornata di oggi, come si legge anche su alcune pagine facebook dedicate al paese, gli uffici comunali saranno chiusi.


PALI PIEGATI, SEMAFORI SPACCATI. ANCORA VENTO SULLA CITTà

09:30 - Il vento di questi giorni ha provocato diversi danni in tutta la città, dal centro alle periferie. Cassonetti ribaltati e rifiuti sparpagliati sull’erba e sulle strade, pali e insegne piegati, fino addirittura ai semafori fatti a pezzi quasi, con parti staccate dal resto della struttura. Burian, il vento che soffia in questi giorni sulla città adriatica, sembra non dare tregua a Termoli.


TREGUA NEL CRATERE. MARTEDì NIENTE LEZIONI IN DIVERSI PAESI

09:26 - Leggera spolverata di neve, gelata notturna ma in mattinata il cielo si è aperto e le strade sono transitabili con pneumatici invernali e catene a bordo. Questa, in generale, la situazione nella zona di Colletorto, San Giuliano di Puglia, Santa Croce di Magliano e Bonefro. C’è più neve e situazione critica nelle campagne in territorio di Casacalenda. In alcune aziende agricole manca acqua e corrente da giorni. Sono in corso gli interventi nei vari paesi. Domani niente lezioni con la sospensione delle attività didattiche a Santa Croce di Magliano, Bonefro, Colletorto, Rotello e San Giuliano di Puglia. A Casacalenda, Ripabottoni e Morrone nel Sannio chiusura totale.


IL SOLE SCIOGLIE UN PO’ DI NEVE, MA SULLE STRADE SERVE CAUTELA

09:19 - Risveglio con un pallido sole e neve che si va sciogliendo nei paesi della costa molisana. A Petacciato infatti la spolverata di ieri 8 gennaio comincia a essere un ricordo. Le temperature si sono lievemente alzate e le strade un po’ meno occupate dalla neve ghiacciata. Tuttavia occorre transitare con la massima cautela per evitare incidenti.


TERMOLI SI SVEGLIA CON IL SOLE. POCHE AUTO, CENTINAIA IN STAZIONE

09:05 - Centinai i viaggiatori alla stazione di Termoli questa mattina. Dopo la fine delle vacanze natalizie, in tanti prestissimo hanno raggiunto piazza Garibaldi per raggiungere le città del Nord e tornare a lavoro o nelle città universitarie per riprendere gli studi e le lezioni.
Un risveglio lento e tranquillo per la città invece, con pochissime auto in circolazione - complice anche la chiusura delle scuole imposta ieri dalla Provincia - e anche pochi autobus arrivati in città dai paesi limitrofi con un numero limitatissimo di passeggeri.

La città si è svegliata con il sole, ma il freddo e il vento continuano a resistere sulla città adriatica.


TUTTO REGOLARE SULL’AUTOSTRADA, VIAGGIANO ANCHE MEZZI PESANTI

09:00 - Nella notte scorsa è cessato il codice rosso sul tratto molisano della A14 e il transito è stato riaperto anche ai tir. Il divieto temporaneo per i mezzi pesanti era stato deciso nel tardo pomeriggio di domenica dopo che in Abruzzo e Molise regioni aveva ripreso a nevicare intensamente. In serata il miglioramento delle condizioni meteorologiche ha consentito di riaprire prima alle auto e poi anche ai mezzi pesanti. Il tratto interessato dallo stop ai tir era quello compreso tra Poggio Imperiale e Pescara Sud, in direzione Nord.


RIAPRE IL TRATTO MOLISANO DEL’AUTOSTRADA

21:47 - E’ stato riaperto alle vetture e a tutti gli altri mezzi che non siano quelli pesanti il tratto autostradale molisano. Permane invece c’è il divieto temporaneo di circolazione per i veicoli con massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate.


A PALATA 4 ORE DI BUFERA, CASE SENZA ELETTRICITà. ORA LA NEBBIA

20:10 - Più di quattro ore é durata la nevicata di questo pomeriggio a Palata, dove la neve ha continuato a scendere e a imbiancare tutto il paese fino a raggiungere un metro e mezzo e oltre in alcuni punti. I mezzi spartineve sono intervenuti per sgomberare le strade che sono percorribili solo con pneumatici da neve. In alcune zone di campagna manca l’elettricità. Intanto la bufera di neve ha lasciata il posto alla nebbia.


