Caffettilandia - Termoli
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
British Termoli
 
Top News

17/07/2017 - Vendite fasulle, armi illegali, alcol alla guida: raffica di denunce

Idea Arredo
Venafro (is). Raffica di denunce da parte dei Carabinieri tra Venafro e comuni limitrofi, con particolare riferimento alle zone di confine tra le province di Isernia e Caserta. In totale nove persone sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria e sono stati eseguiti numerosi sequestri.
A Venafro, i militari della locale Stazione hanno denunciato per truffa aggravata un 40enne di Nola, in provincia di Napoli, che aveva messo in vendita online una macchina di fatto inesistente. Tramite artifizi e raggiri era riuscito a intascare una somma di denaro contante da un acquirente del luogo.
Ancora a Venafro, i militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno denunciato un 38enne del posto sorpreso alla guida dell’auto, completamente ubriaco, mettendo in gravissimo pericolo la circolazione stradale. Per lui è scattata una denuncia per guida in stato di ebrezza alcolica, il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo.
Sempre i militari del Nor hanno inoltre denunciato una 50enne del luogo che stava facendo troppo rumore in piena notte e così disturbava il riposo delle persone residenti. Per gli stessi motivi i militari della locale Stazione hanno denunciato anche un 45enne di Gallo Matese, in provincia di Caserta, titolare di un esercizio pubblico nel centro cittadino.
Restando a Venafro, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 30enne, un 45enne ed un 50enne, tutti di Pietramelara, in provincia di Caserta, perché nell’eseguire dei lavori edili in un cantiere non hanno utilizzato i prescritti dispositivi di sicurezza e di protezione individuale, violando le norme vigenti in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.
Infine a Sesto Campano, i carabinieri della caserma del paese hanno denunciato due cacciatori di frodo, entrambi 60enni del luogo, sorpresi in piena notte in località “ponte reale”, al confine con Ciorlano, in provincia di Caserta, armati di due fucili calibro 12 e decine di munizioni. Da ulteriori controlli nelle abitazioni dei due fermati, sono stati inoltre trovati altri tre fucili calibro 12 ed una pistola semiautomatica. Tutte le armi e le munizioni sono state sequestrate, mentre per la coppia è scattata una denuncia per porto e detenzione illegale di armi. Nelle operazioni di controllo del territorio è stata impiegata anche una Stazione mobile dell’Arma.

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
20/01 - Scintille sulla manovra, rivolta in Aula: 7 consiglieri abbandonano i lavori
20/01 - Danilo Leva
20/01 - Fantozzi vuole rifare le strade, Genny cita il Circolo 78. Spopolano i video in termolese
20/01 - Leva: “Torno in Parlamento per difendere la mia generazione: più tasse ai ricchi. Pd isolato”
20/01 - Da Caserta in treno con 100 dosi di cocaina da smerciare nel capoluogo: arrestato un 22enne
20/01 - Picchiava i genitori anziani: 52enne arrestato per maltrattamenti in famiglia
20/01 - Il Campobasso a Fabriano per la seconda vittoria di fila. Agnone, arriva il Castelfidardo
20/01 - La guerra dell’accoglienza e le accuse di parentopoli. Spunta una petizione contro i migranti

 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006