PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cronache
Il Vescovo: «Ci lascia una straordinaria eredità»
Il ricordo di Giovanni Paolo II nelle parole di Tommaso Valentinetti, vescovo della diocesi di Termoli-Larino e presidente della sezione italiana di Pax Christi


di Monica Vignale

Monsignor Valentinetti, quale impressione conserva di Giovanni Paolo II?
«I ricordi personali di questo pontefice sono tanti. E’ il Papa che ha segnato tutta la mia vita di presbitero, perché io sono stato ordinato nel ’77, solo un anno prima che lui venisse eletto. In particolare conservo un ricordo molto intenso e profondo dell’udienza privata che mi ha concesso nel febbraio del 2001, in seguito alla mia elezione a Vescovo di questa diocesi. In quell’occasione Giovanni Paolo II ricordò la sua visita a Termoli, nell’83. Un ricordo lucido e molto bello di quel giorno, e della gente di questo territorio»
 
Giovanni Paolo II è stato il Papa della speranza, e anche della gioia. Ma questo è un momento di grande dolore per i fedeli, e per il mondo intero
«Sì, è un momento di grande sofferenza. Quello che noi dobbiamo fare ora è pregare molto il Signore. Pregare per lui, che ha affrontato la morte con grande dignità e coraggio. E pregare perché il suo successore sappia interpretare il tempo presente e sappia continuare quel cammino di dialogo e apertura che ha caratterizzato questi anni di pontificato. La Chiesa si unisce in una grande preghiera di intercessione allo Spirito Santo affinché la straordinaria eredità che ci lascia Giovanni Paolo II possa essere raccolta e si possa rinnovare l’attualità di quel monito che il Papa rivolse fin dall’inizio: ‘Aprite le porte a Cristo’».
 
L’eredità che questo pontefice lascia al mondo è pesante. E’ stato il Papa delle rivoluzioni epocali, dei grandi cambiamenti della storia
«E’ evidente che ogni Papato ha la sua storia, ed è giudicabile solo quando è finito. Credo che sarà così anche per Giovanni Paolo II: tra anni, quando dovremo valutare questo tempo di cammino della Chiesa, ci renderemo conto con ancora più forza di oggi – se possibile – di quanto gigantesca sia stata questa figura, che ha compreso appieno il bisogno che la Chiesa aveva di dialogare con tutti, di aprirsi a tutto il mondo e a tutti gli uomini per portare il messaggio di Cristo e annunciare la Parola».
Planner Sposi

 
I molisani ricordano molto bene le parole che il Papa pronunciò durante la Messa nella grande piazza di Termoli. L’invito all’unità della famiglie e all’amore
«Quel messaggio è il fulcro dell’eredità che Giovanni Paolo II lascia alla gente, a tutta la nostra società. La famiglia è l’immagine che tutti possiamo comprendere dell’unione tra Cristo e la Chiesa, ed è il fulcro della società e della vita stessa, nella quale si cela il grande mistero che esprime l’amore tra il Padre e i suoi figli. Un mistero straordinario, che ogni giorno si rinnova nella famiglia e nell’amore sponsale. E’ importante che le famiglie comprendano quale ruolo fondamentale rivestono, e che custodiscano nel cuore il testamento spirituale di questo grande Papa».

(Pubblicato il 02/04/2005)

Altri articoli sullo stesso argomento:
Il cordoglio della politica (03/04/2005)
La preghiera di tutti: Termoli si ferma per il Papa (02/04/2005)
La visita del Papa a Termoli: il ricordo della gente (02/04/2005)
Giovanni Paolo II, i vostri ricordi (02/04/2005)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006