Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Travolto e ucciso da un’auto vicino l’ospedale lo scrittore Amerigo Iannacone

È stato investito mentre attraversava la strada intorno alle 8 di questa mattina 12 luglio. Per Amerigo Iannaccone, 67 anni di Venafro, non c’è stato nulla da fare. Lo scrittore, editore de Il Foglio Volante e noto in Molise, sposato e padre di 2 figli, è morto quasi sul colpo per la violenza dell’urto. Al volante dell’auto un 80enne fermato dai carabinieri. Domani i funerali.

Più informazioni su

Per Venafro è stato un risveglio shock. Amerigo Iannacone, uno degli intellettuali più noti della città, è stato vittima questa mattina, 12 luglio, di un incidente stradale. L’editore del mensile ‘Il foglio volante’ è stato falciato intorno alle 8 da un’auto in corsa guidata da un ottantenne nei pressi dell’ospedale Santissimo Rosario. Lui stava per attraversare la strada. Poi il tragico impatto: probabilmente il conducente della vettura non si è proprio accorto dell’uomo sul ciglio della carreggiata.

Sul posto sono arrivati in pochi secondi i medici del 118, i carabinieri della locale stazione e i vigili urbani di Venafro. Il personale sanitario ha potuto constatare solo il decesso del 67enne, probabilmente morto sul colpo.

Mentre gli agenti hanno provveduto a regolare il traffico, piuttosto intenso a quell’ora in quel punto della città, sul luogo dell’incidente sono arrivati la moglie di Amerigo Iannacone, i figli e le tante persone che lo conoscevano. Sono sconvolti e disperati per una morte così improvvisa.

In una calda mattinata, dunque, Venafro perde uno dei suoi ‘ciceroni’, scrittore di tanti libri, un uomo di cultura stimato e ‘regista’ di tanti eventi dall’alto profilo culturale. I funerali si svolgeranno domani, 13 luglio, alle 17 nella cattedrale di Venafro.
Il suo corpo, coperto da un lenzuolo bianco sul bordo della strada, è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Invece nei confronti dell’automobilista 80enne che ha investito Iannacone potrebbe essere aperto un fascicolo per omicidio stradale.

Più informazioni su