PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Brico io
 
Top News

13/12/2017 - Non autosufficienza: legge senza soldi. Accuse da Sinistra e M5S

Campobasso. Luci e ombre sulla legge regionale sulla non autosufficienza - ’Un piano per gli interventi integrati sulla non autosufficienza finanziato da un fondo regionale’ - approvata ieri, 12 dicembre, dal Consiglio regionale. Pur riconoscendo l’importanza della norma, nata sulla volontà di 3mila cittadini che hanno sottoscritto la proposta, Sinistra Italiana e Movimento 5 Stelle contestano i mancati finanziamenti previsti per erogare un contributo economico alle famiglie.

In particolare, è vero che «il Molise fa un passo avanti in un ambito di grande rilievo sociale», ma al tempo stesso il referente provinciale di Sinistra Italiana Anna Spina critica la «mancata previsione di finanziamenti regionali sulla legge approvata. In pratica ci si limita ad armonizzare sul piano normativo la materia rinviando alla legge di bilancio per il 2018 l’appostamento di risorse aggiuntive».


Sinistra Italiana ricorda l’obbligo della legge 13/2014 che «ha recepito la norma quadro sulle politiche sociali prevede che annualmente la Regione Molise deve appostare l’0,6% delle risorse a libera destinazione sul Fondo per le Politiche Sociali, ma nonostante tale previsione basta controllare i bilanci dal 2016 e 2017 per accertarsi che la legge non è stata onorata.
Sulla legge regionale per la non autosufficienza non c’è una previsione minima e ci si affida sostanzialmente alla disponibilità degli amministratori regionali che saranno eletti a marzo 2018 visto che nei primi mesi dell’anno si procederà con l’esercizio provvisorio per dodicesimi e quindi non sarà possibile firmare la nuova legge».

Sinistra Italiana inoltre rimarca l’importanza dell’emendamento presentato dal consigliere regionale Michele Petraroia e approvato in Aula: prevede contributi diretti ai disabili gravi e non solo servizi. «Fortunatamente l’emendamento è stato approvato altrimenti non sarebbe stato più possibile prevedere nel Programma Annuale della Non Autosufficienza il contributo diretto alle famiglie», conclude Anna Spina.

Più duro il giudizio di Patrizia Manzo del Movimento 5 Stelle: «Una iniziativa lodevole che ci ha visto partecipare propositivamente in Commissione. Tuttavia la Giunta non ha ancora individuato tecnicamente un capitolo ad hoc sul bilancio e la norma finanziaria rimanda al futuro. In pratica l’istituzione del fondo non prevede risorse né oneri per l’esercizio finanziario in corso. Il MoVimento 5 Stelle Molise ha votato la proposta d’iniziativa popolare perché è importante predisporre un finanziamento sistematico che possa aiutare queste famiglie, ma per evitare che sia solo una legge-spot non ci resta che aspettare la prossima Finanziaria per leggere un capitolo di bilancio dedicato alla non autosufficienza».

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
18/01 - Trova siringhe usate durante una passeggiata nel parco comunale: è allarme sicurezza
18/01 - Pd prepara la squadra: Fanelli e Venittelli in pole, Di Pietro in bilico. Dissidi nel centrodestra
18/01 - Il cimitero "scoppia": troppi defunti e pochi loculi. Bare in "lista attesa" da tre settimane
18/01 - Telefoni che non prendono: sindaco fitta terreno comunale per un’antenna e scoppia il caos
18/01 - Peschereccio in disuso affonda al porto, recuperato. Era vuoto e senza carburante
18/01 - Francesco Totaro
18/01 - Totaro: "Frattura e Facciolla un fallimento. Vergognoso rinvio voto per interessi di bottega"
18/01 - Il poeta-istrione ha abbandonato il palcoscenico (In memoria di Tony Evangelista)

 
Caffettilandia - Termoli
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006