PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Top News

19/05/2017 - Confronto su Area di crisi: "Premialità per chi assume in Molise"

Maxi Mercato MIRANDA
Campobasso. I toni dei sindacati non sono stati duri come quelli di qualche giorno fa. Tanto aspri da aver provocato la veemente reazione del governatore Paolo di Laura Frattura. Lo scontro sull’Area di crisi si è consumato il 16 maggio.

Tre giorni dopo, al secondo piano di palazzo Vitale, tra governo regionale e sindacati si è svolto un confronto articolato e serrato sulle misure previste all’interno dell’accordo di programma per l’attuazione del progetto di riconversione e riqualificazione industriale approvato dalla giunta regionale e inviato ai Ministeri competenti per la firma.
Al tavolo, oltre al presidente, l’assessore regionale alle Attività produttive Carlo Veneziale, i dirigenti e la struttura della Regione Molise, gli amministratori dei comuni interessati, i rappresentanti sindacali e dell’Anci, le associazioni degli imprenditori.

Premialità per chi investirà e assumerà lavoratori sul territorio: questa la novità più importante annunciata durante l’incontro dall’assessore Carlo Veneziale. Non è stata l’unica:sarà rafforzato l’asse viario Roccaravindola-Sesto Campano con il prolungamento della bretella di Venafro. Un’infrastruttura che consentirà di collegare più agevolmente il Molise all’autostrada A1 (quindi alla Campania) grazie al nuovo casello di Mignano Montelungo. La Regione Molise stanzia 200 milioni che inizialmente sarebbero dovuti servire per l’autostrada da Termoli e San Vittore, mentre quella campana ne mette 15.

Invece, dal punto di vista dei tempi, «puntiamo ad arrivare ai decreti di concessione entro fine anno», la puntualizzazione del capo di palazzo Vitale che ha risposto alle critiche dei sindacati.
Focus, inoltre, sui quattro bandi regionali: due per l’autoimpresa, altrettanti per l’innovazione tecnologica.
Le organizzazioni sindacali non hanno nascosto lo scetticismo sulla mancanza del sostegno per gli inoccupati e sulle risorse a disposizione, considerate ancora esigue. In base all’impegno del Governo, è prevista una prima tranche di 15 milioni a valere sulla legge 181 per i progetti di investimento che superano 1,5 milioni. Per i progetti al di sotto di 1,5 milioni, la Regione ha stanziato 21 milioni a valere sul Por 2014-2020. Dieci milioni, infine, sono destinati alle politiche attive del lavoro.

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
30/05 - Città blindata dai carabinieri: posti di blocco ovunque, decine i cittadini fermati per controlli
30/05 - La passerella salva-dune è già “must”. I bagnanti scoprono il fascino del selvaggio possibile
30/05 - Il riscatto del quartiere popolare: l’artista Blu regala ‘La Cuccagna’ a Campobasso
30/05 - 300 bovini di corsa nella notte: la transumanza suona la sveglia
30/05 - Niente interessi sulle bollette dell’acqua ricevute in ritardo. Ma c’è chi chiede un risarcimento
30/05 - L’antiterrorismo non risparmia le bancarelle. Oggi l’ok per il concertone al vecchio stadio
29/05 - La nuova sanità del Molise ora è legge: stop ai ricorsi. Chi esulta, chi grida al golpe
29/05 - Comune in default, nasce un comitato di associazioni e privati per salvare la Carrese

 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006