Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

I Lupi sfidano il Castelfidardo e… Burian. Agnone, delicato scontro diretto a Recanati

La neve e il freddo intenso accompagneranno la domenica calcistica delle molisane di serie D. I rossoblù sono chiamati a vincere la partita contro la sorpresa del girone F su un campo pesantissimo dopo una settimana di piogge. Foglia Manzillo recupera Benvenga, ancora assenti gli squalificati Varsi e Capozzi. Gli altomolisani viaggeranno verso le Marche per affrontare i giallorossi in evidente crescita di prestazioni e di risultati. Prevista una mini-rivoluzione.

Più informazioni su

Dopo aver accumulato un bel bottino in questo girone di ritorno, il Campobasso deve confermare le proprie velleità da playoff in casa propria. A Selvapiana, 25 febbraio ore 14.30, arriverà il Castelfidardo in un crocevia davvero fondamentale per il campionato dei rossoblù. Infatti, i marchigiani occupano la quarta posizione in classifica e stanno dando vita a una stagione storica, con la salvezza già in tasca.

Il successo contro il San Nicolò ha ridato vigore alla rimonta dopo i due pareggi di Francavilla e al cospetto dell’Agnone che si sarebbero potuti tramutare tranquillamente in altrettante vittorie. Resta il filotto messo insieme che ormai dura da sei gare e che ha portato 14 punti a Del Duca e compagni. L’incognita delle condizioni del campo e di quelle meteo potrebbe fare la differenza: si giocherà in ogni caso su un terreno allentato dalle piogge continue e copiose che sono cadute nel corso della settimana.

A livello di formazione, mister Foglia Manzillo recupererà Alex Benvenga, che ha scontato la giornata di squalifica, ma non Varsi e Capozzi che ne avranno ancora per tre gare. Si dovrebbe partire con gli stessi di Giulianova, con l’unica variante rappresentata dall’entrata in difesa di Benvenga e dalla conseguente uscita di Bolzan. Arbitrerà il signor Ivan Catallo della sezione di Frosinone, assistito da Matera di Lecce e Spataro di Rossano.

Sarà impegnata fuori casa l’Olympia Agnonese. La batosta subita al Civitelle dall’Avezzano ha lasciato segni evidenti. In casa granata si cerca di rimettere in carreggiata una squadra che ora viaggia in piena zona playout e deve anche guardarsi le spalle dai ritorni di Fabriano e Monticelli. Contro la Recanatese sarà uno scontro diretto che non bisognerà perdere per evitare di dire addio alla salvezza diretta. Mister Di Meo cambierà più di qualche pedina. Dirigerà il signor Scatena di Avezzano, coadiuvato da De Santis di Avezzano e Papa di Chieti.

Più informazioni su