PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La notte dei Ricercatori
 
Primo caso in Italia
Michele Iorio sospeso per le ’Liste Pulite’, salta il Consiglio. "Accetto ma faccio ricorso"
L’ex Governatore della Regione Molise sospeso dalla carica di consigliere regionale come conseguenza della condanna a un anno e sei mesi per abuso d’ufficio inflittagli in primo grado per la vicenda Bain&Co. Secondo le norme della legge “Liste Pulite” dovrà aspettare un anno e mezzo prima di poter sedere nel parlamentino regionale. Lui: "Accetto ma farò ricorso contro il provvedimento". Salta la seduta del Consiglio regionale prevista per oggi pomeriggio, e slitta a alla settimana prossima. La questione aveva tenuto banco durante la campagna elettorale quando gli avversari dell’ex governatore avevano presentato delle istanze alle autorità competenti per chiedere l’attuazione delle nuove norme in materia. Il processo d’appello per l’ex presidente è in programma proprio in questo mese.

Angiolina Fusco Perrella in Consiglio
Galleria fotografica
L’ex Governatore della Regione Molise è stato sospeso dalla carica di consigliere regionale come conseguenza della condanna a un anno e sei mesi per abuso d’ufficio inflittagli in primo grado per la vicenda Bain&Co. Secondo le norme della legge “Liste Pulite” dovrà aspettare un anno e mezzo prima di poter sedere nel parlamentino regionale.

La questione aveva tenuto banco durante la campagna elettorale quando gli avversari dell’ex governatore avevano presentato delle istanze alle autorità competenti per chiedere l’attuazione delle nuove norme in materia, e oggi – 2 aprile – la Prefettura di Campobasso ha inoltrato alla Presidenza del Consiglio Regionale la comunicazione. Che stabilisce per Iorio il divieto a svolgere il ruolo per il quale è stato eletto di consigliere regionale di minoranza ai sensi e per effetto dell’articolo del decreto legge Liste Pulite del 5 gennaio scorso, che recita: «Sono sospesi dalle cariche indicate all’articolo 7 comma 1 (e cioè: Presidente della Giunta Regionale, assessore e consigliere regionale, amministratore e componente di organi comunque nominati dalle unità sanitarie locali) coloro che hanno riportato una condanna non definitiva indicati nell’articolo 7 comma 1 lettere a), b) e c)».
E fra gli articoli indicati alla lettera c) c’è il 323 del codice penale, cioè l’abuso di ufficio, reato per cui il 22 febbraio di un anno fa Michele Iorio è stato condannato a un anno e sei mesi dal Tribunale di Campobasso.
Il processo d’appello per l’ex presidente è in programma proprio in questo mese.

Lui intanto annuncia che farà ricorso contro il provvedimento. «Non pensavo di iniziare così» sdrammatizza con una battuta l’ex governatore Michele Iorio, sospeso dalla carica di consigliere regionale in virtù del decreto 235 del 2012, quello sulle cosiddette liste pulite.

Il provvedimento «che mi è pervenuto in via informale con una comunicazione delle prefettura» come precisa Iorio a un’ora dall’inizio della prima seduta di Consiglio «ha avuto origine dal ricorso del centrosinistra. E’ assai criticabile il fatto che la legge usi precauzioni notevoli per reati molto più gravi, come quelli mafiosi, e sospenda me per una sentenza di primo grado per abuso d’ufficio».

Rammarico a parte per un caso unico in Italia, la seduta, a causa «della temporanea riduzione a 20 consiglieri» come precisa la presidente dell’assise, Fusco Perrella, è aperta e rinviata immediatamente a martedì prossimo alle 11. La vicinanza a Iorio è arrivata, paradossalmente, anche dal neo governatore Frattura: «Esprimo tutta la solidarietà al presidente Iorio (ha detto proprio presidente, ndr) e aspettiamo di leggere il decreto che a breve sarà notificato». (AD)

LINK
Terremoto su Iorio in campagna elettorale: se eletto, sara' sospeso. Ecco perchè
Solidarietà da Di Giacomo: 'Ennesima turbativa di elezioni'
Di Pietro: 'Giustizia è fatta'

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 02/04/2013)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.7117 Fax: 0875.711726

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CRM - SOFTWARE E CONSULENZA PER LA CRESCITA DELLA TUA RETE COMMERCIALE
Carmati CRM - 0875.711720 - info@carmati.it - www.carmati.it

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006