Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Fiamme sul lungomare, incendio domato. Riaperte A14 e ferrovia. Elicottero sorvola la spiaggia

Ancora emergenza incendi in città: le fiamme sono divampate a ridosso della scarpata del lungomare nord tra le case di contrada Fucilieri e la ferrovia. Riaperta l’autostrada A14 e riattivata la circolazione ferroviaria. Sul posto i Vigili del Fuoco, i Carabinieri Forestali, Cvp di Campomarino e altri mezzi di soccorso. Paura tra le famiglie residenti e i villeggianti fino a Colle della Torre. Le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza hanno richiesto anche diversi lanci da un elicottero che ha sorvolato la spiaggia per caricare l’acqua del mare.

Più informazioni su

Un vasto incendio è divampato a ridosso del lungomare nord di Termoli all’altezza del distributore Esso. Le fiamme si sono propagate sulla scarpata che costeggia la ferrovia e hanno bruciato sterpaglie e piante. E’ stato necessario chiudere l’autostrada A14 per motivi di sicurezza tra Vasto sud e Termoli fino alle 16. Anche la ferrovia è stata riattivata. Sul posto i Vigili del Fuoco con diversi mezzi e un elicottero, i Carabinieri Forestali, la Polizia municipale, la Protezione Civile Cvp di Campomarino. In tanti stanno seguendo le operazioni di spegnimento dal lungomare dove diverse case e residence sono già affollati di turisti e villeggianti. L’elicottero ha effettuato diversi lanci caricando l’acqua in mare sotto gli occhi di centinaia di bagnanti.

Non è stato al momento necessario evacuare delle famiglie in contrada Fucilieri e Colle della Torre ma diverse persone sono scese in strada e hanno abbandonato le case prese dallo spavento e dalla vista delle fiamme e del fumo nero che ha avvolto tutta la zona. Gli interventi sono stati resi impegnativi dal vento ma le squadre sono al lavoro per circoscrivere il fronte del fuoco. Traffico in tilt sulla strada principale del lungomare e rallentato in Tangenziale. Sono in corso i sopralluoghi per verificare la presenza di focolai che sono divampati per cause da accertare.

Più informazioni su