PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Top News

14/12/2017 - Esempi di sport e di vita, premio De Bernardo a 3 atleti del Cip

Corsi
Ragazzi, studenti, sportiviche affrontano la vita, lo studio, lo sport con la medesima determinazione, con lo stesso piglio, con l’identico impegno e che puntano in ambedue i campi a raggiungere il massimo dei risultati. Giovani talenti, supportati da famiglie eccezionali, che ogni anno il Coni Molise e la Famiglia De Bernardo vogliono premiare per dare loro il giusto e meritato riconoscimento ai sacrifici che compiono quotidianamente sia sui banchi di scuola sia sui campi di allenamento e di gara nelle rispettive discipline sportive.

Tra i premiati di quest’anno ben tre sono stati gli atleti del Cip Molise provenienti da tre discipline diverse: Emanuele Di Iesli di Termoli per aver conquistato il titolo di vice campione Italiano di sitting volley e per il 12° posto ottenuto ai Campionati Europei sempre di sitting volley con la maglia azzurra; Nicholas Terriaca, salito sul gradino più basso del podio finale, alunno dell’Istituto Tecnico per le Attività Sociali "S. Pertini" di Campobasso che ha riportato una media scolastica pari all’8,08 e in campo sportivo ha conquistato il 2° posto nel cross di 2,5 chilometri nella categoria Allievi nella finale nazionale di atletica leggera ai Campionati Studenteschi; Mattia Vitale, per così dire medaglia d’argento, alunno dell’Istituto Istruzione Superiore “G. Boccardi” di Termoli e tesserato con “I Guerrieri della Luce Campobasso” che ha riportato una media scolastica pari a 9,17 e in campo sportivo ha conquistato la maglia azzurra per partecipazione al Torneo Internazionale di Torball in Francia. Ai tre alfieri del movimento paralimpico regionale sono giunti i più sinceri auguri di tutta la grande famiglia del Cip Molise con in testa il presidente Perrella.

«Sono esempi di vita e di sport che fanno bene al mondo sportivo e al mondo scolastico in generale e che, soprattutto, sfatano un luogo comune abbastanza radicato che vuole che chi pratica sport non abbia eccellenti risultati nel suo percorso di studio. Giovani menti sulle quali si potrà costruire un futuro roseo sia per il Paese sia per il comparto sportivo nazionale. Un premio, quello della Borsa di studio “Angelo De Bernardo” che nei suoi quasi 20 anni di attività ha dato un riconoscimento a giovani molisani che, poi, negli anni successivi si sono pienamente affermati in campo internazionale nel rispettivo sport di appartenenza ma anche nel campo scolastico e lavorativo».

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
16/01 - Iorio ci ripensa: "Io disponibile per il Parlamento". La Regione? "Vedremo poi"
16/01 - Sirene e armi: reparti speciali dei carabinieri per "battere" la costa contro droga, furti e rapine
16/01 - Da Sabatini a Luciano fino a Facciolla: new entry, "perfetti sconosciuti" e big in corsa
16/01 - Tutti candidati - Maurizio Tiberio
16/01 - Elezioni, Maurizio Tiberio: “De Matteis a Roma e il giudice Di Giacomo Presidente della Regione"
16/01 - Trignina killer: aperto fascicolo, s’indaga per omicidio stradale. Forse autopsia sul camionista
16/01 - Il capo dell’Antimafia avverte: "Non siete più un’oasi, la malavita investe in Molise"
15/01 - Migranti, sindaco si difende: “Applicata la legge”. Ma vicino convivono uno Sprar e un Cas

 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006