Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

“Ho qui gli assegni di vostro figlio”: altro tentativo di truffa ma gli anziani non ci cascano

Ancora un caso denunciato da un cittadino termolese, figlio di una coppia che lunedì mattina 18 giugno è stata raggiunta da una strana telefonata da parte di un tale avvocato Caruso. «Parlava di assegni per 27mila euro per un accordo stipulato con me e hanno fatto ascoltare ai miei una telefonata con una voce che sembrava la mia». Per fortuna i due anziani hanno sospettato qualcosa scoprendo il tentativo di truffa.

Più informazioni su

«Pronto, sono l’avvocato Caruso. Ho fatto un accordo con suo figlio. Ora lo chiamo e vengo da lei con gli assegni». In cambio, probabilmente, chiedevano contanti. Ma per fortuna i due anziani coniugi residenti in contrada Mucchietti non si sono fatti abbindolare e hanno chiamato il figlio, il quale ha capito subito di essere davanti a un tentativo di truffa agli anziani. È l’ennesimo caso denunciato a Termoli, dove le forze dell’ordine stanno cercando di fare informazione e sensibilizzazione verso chi è più in là con l’età, per mettere in guardia i nonnetti da delinquenti furbi e senza scrupoli.

Chi ha chiamato quei due signori ieri mattina 18 giugno sapeva il nome e il cognome del loro figlio e ha architettato uno stratagemma per farsi dare il suo numero di telefono. Avuto quello, hanno finto di chiamare il figlio dei due anziani, così da accreditarsi maggiormente agli occhi dei due coniugi come persona di cui fidarsi. «Mio padre ha sentito una voce al telefono ed era convinto fossi io. Dice che era proprio la mia voce».

Con questo escamotage, il presunto truffatore che si era presentato come un fantomatico avvocato Caruso, ha parlato di un accordo già stretto e di assegni per una somma superiore a 27mila euro da portare ai due. È molto probabile che al momento della consegna avrebbe preteso del contante. Ma l’anziano che stamane ha risposto al telefono è stato diffidente e ha subito contattato il figlio. «Cos’è questa storia dell’avvocato Caruso? Di quale accordo parla?». A quel punto la truffa è stata svelata ed è andata a monte. Da parte delle vittime, che hanno intenzione di rivolgersi alle forze dell’ordine, una raccomandazione alle persone anziane: «Non date i vostri dati agli estranei e state attenti. Prima di fare qualsiasi cosa, contattate i vostri cari».

Più informazioni su