PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Guarda la fotogallery
Neve e grandine, ma il peggio deve arrivare. Comuni pronti coi piani
Con un leggero anticipo sulle previsioni, la neve ha fatto la sua comparsa nella zona del Fortore e dell’ex area del cratere e di Castelmauro. Nei Comuni del Basso Molise, da Termoli fino all’hinterland, il piano anti-neve è pronto ad essere azionato in caso di nevicate, come previsto per questo pomeriggio, giovedì 5 e domani, venerdì 6 gennaio. In mattinata una violenta grandinata si è abbattuta proprio sulla città: strade quasi imbiancate e traffico in tilt. Secondo le previsioni, nelle prossime ore entrerà nel vivo una ondata di gelo proveniente dagli Urali che porterà dei fiocchi anche in pianura. I sindaci dei vari centri hanno già predisposto l’intervento di mezzi spargisale e per lo spazzamento neve. «In paese - commenta il primo cittadino di Montecilfone Pallotta - abbiamo anche una lista di una quindicina di persone che si sono candidate per dare una mano e arrivare nelle strade strette». L’invito, da parte di tutti i sindaci, è anche rivolto ai giovani e agli adulti che possono aiutare ad intervenire, «per pulire almeno davanti casa e davanti alle loro attività commerciali. In questo caso la collaborazione è fondamentale».


Una violenta grandinata si è abbattuta su Termoli e le zone limitrofe offrendo solo un anticipo dell’ondata di maltempo prevista dalla giornata di oggi, 5 gennaio. I chicchi di grandine sono caduti lungo le strade e tra le abitazioni mettendo in tilt il traffico e creando disagi alla circolazione. Pioggia anche mista a ghiaccio fino al Paese Vecchio.

Intanto, nei centri del Basso Molise il piano anti-neve è pronto ad essere messo in azione.
Secondo le previsioni metereologiche nazionali e regionali infatti la dorsale adriatica sarà interessata da una nevicata a partire da oggi, giovedì 5 gennaio, e in particolare nel giorno dell’Epifania, domani venerdì 6 gennaio, quando ad essere imbiancati saranno non solo i centri più interni, ma anche quelli collinari e pianeggianti, fino alla costa.

Intanto questa mattina, 5 gennaio, la neve è arrivata con un anticipo di qualche ora sulle previsioni in zona del cratere sismico, da Colletorto a San Giuliano di Puglia a Santa Croce di Magliano. Fiocchi anche a Castelmauro e nella zona limitrofa, dove non si registrano al momento disagi. I mezzi sono in azione, allertati da giorni per l’annuncio dell’ondata di gelo siberiano da parte degli esperti.

A partire da Termoli e fino alle zone più interne, i sindaci hanno predisposto interventi diversi in base ai propri centri e al numero di abitanti: previsti l’uso di mezzi spargisale e di spazzamento per garantire la viabilità e la circolazione sulle strade, almeno quelle principali per non interrompere i collegamenti. La città adriatica dovrebbe infatti essere ricoperta da una coltre bianca già nella giornata di domani a causa di una ondata di gelo dagli Urali che imbiancherà diverse città affacciate sul mare, provocando non pochi disagi a centri in cui la neve non è proprio all’ordine del giorno.

Secondo il sindaco Angelo Sbrocca, interpellato telefonicamente come tutti gli altri governatori degli altri centri basso molisani, «La situazione è perfettamente monitorata, il sale c’è e nel caso di grandi nevicate si provvederà a chiederne altro. La Prefettura e la provincia di Campobasso che valutano vari elementi, a partire dall’intensità, si stanno occupando della questione e controlleranno con la Questura anche la circolazione. Poi - conclude - i singoli Comuni si dovranno attivare per le incombenze specifiche del territorio».

Rimanendo sulla costa, anche a Campomarino il sindaco Cammilleri è pronto ad intervenire utilizzando il bando emanato tre anni fa per una durata di cinque anni. «Abbiamo una ditta privata che ha vinto la gara di appalto e lavorerà sulle strade per lo spazzamento neve e lo spargimento di sale, ne abbiamo acquistato 65 quintali. I nostri cittadini - ha concluso il primo cittadino - possono stare tranquilli».

Dieci quintali invece sono stati acquistati dal sindaco Costanzo Della Porta per San Giacomo dove opererà un mezzo del Comune e uno a noleggio, «in caso di abbondanti nevicate, ma comunque garantiremo la pulizia delle strade dentro la cinta urbana, anche perché il paese è piccolo». A Montecilfone invece c’è anche una lista di una quindicina di persone che hanno dato la disponibilità ad aiutare e scendere in campo per intervenire nei punti del paese dove i mezzi non potranno arrivare, come le strade strette. «Il nostro impegno è comunque quello di garantire i servizi principali, a partire dalla percorribilità delle strade principali grazie ai mezzi privati e ai 20 quintali di sale predisposti, per lasciare aperti anche farmacia e negozio alimentari e ciò che serve», commenta il sindaco Pallotta.

Dalla propria pagina Facebook il sindaco di Larino Vincenzo Notarangelo invita la popolazione «alla massima cautela. Il Comune di Larino - si legge nella nota - informa che la struttura municipale è già in allerta, con i servizi civili pronti ad avviare il piano neve, sia per quanto attiene allo spargimento del sale che alla rimozione della neve.
Per facilitare le operazioni, tutti i cittadini sono pregati di collaborare con gli operatori provvedendo a mantenere puliti dalla neve e dal ghiaccio gli spazi e i marciapiedi fronteggianti le proprie abitazioni e le attività commerciali. Inoltre - si legge ancora - l’invito è anche quello di rimuovere tempestivamente le auto che intralciano i mezzi spazzaneve, non parcheggiando sulle strade principali dove è previsto lo sgombero della neve nelle ore notturne». Messi a disposizione anche due numeri di telefono per emergenze, segnalazioni o altre necessità. Si possono contattare la Polizia Municipale allo 0874/8281 o i servizi civili del Comune di Larino (0874/8281).

La collaborazione da parte dei cittadini e dei proprietari delle attività commerciali è stata richiesta anche dal primo cittadino di Montenero, dove nella mattinata di ieri, mercoledì 4 gennaio, c’è stata una riunione per stabilire gli interventi con l’arrivo della neve. Il paese è stato diviso in quattro zone, le vie centrali con il centro abitato, le vie secondarie e poi la zona del paese verso il mare e quella verso l’entroterra, verso Tavenna. «Opereranno quattro imprese che hanno diversi mezzi, più di una decina, per garantire di sgomberare le strade per quelle che sono le priorità, ovvero il Comune, le farmacie, le chiese e poi gli ambulatori e le scuole - afferma il sindaco Nicola Travaglini - La protezione civile utilizzerà anche una turbina per intervenire nelle strade più strette e in quei vicoli di difficile accesso».


A Guglionesi il territorio comunale è stato diviso in cinque settori, Santa Margherita, Case Fiat, centro storico, Porta Nuova, Petticeci, in cui opereranno i vari mezzi. «Dipende dalla disponibilità che avremo dei mezzi stessi - afferma il sindaco Antonacci - il sale c’è e siamo pronti ad affrontare l’emergenza semmai dovesse arrivare». (elb)

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 05/01/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006