PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Società & Costume
Sei mesi per mare, sei per terra. Renata che canta sulle navi da crociera: "Bello e faticoso"
Da quindici anni la campobassana Renata Marano si esibisce sulle navi della Msc Crociere in duo con Domenico Di Giampietro, anche lui molisano: «Ci esibiamo per 180 serate consecutive da gennaio a giugno. Quest’anno ho optato per i tre mesi. Come è nato tutto? Abbiamo inviato un cd all’agenzia e ci hanno preso subito, direzione Caraibi». La Marano spiega i gusti della platea internazionale: «Ai tedeschi piace il cosiddetto disco fox, un genere che punta molto su pezzi tipo ‘Gloria’ di Tozzi. Gli spagnoli preferiscono Alvaro Soler, la salsa, la sivillana, che è un tipo di flamenco particolare. Tirano moltissimo i classici, come ‘Azzurro’ di Celentano, ‘Volare’ di Modugno, un po’ la Pausini e Ramazzotti, mentre Vasco non lo conosce quasi nessuno».


Campobasso. Sei mesi in crociera, altri sei in terra molisana. O meglio, 180 giorni al lavoro su un palazzo galleggiante, i restanti a caccia di date interessanti tra Campobasso e provincia. Renata Marano è una cantante campobassana molto apprezzata e conosciutissima nel mondo. Infatti, è la voce ufficiale della Msc Crociere con la quale intrattiene passeggeri di ogni nazionalità: francesi, tedeschi, inglesi, naturalmente italiani, e tutto il resto del mondo. In molti sono portati a dire: beata lei, ha la possibilità di ammirare ogni bellezza del pianeta. Sì, ma a ‘spuntini’, nel senso che per mezzo anno, in maniera continuativa, la sera è al lavoro. Dunque, professione affascinante, che stuzzica molta curiosità. Ma anche tanto dura, come ci spiega lei stessa: «Ho intrapreso questa carriera quindici anni fa, e da allora ogni sei mesi mi imbarco per svolgere il mio lavoro di cantante della Msc Crociere. Questo significa 180 serate consecutive: è bello ma tosto come ritmo, ogni sera ci esibiamo per quattro ore».
Renata Marano utilizza il plurale perché canta duetto con Domenico Di Giampietro, anche lui molisano doc. In realtà, all’inizio fu un trio a intraprendere questa avventura: «Eravamo la sottoscritta, mio fratello Giacomo e Domenico. Da qualche anno a questa parte mio fratello si è sposato e ora forma un duo con Domenico Di Giampietro». Ma come è nata l’idea di provare a fare i cantanti su navi da crociera? Come accade spesso, nel modo più semplice: «Abbiamo inviato un cd all’agenzia e ci hanno preso immediatamente. Il primo viaggio fu direttamente ai Caraibi, un’esperienza bellissima».
Ed ecco come si svolge la vita della cantante nostrana: «Lavoro per la Msc solo quando qui è inverno. E quest’anno, per la prima volta, ho deciso di fare solo tre mesi, da febbraio ad aprile-maggio. Per il resto, mi esibisco in serate organizzate soprattutto in Molise». Anche la figlia ha intrapreso la carriera musicale: «E’ un’oboista – ci spiega orgogliosa –. Certo, non è semplice organizzarsi, ma non avere impegni sentimentali, essendo io divorziata, certamente aiuta».
Entrando nel dettaglio delle esibizioni della Marano, c’è da dire che «il repertorio è internazionale, anche se dipende molto dalle sale in cui dobbiamo esibirci. Nelle quattro ore in cui cantiamo, si passa dal latino-americano al liscio, oppure facciamo piano bar». Stare a contatto con persone di ogni provenienza, impone lo studio di alcune lingue straniere: «Con l’inglese e lo spagnolo vado abbastanza bene. Meno con il tedesco». Naturalmente, con la nazionalità cambiano anche i gusti: per esempio, «ai tedeschi piace il cosiddetto disco fox, un genere che per capirsi punta molto su pezzi tipo ‘Gloria’ di Umberto Tozzi, insomma cavalli di battaglia da noi di moda qualche decennio fa. Gli spagnoli preferiscono i latinoamericani, come Alvaro Soler, la salsa, la sivillana, che è un tipo di flamenco particolare. In ogni caso, il repertorio deve essere vastissimo, anche se quello che tira di più sono i classici, come ‘Azzurro’ di Celentano, ‘Volare’ di Modugno, un po’ la Pausini e Ramazzotti, mentre Vasco non lo conosce quasi nessuno, stranamente».
A bordo delle navi da crociera nascono anche amicizie che si protraggono poi negli anni.
Renata racconta che «questo lavoro regala parecchie soddisfazioni, riceviamo molti complimenti da parte dei passeggeri. Posso dire che con alcune persone di Miami è nata una bellissima amicizia. Pensate che ci hanno invitato a dormire a casa loro, e ogni volta che sbarchiamo lì ci vengono a prendere per portarci a casa loro». Ma non sono tutte rose e viole: «Ora l’aria si è fatta più pesante, risentiamo anche noi degli ultimi attentati. Sono aumentate anche per noi le misure di sicurezza: facciamo moltissime esercitazioni, diciamo che siamo diventati un po’ marinai oltre che fare i cantanti. Questo inizia a pesarmi, vorrei fare solo la cantante». E da qui a poco aumenterà ancora il carico di lavoro, considerando che sarà utilizzata anche una nave da crociera da 7mila passeggeri, con 18 piani e 25 ascensori.
Un sogno nel cassetto ce l’ha eccome: «Poter effettuare il giro il mondo. Nel 2018 la Msc organizzerà il giro del mondo in 4 mesi, spero di poter esserci anche io. Di posti ne ho visti, ma mi mancano per esempio i Fiordi, che si fanno d’estate. Mi manca il Brasile, nonostante il Sudamerica lo abbia fatto quasi tutto. Ho visto buona parte dell’Africa, la Turchia, la Grecia, la Croazia, insomma tutto il Mediterraneo. E sono stata anche in Russia, in occasione delle Olimpiadi invernali a Sogi, 4 anni fa».


(Diesse)

(Pubblicato il 15/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006