ANCHE PORTOCANNONE IN BIANCO: PIAZZE E STRADE COPERTE DI NEVE

19:57 - Anche Portocannone ha avuto la sua neve. Nel tardo pomeriggio l’intero paese si è imbiancato e qualche centimetro di neve si è accumulato sulle strade, nelle piazze (nella foto piazza Skanderbeg) per la gioia dei più piccoli e anche dei più grandi. Contemporaneamente sono iniziate le operazioni di spargimento sale per le via comunali (nelle prossime ore i mezzi della Provincia provvederanno allo sgombro della strada Provinciale 40) da parte della Rgpt Volontari Portocannone coauduviati dal sindaco Caporicci e dal consigliere Gallo.


GUASTO ALLA CENTRALE ELETTRICA VICINO ALLA STAZIONE DI TERMOLI

19:56 - I vigili del fuoco di Termoli sono intervenuti questo pomeriggio per un guasto alla centrale elettrica che si trova vicino alla stazione ferroviaria di piazza Garibaldi. Probabile che il guasto sia dovuto al maltempo e al vento di queste ore. La centrale è fra l’altro di grande importanza, dato che approvvigiona anche la linea ferroviaria. Attualmente non si segnalano disagi alla circolazione su rotaia.


DISAGI SULLE LINEE ELETTRICHE. BLACK OUT ANCHE IN BASSO MOLISE

19:43 - Grandi problemi anche oggi 8 gennaio alle linee elettriche della Proincia di Campobasso. La neve ha compromesso il funzionamenti di alcune cabine, e si registrano continuano black out sia a Termoli, soprattutto in zona di RioVivo, che a Guglionesi, l’intero paese, dove l’elettricità è tornata nel pomeriggio dopo un periodo di stop ma permangono sbalzi termini.
Intanto la Prefettura fa sapere che l’Enel è attivamente impegnata per il ripristino dell’erogazione di energia elettrica nelle aree ove le condizioni di maltempo hanno determinato temporanee interruzioni e già risultano ripristinate 200 utenze nella zona di Trivento. «Ripristinata l’energia elettrica anche grazie alla Sala Situazione Italia che ci ha garantito il supporto di Autostrade spa che con i loro mezzi ci hanno aiutato a raggiungere le cabine elettriche» scrive il Governatore Frattura su facebook


BUFERA IN ATTO, AUTOSTRADA CHIUSA A TUTTI I VEICOLI

19:43 - Il tratto autostradale molisano è stato chiuso al traffico attorno alle 19 di oggi a causa di una forte nevicata in atto nella zona di San Lorenzo, zona di Vasto. Autostrade per l’Italia fa sapere che «sulla A14 è temporaneamente interdetto l’accesso a tutti i veicoli ai caselli di Atri, Pescara sud, Ortona, Lanciano, Val di Sangro, Vasto nord e Termoli».
Inoltre per agevolare le operazioni dei veicoli antineve sulla A14 c’è il divieto temporaneo di circolazione per i veicoli con massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate tra Giulianova e Vasto sud in direzione di Bari e tra Poggio Imperiale e Pescara sud in direzione di Ancona. I mezzi pesanti vengono accumulati in area esterna ai caselli di Giulianova in direzione sud e di Poggio Imperiale in direzione nord.


DA SAN GIACOMO A TERMOLI STRADA INNEVATA

19:30 - La neve ha imbiancato San Giacomo coprendo con una coltre bianca anche la strada che collega il paese a Termoli. Neve su tutto il tratto stradale fino alla chiesa della Madonna della Vittoria, alle porte della città adriatica. Le auto che si sono ritrovate a percorrere la strada in entrambe le direzioni procedevano a passo d’uomo, ma la viabilità non é interrotta.


