PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Guarda il video
Lampioni spenti, strada al buio. Pendolari con smartphone e torce per raggiungere il Terminal
La strada che collega piazza del Papa al terminal autobus da quindici giorni è al buio. Lampioni spenti e percorso praticamente da fare con lo smartphone acceso o portandosi da casa una torcia. «Siamo costretti a percorrere quella strada correndo - commentano alcuni pendolari che hanno segnalato il disagio alla società che gestisce il terminal e gli autobus - anche con le luci dei nostri telefoni è troppo buio e pericoloso. Il rischio è infatti di essere scippati o aggrediti». Entro la prossima settimana la luce dovrebbe essere ripristinata, come ha confermato Giuseppe Larivera contattato telefonicamente, «abbiamo ricevuto la segnalazione e provvederemo ad anticipare l’accensione di un’ora».


In home la strada al buio alle 6 del mattino. In alto la strada di giorno e sopra la strada illuminata di notte
Termoli. Da qualche settimana per raggiungere il terminal degli autobus i pendolari dell’alba sono costretti ad attraversare la stradina che collega piazza del papa al parcheggio dei bus con smartphone accesi e torce. Colpa delle luci spente dei lampioni sistemati sul percorso. Qualche centinaio di metri che costeggia il palairino di piazza del papa e arriva sul lato dell’area destinata agli arrivi e alle partenze totalmente al buio. Nero totale. «Nemmeno le luci del telefono servono a molto - raccontano i pendolari - l’unica flebile luce è quella del Palairino, ma illumina poco e solo su un piccolo tratto. Tutto il resto è buio pesto, non si vede assolutamente nulla».

I pendolari che nei giorni scorsi – a partire dalla settimana prima del Natale – hanno preso il pullman per Campobasso alle 6.30 sono stati costretti a fare il percorso per raggiungere l’area camminando nel buio, procedendo senza poter vedere nulla. «Non posso negare di avere avuto paura – racconta una donna – ogni giorno attraverso quel tratto a piedi per partire presto e raggiungere il posto di lavoro, ma da qualche settimana è totalmente al buio. Perciò la mattina lo faccio di corsa. Mentre le prime mattine c’era qualcuno, come le persone che abitano in zona e portano i cani a spasso, dopo qualche giorno anche loro non sono più scesi. E così mi sono ritrovata da sola».


Anche questa mattina, come testimonia il video girato proprio oggi, mercoledì 4 gennaio, le luci sono spente e chi parcheggia l’auto nell’area di piazza del papa che affaccia sulla stradina, è costretto ad attraversarla al buio.

Nel corso dei quindici giorni, i pendolari hanno anche contattato la Gtm che gestisce il terminal e gli autobus per segnalare il disagio evidenziando la pericolosità su quel tratto. «Una mattina ho incrociato un uomo – continua la donna – ma io correvo appunto, non l’ho visto bene in faccia anche perché era buio, ma ho avuto paura.
Qui potrebbe esserci chiunque e il rischio di essere scippati, derubati e anche aggrediti è alto». Secondo il responsabile Giuseppe Larivera il problema sarà ripristinato la prossima settimana. «Abbiamo ricevuto la segnalazione – commenta Larivera interpellato telefonicamente – stiamo lavorando con un tecnico per ripristinare l’illuminazione. Su quel tratto il timer è impostato a mezzanotte per lo spegnimento e per l’accensione più tardi rispetto alle 6 del mattino, provvederemo ad anticipare di un’ora l’accensione così da ripristinare la luce».

(Pubblicato il 04/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006