PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termoli
 
Top News

10/11/2017 - Frana, ministro Galletti assicura fondi straordinari: "Gran risultato"

Carrozzeria Meale
Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha garantito alla Regione Molise l’arrivo quanto prima di fondi straordinari per far fronte alla frana che ha messo in ginocchio un Comune ad alto contenuto storico e architettonico quale Civitacampomarano. Si è tenuta ieri pomeriggio 9 novembre a Roma la riunione chiesta dai vertici molisani per avere un confronto col Governo sulla questione dissesto scoppiata a marzo di quest’anno.
All’incontro hanno partecipato, oltre al Governatore Paolo di Laura Frattura, il sindaco di Civitacampomarano, Paolo Manuele, e il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, Franco Antenucci, il direttore del IV Dipartimento della Regione Molise, Massimo Pillarella, con il direttore del Servizio di protezione civile, Giuseppe Pitassi. Per il Ministero ha partecipato anche il direttore generale per la salvaguardia del territorio e delle acque, Gaia Checcucci.
«Portiamo a casa – dichiara il presidente Frattura –, un risultato molto importante per una situazione ormai arrivata a condizioni limite e che da tempo stiamo fronteggiando. Il ministro Galletti, al quale dobbiamo un ringraziamento sentito per l’attenzione e la sensibilità mostrate alla vicenda, ci ha garantito una partecipazione concreta».
Nel corso del vertice al ministro Galletti sono state illustrate le principali criticità provocate dal movimento franoso che sta investendo il Comune molisano, diviso per l’emergenza in atto in due zone, rossa e blu. Dalla prima sono stati evacuati 24 cittadini, 23 case, un’attività professionale, 25 pertinenze, il Municipio e un altro immobile comunale. Monitoraggio continuo, invece, nella zona blu, dove risiedono 18 persone in 16 case. Anche qui un immobile di proprietà comunale.
«Con il sindaco Manuele – spiega il presidente Frattura –, abbiamo fatto presente che la situazione già di per sé difficile potrebbe essere ulteriormente compromessa dall’avvicinarsi della stagione invernale, particolarmente rigida nel nostro Molise. Non solo per Civitacampomarano, ma anche per i centri limitrofi, sono a rischio, con la paventata chiusura della strada provinciale 163, servizi essenziali, come la scuola, la sanità e la viabilità. Da qui la nostra urgenza, condivisa in pieno dal ministro, di concludere il monitoraggio in corso: lo faremo entro la fine dell’anno. Sempre per allora appronteremo anche un livello di progettazione adeguata degli interventi da fare.
A fronte del quadro così rappresentato – prosegue il presidente –, il ministro Galletti, che ha fatto sue anche tutte le preoccupazioni legate all’importante patrimonio storico, architettonico e culturale che Civitacampomarano custodisce, ci ha assicurato che i fondi necessari saranno disponibili non appena ultimati il monitoraggio e lo studio di fattibilità tecnico-economico».
Sempre secondo Frattura «l’impegno ministeriale ci mette adesso nelle condizioni di procedere con una serenità maggiore all’ultimazione delle operazioni già avviate per salvaguardare Civitacampomarano e il suo territorioe, soprattutto, restituire ai cittadini la possibilità di vivere a pieno il loro Comune».:

LE ALTRE NEWS

news più recenti news precedenti

IN PRIMO PIANO
25/02 - Da Ulivo a Molise 2.0. I ’mille’ assegnano leadership a Ruta: sarà l’anti-Frattura
25/02 - Prevista neve dalla notte, prime scuole chiuse. A Termoli tutto regolare, diga in pre allerta
25/02 - Maltempo in arrivo, il sindaco firma l’ordinanza: scuole chiuse a Campobasso
25/02 - Vecchi edifici da "salvare": nuova facciata per il Municipio e più sicurezza alla Bernacchia
25/02 - Il Campobasso sbatte contro il Castelfidardo: troppe occasioni non sfruttate, finisce senza gol
25/02 - Paolo di Laura Frattura
25/02 - Frattura bis? "Decide il Pd, nessun muro con Ulivo 2.0. In 5 anni abbiamo risanato il Molise"
25/02 - Cari genitori … ho qualcosa da dirvi sulle droghe (cosiddette) “leggere”

 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006