Caffettilandia - Termoli
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Brico io
 
Top News

13/12/2017 - Non autosufficienza: legge senza soldi. Accuse da Sinistra e M5S

Campobasso. Luci e ombre sulla legge regionale sulla non autosufficienza - ’Un piano per gli interventi integrati sulla non autosufficienza finanziato da un fondo regionale’ - approvata ieri, 12 dicembre, dal Consiglio regionale. Pur riconoscendo l’importanza della norma, nata sulla volontà di 3mila cittadini che hanno sottoscritto la proposta, Sinistra Italiana e Movimento 5 Stelle contestano i mancati finanziamenti previsti per erogare un contributo economico alle famiglie.

In particolare, è vero che «il Molise fa un passo avanti in un ambito di grande rilievo sociale», ma al tempo stesso il referente provinciale di Sinistra Italiana Anna Spina critica la «mancata previsione di finanziamenti regionali sulla legge approvata. In pratica ci si limita ad armonizzare sul piano normativo la materia rinviando alla legge di bilancio per il 2018 l’appostamento di risorse aggiuntive».


Sinistra Italiana ricorda l’obbligo della legge 13/2014 che «ha recepito la norma quadro sulle politiche sociali prevede che annualmente la Regione Molise deve appostare l’0,6% delle risorse a libera destinazione sul Fondo per le Politiche Sociali, ma nonostante tale previsione basta controllare i bilanci dal 2016 e 2017 per accertarsi che la legge non è stata onorata.
Sulla legge regionale per la non autosufficienza non c’è una previsione minima e ci si affida sostanzialmente alla disponibilità degli amministratori regionali che saranno eletti a marzo 2018 visto che nei primi mesi dell’anno si procederà con l’esercizio provvisorio per dodicesimi e quindi non sarà possibile firmare la nuova legge».

Sinistra Italiana inoltre rimarca l’importanza dell’emendamento presentato dal consigliere regionale Michele Petraroia e approvato in Aula: prevede contributi diretti ai disabili gravi e non solo servizi. «Fortunatamente l’emendamento è stato approvato altrimenti non sarebbe stato più possibile prevedere nel Programma Annuale della Non Autosufficienza il contributo diretto alle famiglie», conclude Anna Spina.

Più duro il giudizio di Patrizia Manzo del Movimento 5 Stelle: «Una iniziativa lodevole che ci ha visto partecipare propositivamente in Commissione. Tuttavia la Giunta non ha ancora individuato tecnicamente un capitolo ad hoc sul bilancio e la norma finanziaria rimanda al futuro. In pratica l’istituzione del fondo non prevede risorse né oneri per l’esercizio finanziario in corso. Il MoVimento 5 Stelle Molise ha votato la proposta d’iniziativa popolare perché è importante predisporre un finanziamento sistematico che possa aiutare queste famiglie, ma per evitare che sia solo una legge-spot non ci resta che aspettare la prossima Finanziaria per leggere un capitolo di bilancio dedicato alla non autosufficienza».

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
21/06 - Giovani promesse del calcio crescono: Juventus ed Empoli strizzano l’occhio alle Acli
21/06 - Porta a porta bluff, un’altra foto inchioda la ditta. Da lunedì controlli e sanzioni dei Vigili
21/06 - Bando Asrem, Tar: "Regolare". Le psicologhe possono lavorare "se i fondi ci sono ancora"
21/06 - Investiti da ondata di vapore, ustionati due operai alla Vibac. Trasferito il ferito grave
21/06 - Locali moderni, piscina e attività per i bimbi: l’Oasi’s Beach Club di Giorgione si rinnova
21/06 - Termoli, 21 giugno 1978: il giorno in cui il mare si ritirò
21/06 - 671mila euro di giocate alle slot. "Sono giovani e forestieri". Il sindaco furioso: "Ora basta"
20/06 - Giunta a 4: due donne e due uomini. E il sindaco assegna un settore a ogni consigliere

 
IMBIMBO GOMME - TERMOLI
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2018 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006