TERMOLI BAGNATA DALLA PIOGGIA, ALCUNE CASE SENZA ELETTRICITà

19:15 - Solo acqua neve nella città adriatica, dove qualcuno - soprattutto i più piccoli - attendevano una nevicata vera per potersi divertire in strada. Nella città adriatica bagnata dalla pioggia delle ultime ore di oggi si sono però registrati disagi in alcune case rimaste senza luce. In particolare nella palazzina di via Mar Mediterraneo i residenti sono rimasti più di una volta senza corrente; corrente ad intermittenza anche in via dei Pruni, dove si sono verificati gli stessi problemi in contemporanea con la pioggia. Strade deserte e centro completamente vuoto, come testimonia la foto, a causa del brutto tempo e soprattutto delle temperature particolarmente basse.


RIPRESI COLLEGAMENTI CON TREMITI, MA C’è ALTRO AVVISO BURRASCA

19:08 - Sono ripresi questa mattina 8 gennaio dopo tre giorni di stop i collegamenti tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti. La motonave merci e passeggeri ha effettuato la corsa nonostante le difficili condizioni meteomarine. Intanto la Capitaneria di Porto ha diramato un avviso di burrasca agli operatori del settore. Il bollettino prevede mare molto mosso e vento di nord-est a forza 8.


L’ELENCO DELLE STRADE CHIUSE E DI QUELLE PERCORRIBILI

19:00 - Alle 16 di domenica 8 gennaio si è riunito nuovamente il Centro Coordinamento Soccorsi per una ulteriore valutazione della situazione complessiva e dell’andamento delle operazioni di assistenza e soccorso a persone e mezzi in difficoltà.
Gli Enti proprietari delle strade hanno comunicato un aggiornamento delle condizioni di transitabilità sulle arterie della Provincia di Campobasso.
Queste sono le strade provinciali aperte: SP 105 per Morrone del Sannio; SP 71 Ripabottoni - Castellino del Biferno; SP 73 Lupara – Castelbottaccio – Lucito; SP 73 Sant’Angelo Limosano – San Biase; SP 73 Sant’Angelo Limosano fino all’incrocio con la S.P. 152; SP 109 Tufara – confine della provincia - parzialmente fino a 400 mt. dal confine di provincia; SP 34 Fondovalle Riccia - parzialmente fino a 1 Km. prima della Provincia di Benevento; SP 54 Cercepiccola – Cercemaggiore; SP 163 Civitacampomarano-Castelmauro-Acquaviva Collecroce (Civitacampomarano-Castelmauro inibito agli autobus); SP 81 Mafalda – Tavenna; SP 164 invaso di Arcichiaro - confine della provincia; SP 34 Macchia Valf.-Bivio Pietracatella dir.SS.645; Sp 169 Torella –Castropignano; SP 135 Mirabello Sannitico – Vinchiaturo.
Queste altre provinciali invece sono ancora chiuse: SP 73 Sant’Angelo Limosano dall’incrocio con la S.P. 152; SP 13 dal bivio di Matrice in direzione di Petrella Tifernina; SP 149 Sant’Elia a Pianisi – Monacilioni; SP 56 DIR. Matrice - San Giovanni in Galdo; SP 101 intero tratto.
La Provincia ha disposto, per la S.P. 106 per Campitello Matese, il transito solo con catene montate. Risultano inoltre non ancora percorribili le seguenti strade statali: SS 87, dal km 155+000 in agro del Comune di Campolieto al km 180 +00 in agro di Casacalenda; SS 212 dal Km.98 al Km 104 in agro di Sant’Elia a Pianisi.


NEVICATE ABBONDANTI DA GUGLIONESI A LARINO AL CRATERE SIMSICO

18:54 - Sembrava finita, ma le previsioni che annunciavano un ulteriore peggioramento hanno avuto purtroppo ragione. Da questo pomriggio, 8 gennaio, nevica incessantemente sulla provincia di Campobasso le precipitazioni, favorite dalla temperatura in rialzo arrivata a 0 gradi, si sono spostate fin sul mare. Anche se Termoli è al momento risparmiata dalla coltre bianca, la neve ha coperto l’intero territorio, accompagnata da disagi evidenti perchè i mezzi sono passati pochissimo e le strade sono in condizioni di rischio, specialmente per chi non è attrezzato almeno con le gomme termiche.
A Guglionesi, in poche ore, sono già diversi i centimetri di neve, che hanno trasformato il paesaggio in un grande buco bianco dove è tutto indistinguibile. Stessa situazione a Petacciato, dove la neve è arrivata alla marina e al mare. A Larino nevicata molto abbondante, e nella notte sono attesi altri 20 centimetri. Domattina, lunedì, sarà una giornata decisamente problematica. Neve in tutto il cratere sismico, da Montorio a San Giuliano di Puglia, da Bonefro a Colletorto, con nuove e abbondanti precipitazioni e disagi di viabilità.


