Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Capienza a 7500 posti, riflettori nuovi e antincendio: ad agosto partono i lavori allo stadio

E’ stato stipulato il 23 giugno il contratto tra il Comune e la ditta appaltatrice, la Fursol Srl di Campobasso. Entro 45 giorni inizierà l’intervento di manutenzione, potenziamento e adeguamento dell’impianto sportivo di Selvapiana. Sarà riaperto l’anello inferiore della curva Nord e sarà possibile organizzare partite ed eventi anche in notturna. Verrà ripristinata anche la cabina elettrica.

Più informazioni su

Sei anni. Tanto è passato dall’approvazione della delibera regionale che stanziava per la prima volta 800mila euro a favore dello stadio di Selvapiana. Era tutto un mondo diverso: Michele Iorio era il presidente della Regione, Gino Di Bartolomeo il sindaco di Campobasso. Il calvario è stato lungo e tortuoso. Si è rischiato di perdere la somma, la giunta Frattura ha evitato che finisse in perenzione, il progetto è stato visto, rivisto, rivoluzionato, fino all’assegnazione, finalmente, dei lavori di restauro del catino che ormai ha anche i suoi annetti: a febbraio ha spento 32 candeline.

La notizia è che è stato stipulato il contratto tra il Comune capoluogo e la ditta che si è aggiudicata i lavori: si tratta della Fur. Sol Srl, ditta di impianti termici ed elettrici di Campobasso. I lavori, come scritto al momento della stipula dell’accordo, dovranno partire entro e non oltre 45 giorni. Facendo due calcoli facili facili, dovranno iniziare nella prima settimana di agosto. Ma di quali interventi si parla nel dettaglio?

Innanzitutto, bisogna dire che circa 150 degli 800mila (anzi, 600mila e rotti, al netto delle tasse, ndr) sono stati impiegati per creare i divisori tra le tifoserie. Ne restano circa 450mila lordi, ovvero 400 ‘puliti’ da utilizzare per tutto il resto. E cioè, per riportare la capienza a 7500 spettatori, attraverso la riapertura dell’anello inferiore della curva Nord ‘Scorrano’: dunque, niente più tuti innocenti, chi andrà in curva potrà guardare la partita anche dalla parte sottostante. E questo succederà sicuramente nelle giornate piovose.

Ma la prescrizione che assorbirà il grosso della somma sarà il rifacimento del sistema anticendio, da adeguare alle nuove e rigide norme in vigore. E oltre a questo sarà rivisto l’impianto elettrico con il ripristino della cabina. Ci sarà una cosa che farà piacere a molti: si lavorerà sui riflettori per permettere le partite – o gli eventi – in notturna. I tempi per ultimare i lavori non sono noti ma si conta di finirli entro un periodo non lunghissimo.

Più informazioni su