Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Fermo pesca per la prima volta a settembre: fissate le date. Venittelli: “Grande risultato”

Fissate le date del fermo biologico 2017: per la prima volta la zona in cui è compresa la marineria termolese resterà all’ancora a settembre e non in agosto, periodo di maggiore afflusso di turisti. Precisamente dal 28 agosto all’8 ottobre 2017. L’annuncio della parlamentare Laura Venittelli che si è impegnata per ottenere questo risultato: «La marineria del Molise può essere soddisfatta». Ancora una volta Termoli dimostra di avere peso specifico nel settore ittico.

Più informazioni su

L’attesa è finita: sono state finalmente stabilite le date del fermo pesca 2017 e per la marineria termolese spicca una importante novità. Per la prima volta, nell’area di cui fa parte la flotta molisana, lo stop ci sarà dal primo al trenta settembre. A darne l’annuncio la deputata del Partito Democratico, Laura Venittelli, da tempo impegnata personalmente per affrontare la questione e individuare una soluzione corrispondente alle esigenze della marineria locale.

In una nota la parlamentare ha affermato: «La marineria del Molise può essere soddisfatta. Il fermo biologico per l’estate 2017 disposto dal Mipaaf si farà dal primo settembre al 30 settembre con altri 12 giorni da scegliere e comunque entro il 31 ottobre». La componente della Commissione Agricoltura della Camera dei deputati ha spiegato che «Come desiderato della nostra marineria, questo provvedimento risponde all’esigenza di uno stop a macchia di leopardo, poiché negli altri comparti dell’Adriatico si farà dal primo agosto. Un risultato tangibile che dimostra la giusta influenza nelle scelte del dicastero delle Politiche agricole e della Pesca. Ancora una volta Termoli dimostra di avere peso specifico nel settore ittico».

Soddisfazione è stata espressa da Domenico Guidotti, presidente di Federcoopesca Molise: «Una notizia attesa e ormai ufficiale. Grazie alla sinergia tra Federcoopesca e la parlamentare, Laura Venittelli siamo riusciti a spostare le date in modo da approvvigionare le nostre coste nel periodo di agosto, quando la richiesta aumenta in modo esponenziale con le presenze di turisti». Una novità che si aggiunge alla soluzione che riguarda i pagamenti per i fermi arretrati del 2015 e del 2016.

Più informazioni su