NEVICA SUL MARE: COLTRE BIANCA SU PETACCIATO MARINA

18:34 - E’ bastata una nevicata di un’ora o poco più per riformare tutta la patina bianca che si era sciolta stamattina a Petacciato marina, una delle poche zone di vera costa dove sta nevicando nel Molise in queste ore. La strada è nuovamente coperta di neve, così come i tetti delle case. La circolazione sulle arterie viarie si è rifatta difficile e si attende l’arrivo dei mezzi spazzaneve e spargisale del Comune e della Protezione civile.


ANCHE A BONEFRO CONTINUA A NEVICARE

18:20 - Con un brevissimo video realizzato pochi minuti fa, il sindaco di Bonefro Montagano ha immortalato la nuova nevicata che sta imbiancando il paese.


A PALATA SCUOLE CHIUSE ANCHE MARTEDI’ 10 E MERCOLEDI’ 11 GENNAIO

17:54 - Il Comune di Palata ha prolungato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del paese fino a mercoledì 11 gennaio a causa dei disagi dovuti a neve e ghiaccio. Gli ulteriori due giorni di stop alle lezioni si aggiungono a quello disposto su tutto il territorio provinciale dalla Prefettura.


DA SANTA CROCE A CASACALENDA: NUOVE NEVICATE E ACCUMULI IN STRADA

17:50 - Ha ripreso a nevicare nei vari paesi della zona di Casacalenda, Santa Croce di Magliano e Colletorto (nella foto). I fiocchi si posano lungo le strade e rendono più impegnativa la circolazione. I mezzi sgombraneve e spargisale sono in azione e tra i punti più a rischio resta la parte alta tra i bivi di San Giuliano di Puglia e Bonefro e quindi la direzione per Santa Croce di Magliano. Resta il problema del ghiaccio per la notte in arrivo e la nuova gelata.


ANCHE A PALATA HA RICOMINCIATO A NEVICARE

17:45 - Continua a salire la neve anche a Palata, dove ha ripreso a nevicare da qualche ora. Fino ad un metro di neve in alcuni punti e anche di più. Da stamattina i mezzi comunali hanno liberato le contrade chiuse che erano rimaste isolate. Sulle strade principali si può circolare.


MEZZI IN AZIONE DAVANTI AL TRIBUNALE DI LARINO

17:30 - Davanti al tribunale di Larino i mezzi del comune sono a lavoro per pulire la strada ricoperta di neve. Anche in paese continua a nevicare.


S. GIULIANO. FAMIGLIA ANCORA SENZA LUCE: APPELLO A PREFETTURA

17:17 - Ancora isolata dalla rete elettrica una famiglia che vive in territorio di San Giuliano di Puglia, a poca distanza dal villaggio provvisorio. Da due giorni manca la luce e i disagi aumentano. Il sindaco, Luigi Barbieri, ha segnalato nuovamente il problema in Prefettura.


BOLLETTINO PROTEZIONE CIVILE, PREVISTE NEVICATE ANCHE LUNEDI’ 9

17:00 - E’ stato emesso un nuovo Bollettino di Vigilanza del Servizio di Protezione Civile della Regione Molise. Nel pomeriggio di oggi e per lunedì 9 gennaio sono previste nevicate fino a quote pianeggianti/costiere con apporti al suolo generalmente moderati, oltre a venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca e mare da molto mosso a localmente agitato. Nevica su gran parte del Molise. Alle 5.30 di giovedì scorso i primi fiocchi, poi quasi senza interruzione la neve è caduta abbondante raggiungendo l’altezza di 2 metri in alcuni comuni dell’Alto Molise e di oltre un metro a Campobasso.


ANCHE A SAN GIACOMO ARRIVA LA NEVE, STRADE SECONDARIE IMBIANCATE

16:50 - I primi fiocchi bianchi stanno scendendo anche a San Giacomo dove sulle strade secondarie si sta creando una patina bianca lungo le vie e anche sulle macchine.


