Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Meloni: “Di Maio patetico, Governo M5S-PD sarebbe un ribaltone. Elezioni vinte da centrodestra”

La segretaria di Fratelli d’Italia a Tutti Candidati, il format di videointerviste mandato dal nostro giornale e che ormai spopola su nazionali e tv. Ultimo ospite prima del silenzio elettorale è Giorgia Meloni, che col consueto stile schietto spiega: "Un governo M5S-PD sarebbe assolutamente un ribaltone. Un governo fatto da chi è arrivato secondo con chi è arrivato terzo o magari sesto per disarcionare chi è arrivato primo, segnerebbe la fine del M5S"

Più informazioni su

«Luigi di Maio è patetico, sembra un bambino capriccioso che vorrebbe qualcosa che non può ottenere: la presidenza del Consiglio dei Ministri. Un sogno, nessuno gli ha detto che non ha vinto le elezioni». Giorgia Meloni è schietta, verace, come il suo personaggio. A Tutti candidati la segretaria nazionale di Fratelli d’Italia, in Molise per sostenere Donato Toma, spiega le sue idee per gli scenari politici nazionali.

«Non so se c’è spazio per un supplemento di mandato per la Casellati. Questo va chiesto a Mattarella».
«Matteo Salvini e Luigi Di Maio si sentono spesso al telefono? Verrebbe da chiedersi se si capiscano, perché si ha sempre l’impressione che ognuno abbia capito una cosa diversa».
«Partito unico del centrodestra soluzione per risolvere lo stallo? No, è ancora abbastanza lontano. Stiamo ragionando di una federazione dei gruppi parlamentari».
Giorgia Meloni va avanti: «Governo M5S-PD sarebbe assolutamente un ribaltone. Un governo fatto da chi è arrivato secondo con chi è arrivato terzo o magari sesto per disarcionare chi è arrivato primo segnerebbe la fine del M5S».

Una riflessione sulla politica internazionale: «Guerra civile in Europa? Teoria ridicola. Continueremo a batterci per un’Europa cristiana, delle identità, dei campanili, della sua storia, che è la nostra grandezza, con buona pace di Emmanuel Macron».

Più informazioni su