Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Nuovi box per frutta e verdura, ora il mercato può aprire: i giudici danno ragione al Comune

Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune di Termoli nella vicenda giudiziaria che si trascina da anni contro la Coc Valnatura, che ha il diritto di superficie sull’intera area, compresa la porzione su cui sorge il supermercato oggi a marchio Tigre. I giudici di Roma sbloccano l’iter, che ora deve approdare in Consiglio comunale. "poi - chiarisce l’assessore alle Attività Produttive Ferrazzano - metteremo l’utilizzo dei nuovi box per frutta e verdura a bando".

Più informazioni su

Il mercato di via Montecarlo aprirà presto i battenti. Dopo anni di stop forzato, durante i quali i gazebo in muratura realizzati davanti all’ex Sidis, costati circa 350mila euro, sono invecchiati senza aver mai alzato la saracinesca, arriva lo sblocco dell’iter. È il Consiglio di Stato a farlo, con una decisione che risale a circa un mese fa, presa in favore del Municipio guidato dal sindaco Angelo Sbrocca.

La vicenda, come forse qualcuno ricorderà, riguardava un contenzioso tra l’Amministrazione comunale e la Coc Valnatura, che ha il diritto di superficie su tutta l’area, compresa la porzione su cui sorge il supermercato. Secondo il comune di Termoli la Coc non avrebbe rispettato la convenzione, sottraendosi a determinati obblighi e facendo dunque scadere i presupposti per l’accordo.
E così la storia è finita davanti ai giudici, del Tar prima e del Consiglio di Stato in seconda battuta, che ora si è pronunciato. Improbabile il ricorso in Cassazione. E’ dunque imminente l’apertura dei box, che sono una quarantina in tutto, almeno 8 in più di quelli attuali. Gazebo che, dopo il passaggio in Consiglio comunale, saranno messi a bando, come precisa l’assessore alle attività produttive Vincenzo Ferrazzano. «I passaggi successivi – chiarisce l’assessore – sono ora l’approvazione in Consiglio comunale della delibera di sistemazione dell’area, ai sensi del testo unico degli enti locali che prevede che sia il Consiglio a esprimersi per i mercati e le fiere. Successivamente sarà fatto un bando per affidare ai commercianti di frutta e verdura che ne faranno richiesta la gestione dei posti in più rispetto all’attuale mercato rionale».

Box che sono sicuramente più comodi e pratici, essendo realizzati in cemento ed essendo coperti. La storia del mercato rionale comincia nel 2013, sotto l’amministrazione di Antonio Di Brino, che da sindaco aveva ripreso in mano un vecchio progetto dandogli concretezza e trovando i fondi, circa 350mila euro, per metterlo in pratica. L’opera pubblica era praticamente finita quando è subentrato Angelo Sbrocca al vertice del Municipio. Mancavano solo la pavimentazione, qualche ritocco e l’allaccio alle reti comunali.

Gli ambulanti – quelli che ancora oggi vendono il martedì e il sabato in spazi di fortuna tra via Polonia e via Inghilterra, a poca distanza – hanno atteso l’inaugurazione di quel box che hanno visto nascere per anni.
Il sindaco Sbrocca ha ereditato un antico contenzioso, nello stesso modo in cui ereditato l’opera. Contenzioso che riguarda una guerra di diritti di superficie e oneri fra il comune di Termoli e la cooperativa Coc Valnatura. Se infatti è il Comune a essere proprietario del suolo sul quale sorge il supermercato, oggi marchio Tigre, e della relativa area che ospita i box, è la Coc ad avere il diritto di superficie dell’area, grazie a una convenzione stipulata oltre trenta anni fa della durata di 99 anni. Una convenzione che per il Comune di Termoli è decaduta “per gravi inadempienze del privato, che non ha ottemperato agli obblighi contrattuali in passato”. Il caso quindi era finito al Tar, dove la Coc aveva avuto ragione. Il Comune poi ha fatto appello integrando le motivazioni, e ora i giudici del Consiglio di Stato si sono pronunciati a favore dell’ente di via Sannitica. Dunque il mercato rionale è in procinto di alzare le saracinesche e vedere l’inaugurazione, a molti anni dall’inizio dei lavori. Oggi quella zona popolosa e ricca di negozi è quasi centro e dotata di servizi, fra cui la nuova strada che collega il terminal e via Martiri della Resistenza con via Montecarlo e i parcheggi.

Più informazioni su