NEVICA A PETACCIATO, IN AZIONE PROTEZIONE CIVILE CON SPARGISALE

16:44 - La neve torna a cadere anche a Petacciato. Dopo circa 24 ore di tregua, ancora fiocchi sulle strade questo pomeriggio. Parecchie arterie viarie sono di nuovo imbiancate, ma non si segnalano disagi particolari. I mezzi della Protezione Civile sono all’opera e come accaduto nei giorni scorsi anche la macchina spargisale sta facendo il giro dei punti più frequentati del paese.


NEVICA AD ACQUAVIVA, COMUNE AL LAVORO PER PULIRE LE STRADE

16:40 - La neve continua a scendere anche ad Acquaviva dove nelle scorse ore i mezzi del comune hanno lavorato per liberare le strade principali. Anche i cittadini hanno dato il proprio aiuto per spalare la neve davanti alle proprie abitazioni.


TERMOLI. PRIMI FIOCCHI DI NEVE NELLA ZONA DI RIO VIVO

16:36 - Primi fiocchi anche sulla costa. La foto è stata scattata a Rio Vivo, nella zona di Baia Paradiso. La neve inizia a cadere in città e a posarsi ma ancora poco. Anche in centro e in piazza del Papa ha iniziato a nevicare.


NEVICA A GUGLIONESI, FIOCCHI ANCHE ALLA PERIFERIA DI TERMOLI

16:30 - La temperatura in rialzo dopo due giorni di gelo polare porta la neve sulla costa, anche se le previsioni dicono che a Termoli non dovrebbero arrivare precipitazioni di carattere nevoso. Qualche fiocco in periferia, mentre a Guglionesi a cominciare dalle 15 di oggi 8 gennaio la neve sta scendendo e copre strade e tetti. Nel paese del sindaco Antonacci il piano ha funzionato e il sale sulle strade ha evitato disagi eccessivi alla circolazione. Ora è auspicabile un ritorno operativo dei mezzi spazzaneve e spargisale sulle strade.


BONEFRO, GATTO DELLE NEVI IN AZIONE: STRADA SBLOCCATA

16:27 - Sbloccata a Bonefro la strada in località Montazzoni: rimosso con l’ausilio di un "gatto delle nevi" il quad cingolato che ostruiva il passaggio. La turbina, come da piano neve, ha raggiunto e liberato l’accesso alle aziende agricole e abitazioni isolate a causa dell’ostacolo sopra indicato. Sono stati creati accessi pedonali nei punti principali del paese, si prosegue con lo spargimento del sale. «Ringrazio fortemente - afferma il sindaco, Nicola Giovanni Montagano - gli operatori che, per conto del Comune, hanno lavorato e stanno lavorando incessantemente per superare i problemi creati dalla neve. Un grazie anche al "Gruppo 6" della Provincia di Campobasso, la squadra che opera nel nostro territorio e che ha liberato tutte le strade di competenza con efficienza e professionalità». Raggiunto e creato l’accesso anche al serbatoio gas presso il colle Difesa.


STRADE, FORTI DISAGI PER CHI RIENTRA DA PONTE DELLA BEFANA

16:07 - Problemi di viabilità lungo la Trignina e lungo la Bifernina, soprattutto nella zona a ridosso del capoluogo e vicino Bojano. Diverse le lamentele di chi sta tornando sulla costa e non riesce a viaggiare a una media superiore ai 30 chilometri orari perchè, sostiene, «i mezzi sono passati in modo insufficiente». Va meglio invece sul tratto più a sud, dove le precipitazioni però non hanno raggiunto livelli di emergenza.

Non si segnalano disagi invece per quanto riguarda la circolazione via autobus, né quella su treno. Il trasporto pubblico funziona, anche se qualche ritardo con i treni c’è stato e continua a esserci anche lungo la dorsale Adriatica. Il problema è legato invece ai rientri dal ponte dell’Epifania, che hanno subito disagi a ripetizione.

