IMBIMBO GOMME - TERMOLI
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termoli
 
Top News

19/05/2017 - Calano le imprese, Fusco Perrella: "De profundis per il Molise"

Garo Vini
La consigliera regionale di opposizione Angiolina Fusco Perrella commenta i recenti dati rilasciati da Unioncamere e Infocamere sulla diminuzione delle imprese in regione, definendolo «un vero e proprio de profundis per il tessuto imprenditoriale molisano, nonostante i continui spot lanciati dal governo regionale su una ripresa oramai alle porte e su una crescita dell’imprenditoria molisana».
Secondo l’esponente di centrodestra si tratta di «dati che, certamente, destano preoccupazione e sarebbero stati maggiormente negativi se l’attuale Governo non avesse trovato in eredità dal passato strumenti importanti quali il Piano Integrato “Giovani Molise 2011-2013” con uno stanziamento di 5 milioni di euro a carico del Fondo Sociale per l’Occupazione e Formazione e il “Pacchetto Giovani” finanziato con 5.533.317,14 euro con il quale, tra le altre cose, è stato possibile bandire la IV annualità di Giovani al lavoro, un intervento che nel passato aveva permesso l’avvio di 164 imprese, con 280 giovani iniziati al mondo del lavoro, e un esborso complessivo di risorse pari ad euro 5 milioni 280 mila euro. Senza dimenticare che sempre dal passato derivano anche i contributi per le start up e gli strumenti finanziari in dote alla Finmolise».
La Fusco Perrella domanda «in questo contesto, allora, cosa ha fatto il Governo Frattura oltre a riprogrammare ciò che già era stato messo in campo? Perché non sono stati progettati ex novo gli strumenti necessari per favorire la ripresa decisa del sistema produttivo, senza crogiolarsi per percentuali decimali di crescita ben lontane dalla realtà di tutti i giorni, dalle difficoltà in cui si devono imbattere quotidianamente migliaia di imprese per cercare di arrivare a fine mese? Perché si sta procedendo a rilento con la programmazione europea 2014-2020?
Quando questi bandi, finalmente, verranno pubblicati ci saranno ancora imprese in grado di attingere a questi fondi, e soprattutto ci saranno ancora i tempi tecnici per svolgere le procedure?
Perché nel Patto per il Molise, oltre ai bonus fiscali derivanti dall’Area di Crisi, non sono stati previsti strumenti a sostegno dell’imprenditoria, e in particolare a quella giovanile e femminile come fatto dalla Calabria (30 milioni di euro) o dall’Abruzzo (circa 9 milioni di euro)?».

LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
20/06 - Giunta a 4: due donne e due uomini. E il sindaco assegna un settore a ogni consigliere
20/06 - Scontro terribile tra auto e tir: 20enne resta incastrato fra le lamiere. Vivo per miracolo
20/06 - Zona “franca”: ecco chi ci rientra. Soldi a pioggia, meno tasse anche per una sala slot
20/06 - Tra paure e speranze: maturandi alle prese con la prova numero 1. "Ci preoccupa la seconda"
20/06 - Maturità, buona la prima: "Tracce fattibili, ci aspettavamo Moro e la Costituzione"
20/06 - Bracciante spacca a pugni il vetro dell’auto del suo capo, che lo picchia con una mazza
20/06 - Cocaina in cucina, mamma pusher arrestata. La figlioletta era stata intossicata da hashish
20/06 - Salvini e il censimento etnico, gli zingari lo difendono: "Non ce l’ha con noi, siamo italiani"

 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2018 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006