PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Ancora emergenza
Nuova allerta: attesa altra neve. Bidoni stracolmi, circolazione in tilt e scuole chiuse
Una nuova allerta meteo è stata diramata nel tardo pomeriggio: altri 20 centimetri di neve cadranno nella notte dopo la breve tregua di oggi, 8 gennaio. La città è paralizzata, la circolazione difficile, i bidoni stracolmi e le scuole resteranno chiuse lunedì e martedì per decisione del sindaco. "Al momento tutte le strade risultano percorribili e gli operatori della municipalizzata stanno liberando i cassonetti dell’immondizia per dare la possibilità ai cittadini di conferire la spazzatura". Dal capoluogo non ci sono stati treni in partenza oggi ma solo pochissimi bus sostitutivi per Roma, Termoli e Napoli. Si raccomanda ancora per quanto possibile di non uscire. "I proprietari di auto che hanno parcheggiato in modo improprio si organizzino per rimuoverle per facilitare il lavoro degli operatori".


Campobasso. Sono previsti altri venti centimetri di neve nella notte: le previsioni del tempo non sono affatto incoraggianti e la breve tregua registrata nella giornata di oggi secondo gli esperti del meteo è destinata a interrompersi.
«I mezzi della Sea - hanno fatto sapere dal Comune - hanno lavorato senza sosta per liberare tutte le strade della città, sia quelle centrali che quelle periferiche. Un lavoro incessante che ha permesso, nonostante l’eccezionalità delle precipitazioni, di circolare sull’intero territorio del capoluogo».
E se «al momento tutte le strade risultano percorribili» va anche detto che occorre una certa abilità e catene antineve per guidare visto che le arterie sono ricoperte di ghiaccio.
«Gli operatori della municipalizzata - ha detto ancora il sindaco Battista in serata - oltre a continuare le operazioni di sgombero neve e di rottura delle lastre di ghiaccio, stanno liberando i cassonetti dell’immondizia per dare la possibilità ai campobassani di conferire la spazzatura».
Operazione, anche questa, non semplice visto che i bidoni sono stracolmi e ricoperti di neve.
«Alla popolazione si raccomanda ancora di restare a casa e di uscire solo quando strettamente necessario e solo se i propri mezzi sono dotati di pneumatici invernali o catene. Si chiede di non lasciare i sacchi della spazzatura lungo le strade ma di buttarli solo nei cassonetti liberati dalla neve. Ai pedoni si consiglia di evitare di camminare sotto cornicioni e grondaie dove i cumuli di neve e le stalattiti di ghiaccio potrebbero precipitare da un momento all’altro. Proprio sui tetti e sui cornicioni dei palazzi stanno operando i vigili del fuoco».
Intanto gli operatori della Sea sono pronti ad affrontare un’altra nottata di intenso lavoro per assicurare la circolazione stradale.
Un intenso lavoro in questi giorni anche per i mezzi e gli uomini della Provincia di Campobasso «che hanno affrontato - leggiamo in una nota stampa - le eccezionali precipitazioni con un Piano che ad oggi ha permesso di liberare gran parte delle strade di competenza e di non lasciare isolato nessun comune del territorio. In ogni comune infatti c’è almeno una strada percorribile che permette di raggiungere il capoluogo dove domani, 9 gennaio, tutti gli uffici pubblici e le scuole di ogni ordine e grado saranno chiusi. Scuole e uffici chiusi come nel resto della provincia di Campobasso. Sotto controllo anche la transitabilità della strada che conduce a Campitello Matese: al momento è percorribile solo con mezzi muniti di catene. La bufera si è abbattuta sul capoluogo da giovedì pomeriggio 5 gennaio.
Planner Sposi
In tre giorni nel solo capoluogo sono caduti 140 centimetri di neve, un record, con temperature bassissime che hanno raggiunto anche i meno nove gradi.
Domani, lunedì 9 e dopodomani, martedì 10 gennaio le scuole resteranno chiuse: il sindaco Antonio Battista ha prolungato le vacanze di Natale per gli studenti della sua città così da avere il tempo di far tornare alla normalità il capoluogo. Sempre il primo cittadino ha ordinato ai farmacisti che non erano di turno di restare aperti e ieri si è recato personalmente al canile di Santo Stefano dove la situazione era critica per i circa 300 animali ospitati nella struttura.

Intanto anche i collegamenti ferroviari sono stati interrotti: dalla stazione di Campobasso non sono partiti treni ma ci sono stati autobus sostitutivi per Roma (alle 14 e 21 e alle 16 e 21), per Termoli (12 e 20) e per Caserta (12 e 32) da cui si può raggiungere Napoli. Attivato anche un servizio sostitutivo per la tratta Campobasso-Venafro. Un disagio importante per tanti studenti e lavoratori che hanno atteso l’ultimo giorno utile per tornare nei luoghi di lavoro e studio.

LINK
L'elenco delle strade chiuse e percorribili

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 08/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006