Famiglie di ritorno a Termoli e nell’hinterland da altre regioni sono state costrette a posticipare il rientro a causa delle condizioni delle strade e della difficoltà a circolare. Non pochi sono stati i disagi per le tante famiglie che hanno deciso di trascorrere il ponte della Befana lontano dalla città. Strade bloccate e rese insidiose dal ghiaccio e voli rinviati hanno costretto molti a posticipare la partenza. «Avevamo prenotato temo fa qualche giorno in Sicilia perchè speravamo di trascorrere i primi giorni dell’anno in un clima mite - raccontano alcuni giovani termolesi - Non avremmo mai pensato di trovare neve a Palermo. Ma i disagi maggiori li abbiamo avuti al rientro, dove causa del ghiaccio e di molti veicoli non equipaggiati in difficoltà siamo stati costretti a spostare il rientro di un giorno». «Al di là dei problemi e delle lunghe cose - dice un altro ragazzo - fa comunque effetto percorrere tutto il sud Italia attraversando una coltre di neve». In A14 si viaggia bene, comunque, e la strada è pulita.

Il caos permane nei Comuni. Il sindaco di Acquaviva, per esempio, uno dei centri più colpiti dalla bufera, fa sapere che la Provincia di Campobasso ha pochi mezzi per troppi chilometri. «Hanno anche una turbina rotta da 2 giorni per cui diventa complicato pulire la strada principale».
Anche se la situazione sembrerebbe volgere alla normalità, le previsioni annunciano nuove precipitazioni nel pomeriggio di oggi, 8 gennaio.


MATTINATA DI RITORNO ALLA NORMALITà, MA è ILLUSIONE

16:06 - Domenica 8 gennaio In Basso Molise attualmente è il ghiaccio uno dei problemi maggiori che i cittadini si trovano a fronteggiare dopo oltre 48 ore di bufera fra neve e vento forte. Il burian, che ha flagellato la costa per due giorni creando una valanga di disagi e portando le temperature percepite a 10 gradi sottozero, si è finalmente placato, e anche la colonnina di mercurio è in risalita.

La neve che da ieri pomeriggio ha ridotto drasticamente la sua intensità oggi, domenica, ha smesso di cadere in gran parte dei paesi del Basso Molise e su quelli del cratere sismico dove ci sono state le maggiori precipitazioni, con accumuli di mezzo metro.

I vigili del fuoco hanno effettuato numerosi soccorsi, sia a persone che faticavano a uscire dalle proprie abitazioni per la neve gelata, sia per problemi alle auto intrappolate nel ghiaccio. Sempre il 115 nella zona del cratere ha rifornito d’acqua alcune aziende che ne avevano fatto richiesta dopo la carenza di queste ore per il malfunzionamento degli impianti ghiacciati.



GIà PRONTE ORDINANZA DI CHIUSURE SCUOLE ANCHE PER 10 GENNAIO

16:05 - Intanto in mattinata Montenero di Bisaccia si è unita alla lunga lista di paesi in cui le scuole rimarranno chiuse sia lunedì 9 che martedì 10 gennaio. Il sindaco Nicola Travaglini ha firmato l’apposita ordinanza. «L’iniziativa è stata presa per motivi di sicurezza e pubblica incolumità, tenuto conto del persistere delle avverse condizioni meteorologiche che determinano gravi disagi per la popolazione in generale e per la popolazione scolastica in particolare, considerato che le previsioni meteorologiche confermano il persistere delle predette condizioni e considerate le conseguenti difficoltà per la circolazione stradale e pedonale determinate dall’abbassamento delle temperature» si legge nella nota ufficiale del Comune bassomolisano. Dopo la decisione della Prefettura che ha chiuso tutte le scuole lunedì 9 gennaio, resta valido l’elenco dei paesi che hanno disposto la chiusura delle scuole anche per i giorni successivi. Eccolo:


SCUOLE CHIUSE MARTEDI’ 10 GENNAIO: Campobasso, Casacalenda, Morrone del Sannio, Ripabottoni, Mafalda, Montorio nei Frentani, Riccia, Ripalimosani, Petrella Tifernina, Tavenna, Frosolone, Montefalcone nel Sannio, Pietracatella, Jelsi, Montenero di Bisaccia.

SCUOLE CHIUSE LUNEDI’ 9 GENNAIO, MARTEDI’ 10 GENNAIO E MERCOLEDì 11 GENNAIO: Jelsi.

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 08/01/2017, aggiornato il 09/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006