IMBIMBO GOMME - TERMOLI
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Top News

21/04/2017 - Trovano rondine ferita, ma per le cure bisogna arrivare in Abruzzo

Larino. Una storia un pò paradossale, ma al tempo stesso di solidarietà. Paradossale perché per salvare un piccolo esemplare di rondine si è dovuti arrivare fino a Pescara, ma di solidarietà perché pur di salvarla una coppia di avvocati termolesi si è messa in auto e ha affrontato cento chilometri per arrivare al Centro Recupero Rapaci di Montesilvano, l’unico posto della zona destinato ai volatili. Davanti al giudice di pace di Larino ieri mattina, giovedì 20 aprile, i due hanno trovato una piccola rondine ferita. A terra, sull’asfalto, un piccolo esemplare di balestruccio bianco e nero era stata ferito e non riusciva a muoversi. «L’abbiamo presa - racconta l’avvocato - e l’abbiamo portata dal veterinario di Larino, ma lo studio era chiuso, allora siamo andati a Termoli dove la rondine ha avuto il primo soccorso con l’antibiotico dal veterinario il quale ci ha spiegato che l’unica soluzione era andare a Pescara». Così in auto l’avvocato ha raggiunto il centro abruzzese e ha lasciato in custodia la piccola rondine visitata subito dopo da una dottoressa. In Basso Molise un centro del genere non c’è a causa dei fondi che mancano e che sono stati tagliati negli anni passati tanto da chiudere anche la struttura esistente a Casacalenda. «Il suo muso era troppo tenero per non aiutarla, aveva degli occhi bellissimi, non potevo non aiutarla».


LE ALTRE NEWS

news precedenti

IN PRIMO PIANO
28/06 - Addio Mariano, “gigante buono”. Non ce l’ha fatta l’allenatore di rugby, città straziata
28/06 - Chaminade-Cb Nord, duello per lo ‘Sturzo’: assegnazione, ricorso e serie B a rischio
28/06 - La guerra di via Bolivia contro i tir del discount: multe, denunce e residenti "atterrati"
28/06 - 60 secondi per convincere il pubblico: la voce di Francesco ’sbaraglia’ il talent di UnoMattina
28/06 - Le domande che vi faranno agli orali e le "raccomandazioni” ai candidati (e ai loro genitori)
28/06 - L’infermiera killer sui nazionali. Omicidio per vendetta, la famiglia: "Capire ruolo Asrem"
28/06 - “A 80 anni dobbiamo aspettare un’ora per prendere l’autobus”. La ‘rivolta’ dei cittadini
28/06 - 50 famiglie in ginocchio, arriva la boccata di ossigeno: sette mesi in una rata da 2100 euro

 
D'Addario
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006